Le arti a Trieste

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

"Tra Venezia e l'Impero. Le arti a Trieste tra Ottocento e primo Novecento": è il tema della conferenza promossa dal Circolo della Cultura e delle Arti di Trieste, con la partecipazione di studiosi ed esperti di storia dell'arte. La conferenza è in programma lunedì 17 ottobre alle ore 17.45 alla Sala Baroncini delle Assicurazioni Generali, in via Trento 8.

Il professor Massimo De Grassi, dell'Università di Trieste, aprirà l'incontro con un'analisi della pittura del secondo Ottocento a Venezia, con particolare attenzione ai suoi risvolti sulla situazione triestina.

Giovanni Bianchi, profondo conoscitore delle dinamiche artistiche create dalla Biennale di Venezia, analizzerà poi la presenza degli artisti veneti e giuliani alle esposizioni veneziane d'anteguerra e i loro rapporti con la cultura d'oltralpe. Rapporti, questi, che saranno ulteriormente esaminati da Alessandra Tiddia (conservatrice al Mart - Museo d'Arte Contemporanea di Trento e Rovereto), che interverrà sui legami della pittura triestina con le scuole di Monaco e Vienna, le cui accademie costituirono nei decenni a cavallo del secolo un fondamentale polo d'attrazione per moltissimi artisti giuliani. Attento osservatore di questa stagione era stato Silvio Benco, la cui opera come critico d'arte sarà quindi illustrata da Lorenzo Nuovo, autore di un'importante studio sull'argomento.

L'ingresso alla conferenza è libero.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!