Triesteantiqua - XXIII Mostra Mercato dell'Antiquariato

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Sei giorni di apertura al pubblico che abbracciano il lungo ponte di Ognissanti e un significativo incremento di espositori di grande livello, molti dei quali giungono, per la prima volta, dall'estero: sono queste le principali caratteristiche della 23° edizione di TRIESTEANTIQUA, la Mostra Mercato dell'Antiquariato che sarà allestita da giovedì 27 ottobre a martedì 1 novembre nella prestigiosa cornice del Palazzo dei Congressi della Stazione Marittima di Trieste.

E' ormai tradizione consolidata che, a cavallo fra l'ultimo week-end di ottobre e l'inizio di novembre, con TRIESTEANTIQUA, l'imperdibile appuntamento con l'antiquariato di qualità, Trieste diventi un polo d'attrazione per gli appassionati dell'arte e della storia, provenienti da tutte le regioni limitrofe, comprese quelle d'oltre frontiera e anche da altri paesi esteri.

TRIESTEANTIQUA, che si svolge nella prestigiosa sede del Palazzo dei Congressi della Stazione Marittima, organizzata e promossa dal Consorzio Promotrieste, gode del sostegno e del patrocinio della Camera di Commercio, della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, della Provincia, del Comune e dell'Agenzia d'Informazione e di Accoglienza Turistica di Trieste, oltre alla collaborazione dell'Associazione Antiquari del Friuli-Venezia Giulia, che quest'anno è presente con ben venti associati.

Grazie all'instancabile e capillare lavoro di pre-sensibilizzazione nei Paesi esteri che il Consorzio Promotrieste fin dalla conclusione dell'edizione 2004 della rassegna ha svolto con l'aiuto della Camera di Commercio di Trieste, dei Consolati e dell'Associazione Spedizionieri Doganali, la partecipazione di antiquari esteri quest'anno è particolarmente significativa: circa 65 espositori disposti su una superficie di 1.200 mq suddivisa su due piani. Oltre alla ormai tradizionale presenza della delegazione di mercanti d'arte provenienti dalla regione austriaca della Stiria e in particolare da Graz, contribuiranno a sottolineare l'internazionalità della rassegna triestina anche quelli provenienti da Vienna e, per la prima volta presenti ad una mostra in Italia, antiquari provenienti dalla Slovenia (Lubiana), dall'Ungheria (Budapest) e auspicabilmente dalla Serbia (Belgrado).

Anche la partecipazione degli operatori professionali di Trieste quest'anno sarà particolarmente qualificata e numerosa grazie all'attiva collaborazione da parte della locale Associazione Antiquari, che vede in TRIESTEANTIQUA l'evento più importante di tutto l'anno, una prestigiosa vetrina che consente agli associati di allacciare nuovi contatti con collezionisti e mercanti d'arte italiani ed esteri e, quindi, un prezioso volano per il loro business.

In quest'ottica la mostra-mercato diventerà un'altra importante conferma del ruolo di capitale dell'antiquariato che spetta di diritto alla città di Trieste: secondo le statistiche, la città alabardata è quella che, per numero di abitanti, ha il maggior numero di botteghe d'arte e di antiquariato. Basti pensare che l'intero quartiere storico della Città Vecchia è una grande vetrina di cose belle d'altri tempi, tra gallerie, botteghe artigiane, rigatterie e gioiellerie storiche. Tutto ciò rende anche il pubblico triestino particolarmente qualificato ed esigente e quindi fa alzare ulteriormente il livello qualitativo dell'esposizione di TRIESTEANTIQUA.

Com'è ormai tradizione, i visitatori non avranno che l'imbarazzo della scelta fra migliaia di proposte, molte delle quali degne addirittura di essere esposte in un museo ma acquistabili, magari, a prezzi particolarmente vantaggiosi, appartenenti ai settori merceologici dell'antiquariato che riscuotono maggiore interesse fra il pubblico più attento ed esigente.

Si possono trovare dai mobili agli argenti, dai gioielli ai dipinti, dai disegni alle stampe, dalle sculture agli oggetti d'arte, tutto di epoche comprese fra il '600 e il '900; ma anche tappeti, tessuti ed arazzi, ceramiche e capolavori dell'arte orientale.

Tra le attrattive di questa edizione, nel centenario dell'introduzione del "diodo", una mostra collaterale dedicata alla radio, la grande invenzione di Guglielmo Marconi di tutti i tempi.

La mostra, intitolata "Dalla radio galena al transistor" si basa sulla collezione privata dell'avvocato isontino Pietro Sanzin tra i fondatori dell' Associazione Italiana Radio d'Epoca, di cui è stato per molti anni Presidente. In esposizione nella Sala "Oceania" al 1° piano del Palazzo dei Congressi più di 50 radio antiche, che abbracciano la produzione europea e statunitense dagli anni '20 fino agli anni '50, con alcuni rari esemplari anche dei primi transistor degli anni '60. La mostra rappresenta l'evoluzione tecnologica e sociale della radio: dai ricevitori a cristallo (la radio "a galena" richiedeva l'impiego di cuffie per l'ascolto); alle prime radio a valvola che migliorarono la qualità e, con lo sviluppo dei dispositivi di trasmissione, resero possibile lo sviluppo della radiodiffusione in tutto il mondo. Tra il materiale proposto anche alcune squisite e pregiate produzioni di radio d'epoca, dalla francese Ducretet all'italiana Ramazzotti, fino alle Ducati degli anni '40. Molti altri ancora gli esemplari di grande interesse.

Il giorno della inaugurazione, giovedì 27 ottobre, la mostra-mercato sarà aperta al pubblico dalle ore 18.00 alle 22.00. Tutti gli altri giorni, fino a martedì 1 novembre, sarà aperta con orario continuato dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Il costo dei biglietti di ingresso è di 8 euro (intero) e 6 euro (ridotto).

Da ricordare che sono previsti sconti sul biglietto di ingresso alla mostra-mercato, sia per i possessori della card T for You 2005, ai soci di Club Eurostar e ai titolari di IC Card e per quanti decideranno di raggiungere Trieste in treno (esibendo il biglietto ferroviario pagheranno 6 Euro anziché 8). Non solo: Trenitalia darà l'opportunità a tutti i visitatori di TriesteAntiqua di acquistare la carta Eurostar al prezzo scontato di 60 Euro anziché 80.''

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!