Triesteantiqua - XXIV Mostra Mercato dell'Antiquariato

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

XXIV EDIZIONE TRIESTEANTIQUA
Palazzo dei Congressi della Stazione Marittima

28 ottobre - 5 novembre 2006

Presentata alla Camera di Commercio la mostra-mercato dell'antiquariato, sempre più all'insegna dell'internazionalità. Una cinquantina gli espositori provenienti dall'Italia e dall'estero. Prolungati i giorni di apertura

E' stata presentata questa mattina, presso la sala Rossa della Camera di Commercio, la 24esima edizione di TriesteAntiqua, la mostra-mercato internazionale dell'antiquariato che si svolgerà al Palazzo dei Congressi della Stazione Marittima dal 28 ottobre al 5 novembre. Alla presentazione hanno preso parte, fra gli altri, il presidente della Camera di Commercio di Trieste, Antonio Paoletti, quello di Promotrieste, Claudio Giorgi, il direttore del medesimo Consorzio, Franco Milosic, i rappresentanti del Comitato della mostra e Donata Irneri Hauser, presidente della sezione Friuli Venezia Giulia dell'A.I.R.C., l'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, che allestirà una mostra parallela (intitolata "Collezionismo... che passione") all'interno di TriesteAntiqua.

Organizzata e promossa dal Consorzio Promotrieste, sostenuta e patrocinata dalla Camera di Commercio, con il patrocinio dell'Azienda Regionale Turismo FVG, della Provincia e del Comune di Trieste, TriesteAntiqua anche quest'anno vedrà la stretta collaborazione tra gli organizzatori del Consorzio Promotrieste e l'Associazione Antiquari del Friuli Venezia Giulia. Al primo piano della Stazione Marittima saranno ospitati una cinquantina di espositori provenienti da tutta Italia e dall'estero; una delle grandi novità dell'edizione 2006 sta proprio nell'affluenza, sempre più massiccia, di antiquari provenienti da Paesi con i quali, fino a pochi anni or sono, era difficile instaurare rapporti di collaborazione.

"La mostra di quest'anno - ha sottolineato Franco Milosic, direttore del Consorzio Promotrieste - assume particolare rilevanza soprattutto per due fattori. Innanzitutto, perché nonostante l'agguerrita concorrenza proveniente da numerose altre fiere programmate in questo periodo, siamo riusciti a mantenere un numero elevato di espositori. A TriesteAntiqua giungeranno infatti una cinquantina di antiquari, e queste presenze confermano il forte interesse nei confronti del nostro evento. L'altro motivo di soddisfazione - prosegue Milosic - è invece inerente all'internazionalità sempre più marcata della rassegna, che garantirà ai visitatori, quest'anno, la presenza di oggetti antichi provenienti non solo da Slovenia, Austria e Ungheria, di nuovo a Trieste dopo la positiva esperienza di un anno fa, ma anche di due espositori di Belgrado, che presenteranno l'eredità ottomana del sud della Serbia e quella del nord (Vojvodina), dove si respira ancora l'influenza austro-ungarica".

Ma le grandi novità non si esauriscono qui: gli organizzatori, infatti, hanno deciso di aumentare la durata della mostra e dai 5 giorni del 2005 si passerà ai 9 giorni di quest'anno. Sarà un appuntamento ricco di fascino, in cui la scelta dei pezzi esposti risulterà ancora una volta particolarmente accurata. Fra questi spiccherà la presenza di suppellettili appartenenti alle forniture di storiche navi (piccoli mobiletti, immensi tavoli, oggetti in "Argentone"), ma anche il mobilio antico assieme alle preziose icone russe, ai dipinti del 500-700, alle porcellane viennesi, agli orologi "impero" costruiti in Austria agli inizi dell'800 fino ad una prestigiosa collezione di fazzoletti datati un secolo or sono e realizzati in punto plumetis e punto pieno. Antichità mitteleuropea, in primis, antichità serbo-ottomana, antiquariato veneziano grazie alla presenza di numerosi espositori veneti, ma anche alcune pregevoli testimonianze del "modernariato" americano, rappresentato in particolare dalla bigiotteria anni '30-'50 "made in Usa", di sicuro successo.

L'internazionalità raggiunta da TriesteAntiqua è stata riconosciuta anche dall'Associazione Antiquari del Friuli Venezia Giulia, che ha fornito ancora una volta la propria collaborazione per allestire la mostra. "Non possiamo che congratularci per la presenza di espositori sempre più numerosi dall'estero - ha spiegato il presidente Roberto Borghese - e confermare che la nostra città rappresenta anche per l'antiquariato un naturale polo d'attrazione per l'area centroeuropea". Borghese ha annunciato anche una gradita sorpresa per l'inaugurazione del 28 ottobre: "Saranno nostri graditi ospiti il soprano triestino Daniela Barcellona e il Maestro Alessandro Vitiello, due artisti di fama internazionale, che presenteranno il concerto benefico previsto il 22 dicembre al teatro Verdi. Un'ulteriore occasione, per TriesteAntiqua, per coniugare l'aspetto artistico e culturale con la solidarietà e l'impegno sociale".

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!