Vacanze coi fiocchi 2005

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Anche nel Comune di Trieste avrÓ luogo un'importante campagna per la sicurezza stradale.

COMUNICATO STAMPA

SE GUIDI, L’ALCOL NON È UN BUON COMPAGNO DI VIAGGIO”

LA CAMPAGNA PER LA SICUREZZA STRADALE “VACANZE COI FIOCCHI” 2005 DEDICATA AL PROBLEMA DELL’INFLUENZA DELL’ALCOL SULLA GUIDA

Torna anche questa estate la campagna nazionale per la sicurezza stradale “Vacanze coi fiocchi”, che invita gli italiani a “dare un passaggio alla sicurezza”. La sesta edizione, al via il 30 luglio, è dedicata al problema della guida in stato di ebbrezza. In tutta Italia verranno distribuiti agli automobilisti migliaia di libretti e adesivi con Snoopy per incitare al buonsenso quando si è al volante: protagonisti, come sempre, personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, vignettisti e scrittori. Su oltre 150 radio, durante l’estate, in onda gli spot registrati da importanti testimonial. La campagna è organizzata dal Centro Antartide di Bologna in collaborazione con la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale e l’Unione delle Province d’Italia e vede protagonisti oltre 300 tra Amministrazioni locali, enti e associazioni.

“Se guidi, l’alcol non è un buon compagno di viaggio”. E’ lo slogan al centro della sesta edizione della campagna estiva per la sicurezza stradale “Vacanze coi fiocchi – dai un passaggio alla sicurezza” che verrà realizzata in tutta Italia in occasione del più grande esodo verso il mare, la montagna e le città d’arte, alla fine di luglio.

Ad augurare “Vacanze coi fiocchi” con l’invito a trasformarsi in ambasciatori di sicurezza stradale sono, come avviene ogni estate dal 2000, centinaia di Comuni, Province, società autostradali, campeggi, associazioni, radio: amministratori, forze dell’ordine e volontari tutti assieme per convincere gli italiani a guidare con prudenza e buonsenso oltre a rispettare le regole del codice della strada.

L’iniziativa, promossa con il Patrocinio del Presidente della Repubblica, vuole far riflettere quest’anno sul problema dell’influenza dell’alcol sulla guida. Una scelta giustificata dal fatto che da più parti, in particolare dall'Istituto Superiore di Sanità, giunge l'allarme per la stretta connessione esistente tra il consumo di alcol e gli incidenti stradali. Si stima infatti che circa il 40% degli incidenti stradali gravi e mortali che avvengono in Italia sia causato dall’uso e dall’abuso di alcol. In particolare i più giovani restano coinvolti in incidenti provocati dall’alcol.

L’alcol, se assunto anche in quantità modeste, riduce la capacità visiva, provoca sonnolenza e diminuzione dell’attenzione. In quantità elevate rende poi estremamente pericolosa la guida, sia per sé che per le persone che si incontrano sulla propria strada: i tempi di reazione si allungano, la coordinazione dei movimenti risulta più complessa, crescono l’euforia e la sottovalutazione dei rischi. A certi livelli di tasso alcolico nel sangue l’incidente è quasi inevitabile. Tutti questi fattori sono ancora largamente sottovalutati dalla gran parte degli automobilisti.

La campagna “Vacanze coi fiocchi” vuole anche combattere, sempre con la consueta arma dell’ironia e del sorriso unita alla corretta informazione che la contraddistingue, i luoghi comuni e le false credenze sul consumo di alcol che sono spesso all’origine di molte tragedie stradali.

La campagna “Vacanze coi fiocchi – dai un passaggio alla sicurezza”, in centinaia di località, da Bologna a Milano, da Catania a Torino, da Roma a Reggio Calabria, con il suo tono leggero, con la sua voglia di far riflettere con un sorriso grazie anche alle vignette dei più importanti fumettisti italiani, torna sulle strade italiane il 30 luglio. In tante piazze, strade e caselli autostradali a chi si mette in viaggio verrà consegnato un libretto e un adesivo che riportano l’immagine di Snoopy.

Assieme a Snoopy, tanti altri eroi della fantasia, dal signor Rossi a Diabolik e Bobo. E tanti sono i personaggi reali, del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport, che aderiscono alla campagna.

Nel libretto si trovano vignette di Altan, Vauro, Bozzetto, Staino, Bucchi, D’Alfonso, Gomboli, Giuliano, Matitaccia, foto di testimonial con messaggi sulla sicurezza stradale, testi di scrittori e esperti che invitano a viaggiare con il sorriso, a mettere da parte la fretta, ad usare il casco, le cinture e i seggiolini per i bambini, a viaggiare riposati, ad evitare l’uso del cellulare mentre si guida, a rispettare i limiti di velocità e le distanze di sicurezza, a non invadere le corsie d’emergenza, a evitare sorpassi azzardati: in sintesi a rispettare le regole del codice della strada e del buonsenso per non mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri.

Testimonial della campagna 2005 sono Piero Angela, Stefano Baldini (oro olimpico alla maratona di Atene), la scrittrice Margaret Mazzantini, il giallista Loriano Macchiavelli, l’astrofisica Margherita Hack, l’attore Vito, il presidente di Slow Food Carlo Petrini, Franco Taggi dell’Istituto Superiore di Sanità.

Gli automobilisti potranno imbattersi nella campagna “Vacanze coi fiocchi” anche sintonizzandosi sulle frequenze di oltre 150 radio locali e nazionali che sostengono la campagna e che trasmetteranno i messaggi dei testimonial.

La campagna “Vacanze coi fiocchi” vede protagoniste oltre trecento tra istituzioni, associazioni, società autostradali, radio ed è organizzata dal Centro Antartide di Bologna con la collaborazione della Fondazione Ania per la sicurezza stradale e dell’UPI (Unione delle Province d’Italia).

Tanti, come di consueto, i patrocini dell’iniziativa: oltre alla Presidenza della Repubblica, Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Anci, Istituto Superiore di Sanità e la quasi totalità delle Regioni italiane.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Città'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!