Lingue Nostre

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Antico Caffè San Marco di Trieste

Organizzato da
ALTAMAREA
CON LA COLLABORAZIONE DEL COMUNE DI TRIESTE

La manifestazione nasce con il preciso intento di creare uno spazio che valorizzi le lingue e le culture locali mettendo in scena la poesia dialettale e le arti di un'area geografica che va dal Friuli Venezia Giulia all'Istria.

Perché privilegiare le opere in dialetto o in lingue diverse in un'epoca così standardizzata?

Proprio per difendersi dal pericolo di perdere la propria identità, infatti il dialetto è una delle ultime possibilità per ritrovare, con i suoni dell'infanzia e con le voci care del passato, le radici di una comunità. A questo proposito basta leggere alcuni dei brani degli autori dialettali più conosciuti per capire che le parole non sono suscitate solo dalle emozioni ma anche da una crescente necessità di mantenere vivo e consapevole un deposito linguistico ricco di valori.

Nelle edizioni passate sono state presentate le poesie dei maggiori poeti viventi triestini, friulani, isontini, sloveni e istroveneti offrendo uno spaccato di quel suggestivo e composito mosaico che le "lingue" delle nostre terre compongono in tutta la loro musicalità ed immediatezza.

L'edizione del 2006 è articolata in quattro appuntamenti dedicati interamente alla produzione artistica d'autore della nostra città

Domenica 3 dicembre - ore 18.00

Antico Caffè San Marco
CECCHELIN E DINTORNI

La Trieste degli anni '30 raccontata dalle macchiette del grande artista triestino.Alessio Colautti, voce e Bruno De Caro, pianoforte.

Alessio Colautti, giovane artista nato e cresciuto a Trieste, scopre la passione per il teatro alle scuole medie grazie ai corsi della professoressa Kaucich. Continua poi l'attività teatrale in dialetto triestino presso L'Armonia con la Compagnia Amici di San Giovanni. Studia musica fin da bambino sotto la guida dei Maestri Vallisneri, Jerzog e Lupinc. Ha in programma vari lavori tra cui, nel prossimo febbraio 2007 "Iragazzi del coro" nel cartellone dell'Armonia".

Bruno De Caro, giovane musicista classico prestato al teatro leggero, inizia da bambino lo studio del pianoforte con Bianca Zanettovich. Diplomatosi lo scorso luglio in "Musica e direzione corale" al Tartini di Trieste, ha debuttato recentemente a livello internazionale dirigendo la "Messa dell'Incoronazione" a Praga. Inoltre è direttore del coro maschile "Max Reger" di Trieste.

Lunedì 4 dicembre 2006 - ore 18.00

Antico Caffè San Marco
SERGIO COLINI E LE SUE PUTELE

Serata triestina con gli allievi del corso di recitazione dialettale dell'Università della Terza Età diretto da Sergio Colini. Partecipano: Lidia Ban, Laura Bisiacchi, Pia Maria Decolle, Nerio Delise, Livia Derossi, Renata Mecchia, Marisa Montali, Eva Nardò, Annamaria Vicoli, Ottavio Piccini, Willy Piccini, Lucia Quadrini, Rosanna Raguseo, Luisa Tummolo, Marina Zanon, Bruna Crevato Furlan, Sofia Sartori. Presenta Sergio Colini.

Colini, popolarissimo a Trieste, ha diretto e presentato per molti anni le attività del Club Rovis e, fin dagli anni Cinquanta, è uno dei protagonisti della cultura locale, appassionato di teatro è attore, presentatore e insegnante.

Mercoledì 6 dicembre 2006 - ore 18.00

Antico Caffè San Marco
OMAGGIO A LELIO LUTTAZZI

Spettacolo dedicato al grande artista triestino, forse per molti giovani sconosciuto, ma sicuramente un mito per intere generazioni che lo hanno apprezzato come pianista, cantante, compositore, ma anche presentatore radiofonico e televisivo nei favolosi anni '60. Bruno Jurcev (pianoforte), Fiorella Jurcev (voce), Bruno Sorrentino (voce narrante).

Con un complesso lavoro di ricerca Bruno Jurcev ha recuperato alcune fra le sue più interessanti composizioni, riarrangiandole per voce e pianoforte, sempre con attenzione agli stili esecutivi caratteristici dell'epoca in cui furono scritte ma con un occhio di riguardo al jazz tanto amato da Luttazzi. Ha inoltre ha curato i testi di presentazione dei brani proposti.

Il risultato è un affascinante spettacolo che consente di riascoltare canzoni che hanno segnato un'epoca e di ripercorrere la lunga carriera artistica di Luttazzi con l'accento sui momenti salienti della sua multiforme attività e con particolare riferimento ai maggiori interpreti della sua musica: da Teddy Reno al Quartetto Cetra, da Jula de Palma alla grandissima Mina. Un'occasione per risentire brani notissimi come "Souvenir d'Italie" o "Vecchia America" ma anche per scoprire dei piccoli gioielli poco conosciuti come "Il favoloso Gershwin" o "Ritorno a Trieste".

