Prescrizioni terrapieno di Barcola

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Le nuove prescrizioni per la messa in stato di sicurezza d'emergenza e quindi per l'utilizzo a determinate condizioni delle aree inquinate della zona del terrapieno di Barcola-Bovedo e limitrofe sono state rese note in Municipio venerdì 3 marzo nel corso di una conferenza stampa tenuta dall'Assessore comunale all'Ambiente Maurizio Ferrara con il dirigente del settore ing. Gianfranco Caputi.

Tali prescrizioni derivano dai dati concernenti la quasi totalità delle indagini effettuate a cura dell'ARPA (mancano ancora solo i dati sull'acqua di mare che saranno disponibili tra circa 15 giorni), che la stessa Agenzia ha consegnato il 28 febbraio, dopo 4 mesi di approfondite ricerche. Dati che sono stati esaminati e valutati stamattina in Municipio, nel corso di una riunione tecnica cui hanno partecipato i responsabili dell'Autorità Portuale, dell'Azienda Sanitaria, del Genio Civile per le Opere Marittime, della Capitaneria di Porto, oltre che naturalmente dell'ARPA e del Comune di Trieste.

Le prescrizioni, che per la loro importanza sono state preannunciate in via "ufficiosa" subito dopo la suddetta riunione, saranno ora - è stato precisato - ufficialmente emanate entro i brevissimi tempi "tecnici" richiesti dalla stesura materiale e formalizzazione burocratica dell'atto.

Nella sostanza - hanno spiegato Ferrara e l'ing. Caputi -, premesso che i rilevamenti effettuati consentono di ribadire quanto già si era inizialmente stabilito, e cioè che l'area nel suo complesso è effettivamente inquinata, motivo per cui la linea fin qui tenuta dai diversi Enti coinvolti va considerata assolutamente corretta, va peraltro considerato come vi sia gradi e situazioni diversificate rispetto all'inquinamento, per cui anche i relativi provvedimenti possono oggi, con i dati più approfonditi di cui ora si dispone, venir opportunamente diversificati.

E' seguita quindi l'elencazione di tutte le aree interessate, a partire da Barcola e in direzione della città, con le relative prescrizioni:

  • per le aree iniziali, la prima di pertinenza dell'Aeronautica Militare per indagini meteorologiche, la successiva dell'Acegas (impianti alla foce del torrente Bovedo): prosecuzione delle attività con divieto di scarico e di movimentazione dei terreni;
  • sulle aree della Società Velica Barcola Grignano e del Club Nautico Sirena, autorizzate le attività di carattere sociale e sportivo e di rimessaggio e alaggio delle imbarcazioni, ma interdetto, per il momento, in attesa dell'arrivo degli ulteriori dati, il contatto dell'uomo con il mare;
  • area ripetitori Vodafone - Tim: solo la normale attività tecnica;
  • aree del Club del Gommone, del Surf Team e della sezione Windsurf del CRAL-APT (è questa la zona più "problematica"): tutte le attività interdette fino alla posa di adeguato materiale di copertura (con almeno 20 cm. di ghiaia) che avverrà a cura dell'Autorità Portuale, nei punti indicati. Solo dopo tale operazione - restando comunque escluso ogni tipo di intervento di movimentazione dei terreni - sarà consentita la ripresa delle sole attività sportive, in attesa di un successivo indispensabile intervento di asfaltatura. Inoltre, solo per la sezione Windsurf del CRAL-APT, ulteriore prescrizione riguardante il completamento dell'esistente incompleta recinzione dell'area, prima della ripresa di qualunque attività;
  • aree del Dopolavoro Ferroviario e del CRAL-APT: situazione verificata come regolare, nessuna prescrizione e ripresa di tutte le attività;
  • area portuale tra il CRAL-APT e il Molo 0: completamente interdetta con divieto di accesso;
  • zona cabine Acegas acquedotto: solo attività tecniche;
  • area "Sea Service": già chiusa da recinzioni.

E' stato infine precisato che, al di là di tali prescrizioni, tutte le indagini sull'intera area comunque proseguiranno, per gli ulteriori necessari accertamenti.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!