Cuccioli: attenzione

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

L'Amministrazione Provinciale di Trieste - Funzione Tutela della Fauna e della Flora - informa tutti i cittadini che, particolarmente in questo periodo dell'anno, si possono trovare nei boschi e prati del Carso cuccioli di capriolo, di cinghiale ed altre specie appartenenti alla fauna selvatica locale.

Pertanto si raccomanda vivamente a tutti coloro che frequentano l'altipiano di non toccare o prendere in mano i piccoli. Seppure essi possano essere soli ed in apparente stato di abbandono, bisogna tener presente che sono costantemente sorvegliati dalla madre. Qualora l'uomo dovesse trasferire il proprio odore al cucciolo, anche per un semplice contatto, la madre non lo riconoscerebbe più come proprio e lo abbandonerebbe, destinandolo così a morte certa.

Visto inoltre il succedersi di incidenti stradali dovuti ad animali selvatici che attraversano le strade impauriti dai cani lasciati liberi sul Carso, la Provincia raccomanda tutti i proprietari di cani di condurli in bosco muniti di idonea museruola o al guinzaglio come previsto dai regolamenti e dalle ordinanze comunali. Ciò al fine di evitare danni e salvaguardare l'incolumità non solo della fauna selvatica (in particolare ai caprioli) ma anche degli automobilisti e dei motociclisti che transitano sulle strade del Carso.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!