Azalea della ricerca: un regalo che sostiene la vivisezione, meglio evitare!

Notizia inserita il 12/04/2010

Domenica 9 maggio, come ogni anno, l'AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, raccoglie fondi per i propri progetti con la vendita delle azalee, in concomitanza con la ricorrenza della Festa della Mamma.

Il problema però è che, pensando di fare un regalo gradito, in realtà si contribuisce a finanziare qualcosa che la mamma destinataria del regalo di certo non intende sostenere: la vivisezione, vale a dire esperimenti su animali nei quali viene indotta una malattia artificiale, quindi molto diversa da quella che si genera spontaneamente, ed in più in una specie molto diversa dalla nostra, il che rende il risultato del tutto inutile per la cura della malattia umana.

Questi esperimenti, dunque, sono da evitare per tre motivazioni principali:

1. Non sono utili alla scienza, gli animali non sono modelli sperimentali adatti all'uomo, perché troppo diversi da noi, fisiologicamente, geneticamente, anatomicamente, a livello cellulare e sub-cellulare.

2. Non sono utili dunque ai malati, ma anzi, costituiscono uno spreco di risorse preziose (denaro, tempo, persone) che andrebbero invece usate per combattere davvero la malattia o per fare prevenzione.

3. Si tratta di una sofferenza atroce per gli animali utilizzati, che termina sempre con la morte. Quasi la metà degli animali usati in Italia nei laboratori, vale a dire quasi mezzo milione ogni anno, è usata proprio in questo genere di ricerca, la cosiddetta "ricerca di base".

Quello che possiamo fare come singoli cittadini per opporci alla sperimentazione animale o vivisezione (queste due parole sono sinonimi) è dunque rifiutarci di sostenere quelle associazioni che usano parte dei fondi raccolti per finanziare esperimenti di questo genere. Solo in questo modo tali associazioni potranno essere indotte a cambiare politica.

E' vero che solo una piccola parte dei fondi raccolti vengono usati per la vivisezione, e la maggior parte viene usata per fare realmente ricerca scientifica, così come nel mondo solo una piccola parte della ricerca è fatta su animali e la maggior parte è fatta con metodi scientifici, ma a questo a maggior ragione ci deve indurre a opporci a ogni spreco di risorse e di vite animali!

Che la vivisezione sia una piccola porzione della "ricerca" ci dimostra proprio che non è vera la scusa "Ma se non facciamo esperimenti su animali il progresso si ferma". Al contrario, il progresso va avanti grazie alla ricerca vera, quella senza animali, mentre quella piccola porzione di inutile sperimentazione su animali potrebbe essere eliminata già da subito, e potrà esserlo solo se ciascuno di noi si rifiuta di sostenerla col proprio denaro.

Quindi, alla mamma è meglio fare un regalo che non faccia del male a nessuno, né agli animali, né al progresso scientifico, e se si vuole regalarle una pianta o dei fiori, meglio comprarli in una qualsiasi fioreria; comprandoli invece ai tavoli di raccolta fondi dell'AIRC contribuirete a finanziare la vivisezione.

Per saperne di più sull'argomento, si può visitare la pagina della campagna:
Per una ricerca di base senza animali

Fai un regalo che non nuoce alla scienza e agli animali!

Alcuni suggerimenti per un regalo da fare alle mamme per la loro festa, che non comportano "effetti collaterali" dannosi per nessuno, animali inclusi!

Fiori

Come detto sopra, una pianta o un mazzo di fiori comprati in fioreria è sempre un regalo gradito!

Libri dedicati a ricette e salute

Se la mamma ama cucinare, ecco alcuni suggerimenti di libri di ricette "etiche" e molto salutari, oltre che buonissime: con ingredienti tutti vegetali non si fa del male agli animali, all'ambiente e alla propria salute, e si possono preparare piatti originali e davvero deliziosi!

Altri libri sono invece più adatte alle mamme che vogliono dimagrire oppure imparare a mantenersi in perfetta salute attraverso l'alimentazione.

La Cucina Etica Facile

Oltre 220 ricette che spaziano dall'antipasto al dolce, da eseguire a passo a passo con tutte le indicazioni utili e i suggerimenti per variare secondo la stagione e la disponibilità degli ingredienti. Per ogni ricetta sono indicati il livello di difficoltà, il tempo richiesto nella preparazione e anche la fascia di costo.

