Massimo della Pergola

Massimo della Pergola, uno degli inventori del Totocalcio, è nato a Trieste nel 1912.

Sin da giovanissimo cominciò a lavorare come giornalista sportivo ma, a causa delle leggi razziali del regime fascista, fu espulso dalla Gazzetta dello Sport in quanto di famiglia ebrea.

Durante la guerra fu internato in un campo di lavoro in Svizzera.

Al termine del conflitto mondiale ebbe l'idea di risanare le economie dello sport italiano grazie alle scommesse e inventò quindi la schedina del totocalcio, al tempo chiamata Sisal. Al contempo fu reintegrato nell'organico della Gazzetta dello Sport come caporedattore della sezione dedicata al calcio.

Nonostante il Coni, nel 1948, non attribuisse, nel corso di una vertenza giudiziaria, alcun riconoscimento al padre del Totocalcio, della Pergola inventò anche il pronostico sulle corse dei cavalli, il Totip.

A partire dal 1954 Massimo della Pergola si ritirò dall'ambiente dei giochi a pronostico e si dedico interamente al giornalismo sportivo.

Massimo della Pergola è morto il 13 marzo 2006 all'età di 94 anni.

Elenco dei triestini celebri.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!