Armonie: mostra di Nello Bocci, Pietro Archis e Ferruccio Ramadori

Notizia inserita il 01/10/2010

La Conestabo Artgallery inaugura venerdì 8 ottobre alle ore 19,30 in via della fonderia 5 (primo piano) la mostra dal titolo "ARMONIE" tre autori di rilievo internazionale.

"Armonie"
NELLO BOCCI - PIETRO ARCHIS - FERRUCCIO RAMADORI

Eugenio Gianni
Armonie

Un giorno pronuncia parole all'altro e una notte rivela conoscenza all'altra. Non hanno facoltà di parlare, né parole; la loro voce non si ode, ma la loro armonia si diffonde per tutta la terra e il loro messaggio giunge sino alle estremità dell'universo... (SI 9,2-4).

Possono apparire strane queste parole del salmista, eppure, se ci avviciniamo alla natura, non è difficile percepire, nella diversità degli esseri e dei suoi linguaggi, l'armonia che investe alla pari di una maestosa sinfonia. Come nella creazione, anche l'arte di Bocci, di Archis e di Ramadori ci offre, seppure nella specificità delle diverse espressioni, lo spaccato di un'orchestrazione di forme e di colori pienamente in armonia con lo spirito che ha mosso il salmista nel momento in cui ha immortalato le bellezze del creato. In tutti c'è un profondo rispetto per la natura, poiché saperla guardare equivale a saper creare. L'arte è, in fondo, la parte più nascosta dello spirito, che si pone alla luce solo dopo aver coinvolto l'uomo nel suo stesso gioco, Tra l'artista e l'arte, infatti, si instaura un rapporto che è sì di convivenza, ma anche di diletto, poiché accondiscendono allo stesso bene senza alcun dissenso. E' in questa indivisibile unità che si genera l'armonia, che è del pensiero come delle immagini.

Nello Bocci

E' nato a Gubbio nel 1945, ha frequentato l'istituto Statale di Gubbio, le accademie di Perugia e Venezia, insegna educazione artistica. Ha esordito a Gubbio con un'esposizione antologica che riguarda il periodo 1972-1984 ricco di esperienze e di riflessioni circa l'essere ed il fare scultura, e anche sul ruolo dell'uomo oggi nella comunità come confermano e dimostrano le varie fasi di elaborazione plastica, formale e contenuti presenti nelle opere.

Hanno scritto e si sono interessati di lui: II Messaggero Veneto, II Tirreno, quotidiani locali francesi, Rai 1 nella trasmissione Primissima, Rai 3 con servizi di telegiornale, altre emittenti Rai e tv private. Tra i critici: Vincenzo Perno, Mario Apice, Duccio Travaglia, Vitaliano Angelini, Luciano Marziano, Mariano Apa, Carlo Ponti, Giuseppe Maradei. Ha presentato mostre con Franco Farina, Giorgio Cortenova, Marisa Vescovo, Giorgio Bonomi, Bruno Cord. Le sue opere si trovano presso collezioni pubbliche e private, in musei all'aperto e presso il museo del Bargello di Firenze. Ha esposto le sue opere in varie località italiane ed estere, Ha studio in Gubbio in via Saffi, 20 - 06024 (Pg)

Pietro Archis

Nato a Tisoi di Belluno il 5 marzo del 1951, risiede a S, Giacomo di Laives (Bz). Ha conseguito il Diploma di Maestro d'Arte all'Istituto d'Arte di Ortisei in Val Gardena (Balzano) nel 1970 e il diploma di Magistero d'Arte all'Istituto di Porta Romana a Firenze nel 1973. Espone dal 1971 in mostre personali e collettive.

Tra la fine degli anni settanta e gli inizi degli anni ottanta insegna ai Corsi Serali del Liceo Artistico (Cls) di Bolzano. Nel 1985 viene segnalato dalla critica, (da Carlo Munari di Milano), nel Catalogo Mondatori dell'Arte Italiana. Dal 1991 ricopre la carica di Direttore Artistico dell'associazione Coordinamento Arte "La Goccia" di S. Giacomo di Laives (Bz). Dal 4 febbraio 2001 è entrato a far parte del Corpo Accademico, dell'Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci" di Perugia, con il riconoscimento di Accademico di Merito conferitogli per l'attività artistica. Dal 2005 ricopre la carica di Presidente dell'Associazione Arte Cultura "Casa della Pesa" di Bolzano.

Numerose sono le esposizioni in Italia e all'estero e le sue opere sono presenti in pubblicazioni pubbliche e private.

Ferruccio Ramadori

È nato a Scheggino (PG) in vai Nerina il 26 marzo 1952: si è diplomato Maestro d'Arte nella sezione di Scenografia presso l'Istituto Statale d'Arte di Spoleto. Ha conseguito la Maturità d'Arte Applicata presso il suddetto Istituto. Ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Perugia nella sezione di pittura ed è laureato in Sociologia. E' Accademico di Merito dell'Accademia di Belle Arti "R Vannucci" di Perugia. Oltre ad una attività pittorica che svolge sin da giovane godendo di segnalazioni e riconoscimenti, da alcuni anni si è dedicato alla poesia dialettale ispirandosi ai caratteri popolari ed ai problemi socio-culturali degli abitanti della Valnerina, un territorio questo, che è fonte di ispirazione anche per la sua "poesia"pittorica. Ha pubblicato diverse raccolte di poesia dialettale come "Gente Bastarda" del 1975, e "Attenti al treno" Requiem per la ferrovia Spoleto - Norcia del 1983.E' presente nella "Storia della Letteratura Italiana edita da E. Melato, Roma. Numerose sono le esposizioni in Italia e all'estero e le sue opere sono presenti in pubblicazioni pubbliche e private.

Conestabo Artgallery, via Fonderia 5 (primo piano) - Trieste e Vetrina, via Udine 2/1 - Trieste

Le due gallerie hanno i seguenti orari: da martedì a venerdì dalle 17 alle 19,30 oppure per appuntamento chiamare info: (+39) 040 370274 - Mob. (+39) 335 8273449

www.conestabo.it
Email: piero.conestabo@gmail.com

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!