Sea Shepherd annuncia l'Operazione "Blue Rage" per la difesa del tonno rosso nel mediterraneo

Notizia inserita il 25/05/2010

Il primo maggio parte la Steve Irwin per arrivare nel Mediterraneo.

Il primo maggio 2010, la Steve Irwin, nave ammiraglia della Sea Shepherd, partirà da New York City e si dirigerà verso il Mediterraneo, dove avrà inizio la campagna 2010 per la difesa del tonno rosso (o tonno "pinna blu"): operazione Blue Rage. La campagna punta a fermare varie attività criminali che stanno portando il tonno rosso all'estinzione.

N.D.R. Tutto il cibo servito sulle navi dell'associazione, coerentemente con il suo impegno per la salvezza di tutti gli animali, non solo di quelli che vivono nell'oceano è ovviamente vegan.

I tonni rossi sono attualmente sottoposti a bracconaggio e a sovrasfruttamento estremo: la popolazione è calata di almeno un 85% da quando l'era dell'industria della pesca è iniziata. Le quote di pesca del tonno sono fissate al un livello altissimo di 13.500 tonnellate dalla International Commission for the Conservation of Atlantic Tunas (ICCAT).

Ma in realtà ne vengono pescati ogni anno 60.000 tonnellate. Come se non bastasse il CITES ha scandalosamente evitato di includere il tonno rosso tra le specie protette. La decisione è stata presa dopo che Giappone, Canada e varie altre nazioni economicamente deboli si sono opposte al provvedimento.

In risposta, come ultima difesa del tonno rosso, Sea Shepherd si attiverà per applicare le leggi di conservazione opponendosi al bracconaggio che sta al momento minacciando la specie.

E' oltraggioso che i tonni rossi vengano pescati fino all'estinzione e che non ci sia un solo governo che stia facendo qualcosa a riguardo. Il tonno rosso atlantico è uno dei più grandi e veloci pesci al mondo, è anche una specie che cresce lentamente e di lunga vita, e ciò rende l'attuale sovrasfruttamento ancora piÙ pericoloso non solo per i tonni, ma anche per gli ecosistemi degli oceani nei quali essi vivono.

Il fondatore e presidente della Sea Shepherd, il capitano Paul Watson, afferma: "Sono infuriato per quanto è stata lasciata fuori controllo la crisi del tonno rosso. L'industria della pesca sta letteralmente investendo sull'estinzione della specie, in modo da poter controllare il prezzo, tenendo le intere forniture di tonno nei congelatori. Non possiamo permettere che questo tipo di avidità continui."

La stagione di pesca dei tonni rossi dura da metà maggio fino ad agosto. Sea Shepherd inizierà l'operazione Blue Rage immediatamente dopo il suo arrivo nel Mediterraneo.

Visita il nuovo sito web dell'operazione Blue Rage!

Fonte:

Sea Shepherd, Sea Shepherd Announces Operation Blue Rage, 28 aprile 2010

Traduzione a cura di Sea Shepherd Italia

Articolo originale: Sea Shepherd annuncia l'Operazione Blue Rage
Fonte: AgireOra - informazioni e progetti animalisti

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Natura e animali'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!