"Luce", mostra personale dell'artista Alpina Della Martina

Notizia inserita il 18/12/2009

I FAVOLOSI ANNI VENTI NELLA GRAFICA MUSICALE: MARIANNA ACCERBONI presenta il calendario curato da MARINA PETRONIO per le EDIZIONI LUGLIO

Lunedì 21 dicembre 2009 ore 18.15 Trieste · Palazzo Gopcevich

Lunedì 21 dicembre 2009 alle ore 18.15 a Trieste nella Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich l'architetto Marianna Accerboni presenterà il calendario artistico 2010 dedicato ai favolosi anni Venti nella grafica musicale, curato dalla scrittrice e germanista Marina Petronio.

Un calendario per sognare - scrive Accerboni - l'ha composto, attingendo al proprio archivio musicale di spartiti per pianoforte, Marina Petronio, pubblicista, germanista, autrice triestina di articoli, saggi e traduzioni, prevalentemente in ambito teatrale e musicale, e, recentemente, di due interessanti volumi, "In mezzo al mar..." e "Profumo di caramello", pubblicati da Luglio Editore, che ha stampato anche l'elegante calendario beneaugurale per il 2010.

Quest'ultimo, intitolato "I favolosi anni venti", riporta, con le indicazioni dei mesi redatte in italiano e in tedesco, i vivaci e coinvolgenti frontespizi di brani e canzoni, che un tempo introducevano agli spartiti attraverso immagini spesso ideate da grafici di fama: fotografie seppia e retrò elegantemente impaginate e bozzetti composti sullo stile dei manifesti pubblicitari divenuti di moda alla fine dell'ottocento, in concomitanza con il progresso industriale, per promuovere i prodotti di diverse aziende oppure spettacoli, film ed eventi artistico - culturali. Un ambito della comunicazione, in cui furono protagonisti, eccellenti artisti di livello europeo, quali per esempio il pittore francese Henri de Toulouse-Lautrec e i triestini Leopoldo Metlicovitz e Marcello Dudovich, considerati quest'ultimi i padri della grafica pubblicitaria italiana.

Il calendario composto con le immagini della collezione Petronio raccoglie affascinanti frontespizi risalenti ai primi due decenni del secolo scorso e testimonia, attraverso edizioni londinesi, milanesi, romane, viennesi, berlinesi e parigine, lo spumeggiante mondo europeo della Belle Époque, momenti di guerra e di pace, atmosfere di divertimento e di languore, collocati sullo spartiacque del primo conflitto mondiale, che avrebbe dato la svolta a uno stile più libero e degagé, impersonato in primis dalla creatività di Coco Chanel...

Da frontespizi disegnati e dipinti con gusto impressionista, il calendario conduce, sull'onda di valzer, polke, musiche da Tabarine e Fox - Trot, tra cui la Salomè (da noi più nota come "Abat-jour"), firmate dal compositore austriaco di operette e canzoni Robert Stolz, a prove d'impostazione Secession, Liberty e Decò fino allo stile più libero e disinibito della jazz band e della sua interpretazione grafica e pittorica.

DOVE: Palazzo Gopcevich - Sala Bobi Bazlen - Via Rossini, 4 - Trieste
QUANDO: 21 dicembre 2009
ORARIO: ore 18.15
A CURA DI: Marianna Accerboni
INFO: 3356750946

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!