Bilancio del progetto "Ricrea-Musica"

Notizia inserita il 04/06/2009

Progetto Ricrea-Musica: laboratori e attività musicali per i ricreatori di Trieste

Il bilancio del progetto "Ricrea-Musica: laboratori e attività musicali per i ricreatori di Trieste", per sostenere la crescita degli adolescenti che frequentano i ricreatori cittadini Padovan, Pitteri e Ricceri, aiutarli in una gestione sana del tempo libero impiegandolo in campo musicale, promosso dal Comune di Trieste, Area Educazione Università e Ricerca e realizzato grazie al contributo della Fondazione CRTrieste, è stato presentato oggi presso la Sala del Consiglio Generale della Fondazione CRTrieste. All'incontro erano presenti il Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione CRTrieste Renzo Piccini, l'Assessore all'Educazione, Infanzia, Giovani, Università e Ricerca Giorgio Rossi, Maria Rosa Manià, Direttore dei Servizi educativi integrati per l'infanzia i giovani e la famiglia dell'Area Educazione Universita' e Ricerca e Gabriele Centis, Direttore della Scuola di Musica 55.

L'incontro di oggi è stata l'occasione per fare un bilancio del progetto, che grazie al contributo della Fondazione CRTrieste, ha potuto prendere avvio nel marzo 2008 concludendosi, con ottimi risultati, con alcuni incontri durante l'anno scolastico in corso. Il progetto, promosso dal Comune di Trieste, Area Educazione, Università e Ricerca, aveva come obiettivo la crescita degli adolescenti che frequentano i ricreatori cittadini, fornendo un aiuto per una gestione sana del loro tempo libero impiegandolo in campo musicale. La Fondazione CRTrieste, coerentemente con la propria attenzione al sostegno delle attività di formazione, istruzione ed educazione della città di Trieste, ha voluto contribuire a quest'iniziativa per l'opportunità che viene data ai giovani di "crescere" e imparare, aiutati da personale qualificato, capace pertanto di dar loro gli strumenti necessari per diventare adulti consapevoli. Il Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione CRTrieste, Renzo Piccini, ha voluto sottolineare proprio l'importanza che rivestono i ricreatori cittadini, quali istituzioni educative e punto di riferimento concreto per tantissimi giovani triestini.

Quasi quaranta i ragazzi coinvolti da "Ricre-Musica", attraverso i due laboratori attivati: "Musica e nuove tecnologie" e "Musica d'Assieme", gestiti da alcuni docenti della Scuola di Musica 55/Casa della Musica.

Nel laboratorio "Musica e nuove tecnologie", tenuto dal docente sig. Sergio Portaluri, gli argomenti vertevano sulla struttura della canzone, l'arrangiamento e i vari tipi di strumento a disposizione per la composizione e registrazione di brani musicali. Si è concretizzato alla fine con la creazione di un cd audio di tutti i brani registrati nel corso delle varie lezioni. Tale laboratorio si è articolato in otto incontri svoltisi presso il ricreatorio Pitteri e altrettanti incontri presso il ricreatorio De Amicis, coinvolgendo una quindicina di ragazzi.

Il laboratorio "Musica d'assieme", tenuto invece dai docenti sig. Marco Steffè, sig. Marco Vattovani, e sig. Fulvio Zafret, aveva lo scopo di preparare alcuni brani da suonare in gruppo, trattando anche qualche argomento di teoria musicale e l'arrangiamento dei singoli strumenti. Tale laboratorio è stato articolato in 24 incontri, distribuiti equamente tra il ricreatorio Pitteri ed il ricreatorio Ricceri, coinvolgendo diciassette ragazzi, con un'integrazione di altri due laboratori presso il ricreatorio Ricceri durante l'anno scolastico 2008/2009. Alla fine, sono stati realizzati due cd con i brani elaborati dai ragazzi e, presso il ricreatorio Ricceri, si è svolto un concertino finale, organizzato dagli educatori, nel quale i ragazzi si sono esibiti mettendo in pratica le nozioni tecnico-strumentali apprese durante il corso.

Inoltre sono stati svolti, sotto la guida del docente Sergio Cossu, altri cinque laboratori sulla Canzone presso i ricreatori De Amicis, Pitteri, Ricceri, Stuparich e Gentilli.

Ogni laboratorio è stato articolato in 4 incontri presso ogni struttura, coinvolgendo in totale quaranta ragazzi di età compresa tra i 7 e 17 anni. Sono stati presentate, non solo attraverso lezioni teoriche, ma anche con l'ascolto di dischi e con esecuzioni dal vivo, l'evoluzione storica e i vari generi della canzone, stimolando i ragazzi ad utilizzare la propria creatività, e realizzando, a conclusione del progetto, una canzone originale per ogni ricreatorio.

In generale tutti i ragazzi hanno partecipato con grande entusiasmo agli incontri didattici portando a casa un bagaglio di nuove esperienze e conoscenze. Tutte le iniziative del progetto si sono poste come momenti "ricre-attivi", in cui i giovani si sono divertiti e al contempo sono diventati consapevoli delle loro capacità musicali individuali e hanno creato una sintonia con i loro compagni, (creazione cd e realizzazione concerto), per la cui attuazione risultano fondamentali i contributi di ciascuno e l'interazione positiva tra i membri del gruppo.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!