Elezioni 2006

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Il presente testo esplicativo, per quanto accuratamente redatto, non ha alcun valore legale né vuole sostituirsi a quanto predisposto dalle Pubbliche Amministrazioni competenti.

In vista delle prossime elezioni del 9 e 10 aprile 2006, il Comune di Trieste ha predisposto un vademecum per il cittadino (il file completo, in formato pdf, è scaricabile dal sito della Rete Civica cliccando qui).

Riassumendo alcuni punti di interesse pratico e generale:

A Trieste, contestualmente alle elezioni per la Camera (scheda rosa) e il Senato (scheda gialla), si voterà per l'elezione del Presidente della Provincia e del Consiglio Provinciale (scheda blu), del Sindaco e del Consiglio Comunale (scheda verde) e per il rinnovo dei Consigli Circoscrizionali (scheda grigia).

I seggi rimarranno aperti
domenica 9 aprile dalle 8 alle 22
e
lunedì 10 aprile dalle 7 alle 15.

L'eventuale turno di ballottaggio per l'elezione del Sindaco e del Presidente della Provincia si terrà dopo 15 giorni (i giorni 23 e 24 aprile).

Per votare è necessario presentarsi nella sezione che gli compete con un documento di identità valido e con la propria tessera elettorale.

Per le elezioni relative al Senato e alla Camera (le cosiddette elezioni politiche) NON è possibile esprimere voto di preferenza, pena l'annullamento del voto. L'elettore esprime il proprio voto tracciando un segno sul simbolo della lista prescelta; il voto espresso per la lista produce effetti anche in favore della coalizione di cui la lista fa parte, evidenziata sulla scheda stessa.

Si ricorda che per il Senato possono votare gli elettori aventi età superiore ai 25 anni.

Per quanto riguarda le elezioni amministrative (Provincia, Comune e Circoscrizioni) la modalità di espressione del voto è diversificata.

Nel caso della Provincia l'elettore può:
votare solo per un candidato alla presidenza della Provincia tracciando un segno sul rettangolo in cui è scritto il nome del candidato. In questo caso il voto non si estende automaticamente al gruppo/gruppi collegati e il voto vale esclusivamente per la designazione del Presidente;
votare per un candidato al Consiglio provinciale tracciando un segno sul simbolo del gruppo che lo sostiene. In questo modo il voto, oltre che per il candidato al Consiglio provinciale, si estende automaticamente al candidato alla presidenza ad esso collegato;
votare per un candidato alla presidenza della Provincia e per un candidato al Consiglio provinciale tra loro non collegati (voto disgiunto) tracciando due segni di voto, di cui uno per indicare il candidato al Consiglio provinciale ed uno per il candidato alla presidenza della Provincia.

Non si possono esprimere preferenze.

Nel caso del Comune l'elettore può:
votare solo per un candidato alla carica di Sindaco tracciando un segno sul rettangolo in cui è scritto il nome del candidato. In questo caso il voto non si estende automaticamente al gruppo/gruppi collegati e il voto vale esclusivamente per la designazione del Sindaco;
votare per un candidato alla carica di Sindaco tracciando un segno sul simbolo della lista prescelta. In questo modo il voto, oltre che per la lista, si estende automaticamente al candidato alla carica di Sindaco ad esso collegata;
votare per un candidato alla carica di Sindaco e per una lista tra loro non collegati (voto disgiunto) tracciando due segni di voto, di cui uno sul simbolo della lista per indicare la lista prescelta ed uno sul rettangolo che contiene il nome del candidato alla carica di Sindaco.

E' possibile esprimere una preferenza per un candidato consigliere della lista votata scrivendone il cognome sull'apposita riga a fianco del contrassegno.

Nel caso delle Circoscrizioni l'elettore esprime il proprio voto tracciando un segno sulla lista prescelta.

E' possibile esprimere una preferenza per un candidato della lista votata scrivendone il cognome sull'apposita riga a fianco del contrassegno.

Per ulteriori approfondimenti e chiarimenti si rimanda agli uffici comunali preposti ovvero al già citato documento realizzato dal Servizio Comunicazione in collaborazione con l'Ufficio Elettorale del Comune di Trieste.

Il presente testo esplicativo, per quanto accuratamente redatto, non ha alcun valore legale né vuole sostituirsi a quanto predisposto dalle Pubbliche Amministrazioni competenti.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!