Bagno lanterna

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Comunicato stampa del Comune di Trieste

"Posso comprendere la preoccupazione della gente davanti a notizie false o non sufficientemente chiare ma lo ribadisco, il Bagno della Lanterna resterà di proprietà del Comune di Trieste, i prezzi dei biglietti d'ingresso continueranno ad essere estremamente popolari e non subiranno quindi alcun aumento, mentre puntiamo decisamente a migliorare i servizi all'interno dello stabilimento". E' questa la perentoria replica del vicesindaco e assessore alla Cultura e Sport Paris Lippi in merito alle notizie sulle sorti del tradizionale bagno "Pedocin".

"Il Comune -sottolinea Lippi- non vuole vendere assolutamente lo stabilimento della Lanterna che appartiene alla sua storia e alla tradizione, segno, con il suo muro che divide gli uomini dalle donne, unico ed esclusivo, che costituisce una caratterizzazione della città, una curiosità che ogni anno ritorna ciclicamente sulle pagine dei giornali nazionali e di mezz'Europa".

"La gara indetta è la solita procedura che avviene ogni anno e che punta ad affidare ad una cooperativa la gestione dei servizi all'interno dello stabilimento. Nella sostanza -conferma il Vicesindaco- nulla di diverso rispetto al passato. E' il solito bando di gara nel quale abbiamo inserito la richiesta di offrire servizi migliori ed aggiuntivi, in modo da valorizzare ancora di più la struttura e l'efficienza del complesso, ad esempio prevedendo tra l'altro la possibilità di un nuovo punto ristoro e anche una più ampia apertura oraria dello stabilimento".

"Puntiamo -ha concluso Lippi- a dare migliori e più adeguati servizi a tutti i frequentatori del "Pedocin", mantenendo inalterati i prezzi dei biglietti d'ingresso, è ciò vale anche per il Bagno di via Paolo Veronese". "Operando in quest'ottica, all'insegna della trasparenza e della buona amministrazione, puntiamo inoltre a realizzare dei risparmi di gestione, salvaguardando denaro pubblico, per reinvestirlo in ulteriori interventi e servizi d'interesse sociale per la nostra città.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.