Lo spettacolo è stato proposto alla "Casa della Musica" nel marzo di quest'anno ed ha riscosso un grande successo.

Bruno e Fiorella Jurcev hanno iniziato la loro attività musicale nel 2003 riproponendo il vasto e dimenticato repertorio della canzone triestina d'autore che, nata nel 1890 con il primo Concorso della Canzone Triestina, ha attraversato gran parte del Novecento con melodie create dalla vena artistica di intellettuali, commercianti, professionisti, musicisti che formavano la borghesia dell'epoca e che ci hanno lasciato un vivissimo affresco della vita di Trieste.

Bruno e Fiorella, fondendo la tradizione musicale giuliana con il loro caratteristico trascinante swing ed inserendo dei testi di presentazione delle varie canzoni che permettono anche di rappresentare le realtà dell'epoca, hanno realizzato numerosi spettacoli.

Hanno quindi rivolto la loro attenzione alla grande canzone italiana rivisitando i più famosi classici di inizio Novecento con lo spettacolo "Addio mia bella signora...".

Hanno approfondito il tema delle canzoni sincopate degli anni '30 e '40, periodo dello swing all'italiana, con un concerto dedicato a Alberto Rabagliati e Giovanni d'Anzi.

Fiorella Iurcev Corradini - Triestina, laureata, fondatrice e presidente di un circolo culturale, cantante, ha imparato ad amare le canzoni triestine fin da bambina, ha svolto attività corale ed assieme al marito pianista si esibisce in recital di canzoni triestine d'autore.

Bruno Iurcev - Triestino, ingegnere, dirigente industriale, per alcuni anni ha vissuto a Milano e Torino, da sempre appassionato di musica, suona il piano in un complesso dixieland; assieme alla moglie si è dedicato, per amore della propria città, ad una approfondita ricerca sul patrimonio musicale triestino.

Bruno Sorrentino - Triestino, libero professionista, sin da ragazzo si è interessato al teatro; ha recitato in varie compagnie dialettali amatoriali; da tempo collabora anche nella redazione dei testi e nella messa in scena.

Sabato 9 dicembre 2006 - ore 18.00

Antico Caffè San Marco
SCENE DI VITA TRIESTINA

Tratte dal libro Teatro dei Mestieri della Trieste "de una volta" di Elisabetta Rigotti (Lint-Trieste) con la partecipazione del Gruppo Teatrale "I Commedianti" diretto dal regista Ugo Amodeo. Sarà presente l'autrice e gli attori: Luciano Volpi, Maria Teresa Celani, Fabio Sciancalepore, Amelia Bonifacio, Miria Levi.

Il libro presenta un insolito mosaico della Trieste "de una volta" e ci permette di riscoprire usanze e consuetudini vissute in un tempo in cui la città era al suo massimo splendore. Da qui la rappresentazione della vita delle piazze e dei vari mestieri attraverso la ricostruzione dei dialoghi e la forza del linguaggio popolare che solo un testo teatrale può ancora dare.

Una sorta di "puzzle" storico-linguistico dove i personaggi rivivono sulla scena con la loro colorita parlata d'un tempo.

Elisabetta Rigotti - Dopo aver conseguito il diploma di "attore" all'Istituto d'Arte Drammatica, diretto dal professor Rodolfo Unterweger Viani e dove ebbe come maestri Clara Marini,Tonino Pavan e Spiro Dalla Porta Xidias, si è dedicata per lunghi anni all'attività teatrale. Dal 1973 al 1992, oltre che alla recitazione, si è cimentata come regista e autrice di testi. È stata premiata due volte al concorso Pancogola d'Argento ed ha ottenuto una segnalazione al Premio Candoni di Arta Terme per un testo radiofonico. È tra i fondatori dell'Associazione "L'Armonia", del Gruppo Teatrale "Le Maschere" e del "Gruppo Artistico Alabarda". Ha partecipato al teatro "La Barcaccia" e a parecchie edizioni del concorso muggesano Poesia in Piazza. Ha collaborato per lungo tempo con la Società Artistico Letteraria diretta da Marcello Fraulini e successivamente dal figlio Enrico, con radio e televisioni private, e nello spettacolo televisivo "Simparietto" assieme agli attori Mimmo Lo Vecchio, Giorgio Valletta ed ai musicisti Umberto Lupi e Livio Cecchelin. È stata diretta da registi quali Ugo Amodeo, Dino Castelli, Sergio Jannitti, Claudio Skele.Tra i molti impegni artistici ama ricordare la sua collaborazione a pellicole cinematografiche di successo, sia come figurante che come attrice, tra cui Mirko e Franca, Affari Internazionali, La ragazza di Trieste, Un treno per Budapest, La coscienza di Zeno. Ha scritto vari articoli per periodici di informazione e cultura, tra i quali:"Pagina" ,"Il Rione" e "Vita Nuova". "Teatro dei mestieri" è il suo primo libro.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!