Non regalate coniglietti a Pasqua.

Notizia inserita il 1/04/2012

Un coniglio non è un impegno da poco, e se si è in grado di tenerlo in casa va adottato, non comprato.

NON E' UN GIOCO.
E' REALE, UN ESSERE VIVENTE,
UN IMPEGNO CHE PUO' DURARE 10 ANNI

E' di nuovo quel periodo dell'anno. I negozi di animali adornano le vetrine con adorabili coniglietti. I vostri bambini vi pregano di acquistarne uno. E' così difficile resistere. Dopo tutto, si pensa, un animaletto così facile da tenere sarebbe perfetto per un bambino...

Ripensateci! Ogni anno, migliaia di conigli vengono lasciati nei rifugi o abbandonati per strada (una condanna a morte sicura per un coniglio domestico), spesso proprio a causa dell'assenza di riflessione da parte dei genitori che li hanno acquistati per i loro figli.

I conigli sono fisicamente delicati e fragili, e richiedono cure veterinarie specializzate. I bambini sono naturalmente vivaci, esuberanti, e affettuosi. Ma "voler bene" per un bambino piccolo di solito significa: abbracci, coccole, portare in giro un animale come fosse un peluche - esattamente ciò che può terrorizzare un coniglio.

Conigli trattati in questo modo spesso iniziano a graffiare o mordere, semplicemente perché impauriti.

Molti conigli possono cadere accidentalmente dalle braccia dei bambini, rompendosi gambe e schiena.

Coloro che sopravvivono ai primi mesi raggiungono rapidamente la maturità, e non sono più piccoli e "coccolosi". Spesso i ragazzi perdono interesse, e il coniglio, che non ha voce per dire se ha fame, o sete, o se devi pulirgli la lettiera, viene gradualmente trascurato.

Genitori, ascoltateci! Se state pensando di accogliere un coniglio nella vostra famiglia, riflettete su questo: i conigli da compagnia vivono 7-10 anni.

Non agite d'impulso, e NON comprate MAI un coniglio.

Aspettate fino a dopo la vacanza. Prendete una decisione consapevole, documentatevi prima sulla cura dell'animale. Se decidete che potete accogliere un coniglio in casa, allora l'unica cosa giusta da fare è adottarlo, mai comprarlo

Per la salute e il benessere del coniglio (così come del vostro bambino) assicuratevi che il responsabile dell'animale sia sempre un adulto, capace di sorvegliare l'interazione tra esso e i bambini.

I conigli domestici sono curiosi, intelligenti, e molto sociali per natura. Un coniglio è un compagno delizioso, ma ricordate: non è un giocattolo per bambini. E' reale, un essere vivente, un impegno che dura 10 anni!

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA CURA DEL CONIGLIO
E LE ADOZIONI NELLA VOSTRA ZONA, CONTATTATE
L'ASSOCIAZIONE ANIMALI ESOTICI ONLUS.
www.aaeconigli.it

Maggiori informazioni

I conigli sono creature fragili. Hanno una struttura ossea più leggera di cani e gatti e se lasciati cadere a terra facilmente si spezzano la spina dorsale. I coniglietti di poche settimane sono graziosi, piacevoli da coccolare e si lasciano maneggiare facilmente. Ma la loro infanzia non dura molto: in soli due mesi queste tenere creaturine si trasformano in conigli adulti e volitivi, che spesso non tollerano più di farsi prendere in braccio. Le loro muscolose zampe posteriori possono graffiare e i loro denti affilati infliggere morsi dolorosi.

I maschi non sterilizzati spruzzano e marcano il loro territorio, come fanno i cani, solo che questo avviene in casa, non per strada. Le femmine non sterilizzate sono territoriali e possono attaccare la mano che i bambini infilano nella gabbia. Il coniglio di casa, maschio o femmina, deve essere sterilizzato, sia per eliminare questi comportamenti, ma soprattutto per evitare di farlo soffrire e per evitare cucciolate quando in casa si ha una coppia maschio e femmina.

Ogni anno centinaia di conigli, ex regali di Pasqua, vengono abbandonati perché diventati animali adulti troppo impegnativi per dei bambini piccoli.

I conigli vivono 10-12 anni. I bambini che li ricevono in regalo se ne prenderanno ancora cura passata la novità? Oppure la povera bestiola passerà la vita relegata in una gabbia in terrazza? Come i cani e i gatti, anche i conigli sono animali sociali e hanno bisogno di attenzioni e interazioni quotidiane con la famiglia che gli accoglie. Lasciati da soli tutto il giorno, ne soffrirebbero moltissimo. Possono però farsi compagnia tra loro, quindi basta adottare due conigli, se durante la giornata non si è mai in casa (ma anche se si è in casa... due conigli sono più felici di un coniglio da solo!

Ogni anno, le associazioni che si prendono cura dei conigli abbandonati ricevono in carico centinaia di conigli abbandonati dai loro precedenti proprietari. Inoltre, al contrario dei conigli selvatici, i conigli da compagnia liberati nei campi non sono in grado di sopravvivere che uno o due giorni se lasciati a loro stessi.

I conigli adulti abbandonati presso le associazioni hanno poche probabilità di essere adottati, rispetto ai teneri coniglietti dei negozi, perché molte persone preferiscono, a torto, un cucciolo. Invece i conigli adulti sono meno complicati da gestire, specie se è la prima volta che si adotta un coniglio: sono meno fragili, più tolleranti verso i bambini e manifestano già la loro personalità adulta.

I conigli sono fantastici animali da compagnia, a patto di accettarli per quello che sono. Hanno bisogno di un ambiente sicuro e amorevole in casa, non rinchiusi in una gabbia in un angolo di una stanza o in un terrazzo. Salvate una vita ed evitate di comprare un coniglietto a Pasqua. Se volete un coniglio, adottatene uno dalla Associazione Animali Esotici.
www.aaeconigli.it

Articolo originale: Non regalate coniglietti a Pasqua!
Fonte: AgireOra - informazioni e progetti animalisti

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Natura e animali'.