Trieste che si muove

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Trieste che si muove - fotoreporter del Piccolo in mostra

Si è inaugurata giovedì 19 gennaio alle ore 18.00, a Palazzo Costanzi, in Piazza Piccola a Trieste la mostra "Trieste che si muove - I fotoreporter del Piccolo in mostra", realizzata con le immagini scattate dai reporter del Piccolo, Marino Sterle, Claudio Tommasini, Andrea Lasorte e Francesco Bruni, nell'ambito delle iniziative culturali del Comune di Trieste.

"Panorami che si muovono, folle che si abbracciano, amori che si amano, visi di operai che possono spendere una fatica, corse di bambini che allungano la strada" ha scritto Pino Roveredo su una parete della sala di Palazzo Costanzi messa a disposizione dal Comune. Una cinquantina di foto molto diverse le une dalle altre con situazioni spesso opposte: lavoro e festa, tempo libero e impegno, mare, cielo, onde, barche, uomini, tradizioni e futuro.Le foto o meglio le sequenze sono rappresentate a colori; invece la sala di Palazzo Costanzi, così come l'ha ristrutturata l'architetto Fornasir, richiama in un verso un'antica camera oscura e nell'altro suggerisce la presenza di una rotativa che sforna a velocità altissima decine di migliaia di pagine di giornale in tempi brevissimi.

Alla realizzazione della mostra, che resterà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 fino al 27 gennaio, hanno collaborato i giornalisti del Piccolo Pietro Spirito, Claudio Ernè e Alessandro Mezzana Lona. Il 27 gennaio a conclusione della mostra le foto esposte saranno messe all'asta e il ricavato verrà devoluto a favore delle iniziative di Don Mario Vatta.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!