Il libro si può richiedere in libreria, o ordinare on-line:
Richiedi on-line il libro La Cucina Etica Facile

La Cucina Diet_Etica

Dalle preparazioni della tradizione mediterranea alle cucine etniche, la Cucina Diet_Etica propone oltre 230 ricette accompagnate da un ricco repertorio di immagini a colori dei piatti presentati. Ogni ricetta è accompagnata da una specifica tabella nutrizionale e dai tempi per la preparazione mentre un breve commento introduttivo consiglia i migliori abbinamenti dal punto di vista nutrizionale. Completa il tutto un inserto con oltre 70 ricette di gustose e fantasiose pizze e calzoni 100% vegetali!

Il libro si può richiedere in libreria, o ordinare on-line:
Richiedi on-line il libro La Cucina Diet_Etica

La Dieta Skinny Bitch

Questo libro, che si basa sulle più recenti acquisizioni nel campo della nutrizione, demolisce senza pietà opinioni consolidate, ma scientificamente errate, sul cibo e promuove un programma nutrizionale che, nel rispetto dell'ambiente e degli animali, permette di sentirsi cariche di energie e diventare irresistibilmente belle.
Le autrici sono Rory Freedman (ex agente per l'Agenzia Ford Models, da oltre dieci anni si occupa di salute, benessere e alimentazione) e Kim Barnouin (ex modella, con un Master in Nutrizione olistica), entrambe consulenti per l'alimentazione di modelle, atleti, gente di spettacolo.

Il libro si può richiedere in libreria, o ordinare on-line:
Richiedi on-line il libro La Dieta Skinny Bitch

VegPyramid

Questa guida descrive i principali gruppi alimentari, le loro proprietà, e dà indicazioni su quali cibi vegetali, e in che proporzione, far apparire nella nostra alimentazione quotidiana al fine di impostare una dieta ottimale, per vivere bene, con gusto, e facendo automaticamente prevenzione contro le più importanti malattie oggi diffuse.
Il libro contiene delle schede con menu di esempio settimanali per diversi fabbisogni calorici.

Si può richiedere in libreria, o ordinare on-line:
Richiedi on-line il libro VegPyramid

Altri libri o riviste

Se alla mamma piace leggere, narrativa, o saggi, o romanzi storici, o di altro genere, una scorta di libri che le basti per qualche settimana o mese è sempre un regalo gradito, oppure un "buono spesa" in una libreria, in modo che scelga lei quelli che preferisce.

Anche un abbonamento a una rivista che sapete piacerle è un bel regalo!

Sedute in un centro benessere

Un buono per una o più sedute di massaggio, sauna, fanghi, ecc. nel centro benessere più vicino può essere un'idea originale per regalare qualche momento di relax alla mamma.

Abbonamento a cinema o teatro

Un abbonamento al cinema o al teatro, se vostra madre è appassionata - o anche se non lo è, può essere un modo per farla uscire a divertirsi! - è certamente una buona idea.

Storia della festa della mamma

Festeggiare per un giorno all'anno tutte le mamme è una tradizione che si perde nella notte dei tempi.

Già gli antichi greci festeggiavano la dea Rea, madre degli dei. Gli antichi romani celebravano con una settimana di festa dedicata alle donne e alle rose l'arrivo di maggio e della primavera.

In Inghilterra, nel '600 veniva celebrato il "Mothering Sunday" la quarta domenica della Quaresima, e chi lavorava lontano da casa aveva un girono libero per andare a trovare la madre. Era tradizione offrire alle mamme una torta speciale, chiamata "Mothering cake".

Ma la moderna "Festa della mamma", che si celebra in molti paesi del mond la seconda settimana di maggio, viene dagli Stati Uniti, che nel 1914 decisero di proclamare questa data festività nazionale. Il tutto partì da una petizione di Ana Jarvis, di Philadelphia, la quale, dopo la morte della madre, volle impegnarsi nel far riconoscere a livello nazionale una giornata dedicata a tutte le mamme. Non solo riuscì a farlo per tutti gli Stati Uniti, ma anche per tutto il mondo, visto che ormai questa festa è diffusa in tutto il mondo, anche se in alcuni paesi si tiene in una data diversa.

In Italia, come negli Stati Uniti, si tiene la seconda domenica di maggio.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!