Comunicato LAC.

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

LA LAC INVITA A NON ACQUISTARE I BOTTI PER SALVARE GLI ANIMALI E A DEVOLVERE I DENARI RISPARMIATI ALLE POPOLAZIONI COLPITE DAL MAREMOTO E DALLE GUERRE. I FUOCHI ARTIFICIALI SONO CAUSA DI MORTE, FERIMENTI E TRAUMI PER UCCELLI, CANI, GATTI E ANIMALI DOMESTICI.

La LAC Lega per l'Abolizione della Caccia - Sezione del Veneto invita i cittadini che amano la natura e gli animali a non utilizzare i botti per festeggiare l'arrivo del nuovo anno. Lo scoppio dei fuochi artificiali in piena notte causa agli animali danni che nemmeno possiamo immaginare; negli uccelli un botto causa uno spavento tale che li induce a fuggire dai dormitori, volando al buio anche per chilometri, andando a morire sfracellati addosso a qualche muro, albero o cavi elettrici. Quelli che riescono ad atterrare o a posarsi in qualche albero, spesso muoiono assiderati a causa delle rigide temperature ed alla mancanza di un riparo. Nei gatti, e soprattutto nei cani, un botto crea forte stress e spavento tali da indurli a fuggire dai propri giardini e recinti per scappare dal rumore a loro insopportabile, finendo spesso vittime del traffico o di ostacoli non visibili al buio. Negli animali di allevamento come mucche, cavalli e conigli le conseguenze delle esplosioni possono provocare nelle femmine gravide addirittura l'aborto da paura.

La LAC invita i cittadini a non acquistare i botti in modo da salvare gli animali e a devolvere le cifre risparmiate alle popolazioni colpite dal gravissimo maremoto e dalle guerre in corso.

Andrea Zanoni, Presidente della LAC del Veneto, ha dichiarato: "Quest'anno con le migliaia di morti a causa del maremoto e delle varie guerre in corso sarebbe quanto meno fuori luogo e disgustoso festeggiare il nuovo anno con tanto rumore, meglio sarebbe devolvere i soldi risparmiati alle popolazioni colpite dalle calamità naturali e dalle guerre. Poi chi ama gli animali non usa i botti e chi festeggia con i botti inconsapevolmente è colpevole ogni anno della morte, dopo atroci sofferenze, di migliaia di animali per spavento, ferite, assideramento. Ci appelliamo a tutte le persone sensibili affinché non utilizzino i botti e convincano di ciò anche i propri conoscenti, in questo modo eviteremo una strage silenziosa e centinaia di interventi dei Vigili del Fuoco chiamati ogni anno per recuperare cani e gatti terrorizzati rifugiati nei posti più impensabili.".

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Solidarietà'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!