Giornata europea della cultura ebraica

Notizia inserita il 1/09/2007

Mostre, incontri e un concerto gratuito in onore di Herbert Pagani

DOMENICA 2 SETTEMBRE TRIESTE CITTÀ CAPOFILA DELLA GIORNATA EUROPEA DELLA CULTURA EBRAICA

La manifestazione è stata illustrata oggi (31/8) a Trieste

Presentato il nuovo rabbino Itzhak Margalit che sarà di riferimento per il FVG

Saranno le testimonianze ebraiche nella vita, nell'arte e nella scienza a caratterizzare, domenica 2 settembre, la Giornata Europea della Cultura Ebraica che quest'anno, nella sua ottava edizione, vedrà Trieste città capofila della manifestazioni nazionali.

Il programma, illustrato oggi dagli organizzatori in una conferenza stampa nella Sinagoga di Trieste, prevede una fitta scaletta di appuntamenti alla scoperta di personaggi e aspetti inediti dell'ebraismo.

Tra gli appuntamenti si segnalano due mostre, dedicate alle radici triestine del mitico sindaco di New York Fiorello La Guardia e al pittore Gino Parin; incontri dedicati allo scrittore Giorgio Voghera e a Edoardo Weiss, divulgatore della psicanalisi in Italia; visite guidate alla monumentale Sinagoga triestina e al Cimitero; l'avvio di progetto volto a promuovere gli itinerari e i luoghi ebraici d'Italia su supporto Ipod e palmare e un grande concerto conclusivo di Marco Ferradini, a ingresso gratuito, in onore del cantautore d'origine ebraica Herbert Pagani.

"La giornata del 2 settembre - ha detto Andrea Mariani, presidente della Comunità ebraica di Trieste - è un'opportunità preziosa per esprimere la nostra cultura e condividerla con la cittadinanza. In quest'incontro chi vuole conoscere la nostra realtà potrà riscoprire una tradizione, contraddistinta dal valore dell'integrazione e del rispetto delle diversità, che ha accompagnato in modo significativo la storia di tutti e oggi appartiene alle origini della grande maggioranza dei cittadini europei".

L'obiettivo principale della Giornata della Cultura Ebraica - promossa a livello nazionale dall'Unione delle Comunità ebraiche (Ucei) e organizzata a Trieste dalla Comunità ebraica locale, dal Museo ebraico Carlo e Vera Wagner in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune, direzione Area cultura civici musei di storia e arte - è quello di far conoscere alla cittadinanza l'ebraismo e la realtà degli ebrei italiani.

"L'apertura del mondo ebraico verso quanti vogliono avvicinarvisi e studiarlo - ha sottolineato Renzo Gattegna, presidente dell'Ucei - ha trovato in questi anni una risposta notevole da parte della società civile producendo una caduta verticale del pregiudizio ". .

"In questo senso - ha detto Yoram Ortona, consigliere Ucei delegato alla Giornata Europea della Cultura - la scelta di Trieste quale capofila dell'VIII edizione della Giornata Europea della Cultura Ebraica ha un valore particolare. La città, cerniera tra est ed ovest, può infatti ben rappresentare storicamente, la punta avanzata di un ebraismo aperto verso l'esterno ma radicato fortemente alle proprie radici e tradizioni. Un ebraismo italiano ed europeo assieme".

Nel corso della conferenza stampa è stato infine presentato il nuovo rabbino capo di Trieste, Itzhak David Margalit, che sarà di riferimento per l'intera realtà ebraica regionale.

Cinquantasette anni, due figli, Margalit è stato vicerabbino della Comunità ebraica di Torino dal 1999 a pochi giorni fa e subentra a Umberto Piperno che lo scorso anno aveva lasciato Trieste per un periodo di studi a New York. Ha prestato il servizio militare di leva tra il 1968 e il 1971. Una laurea rabbinica, studi di sociologia all'Università Ben Gurion, direttore della Yeshivat Hesder a Yamit, ha un'esperienza di direzione amministrativa e nella sua formazione vanta anche un brevetto israeliano e americano.

E' stato consigliere comunale a Tifrah e a Yamit dove è stato anche presidente del consiglio comunale.

IL PROGRAMMA DI DOMENICA 2 SETTEMBRE

La Giornata Europea della Cultura Ebraici si apre alle 10 al Tempio Maggiore di via San Francesco 19. Alla Cerimonia inaugurale intervengono Andrea Mariani, presidente della Comunità ebraica di Trieste; Renzo Gattegna, presidente dell'Ucei e il consigliere Ucei Yoram Ortona. Sarà presente il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Riccardo Illy.

Alle 10.30 Gabriella Kropf, del'associazione I Tal Yà, presenta un progetto di promozione e diffusione degli itinerari e dei luoghi ebraici in Italia attraverso le nuove tecnologie.

Alle 10.45, al Tempio Maggiore, s'inaugura la mostra "Fiorello La Guardia e le sue radici ebraiche a Trieste". La rassegna è dedicata al mitico sindaco di New York, che vanta un legame molto stretto e per tanti versi inesplorato con la Comunità ebraica locale.

Alle 11.45, all'Antico Caffè San Marco, Elvio Guagnini, ordinario di Letteratura italiana alla Facoltà di lettere e filosofia dell'Università di Trieste, analizza l'opera dello scrittore Giorgio Voghera.

Alle 15.30, al Museo ebraico Carlo e Vera Wagner, via del Monte 7, Anna Jencek propone una riflessione dal titolo "Appunti d'artista" sulla figura di Herbert Pagani.

Alle 17, al Museo Sartorio, largo papa Giovanni XXIII, s'inaugura la mostra "Gino Parin, colori e musica" , organizzata in collaborazione con il Comune di Trieste e i Civici Musei locali. Intervengono Lorenza Resciniti, conservatore dei Civici musei di Storia e Arte e Claudia Ragazzoni, storica dell'arte.

Alle 17.45, al Museo Sartorio, Helen Brunner, psicologa e psicoterapeuta triestina e David Meghnagi, ordinario della Società psicanalitica italiana e docente di Psicologia clinica all'Università di Roma parlano di Edoardo Weiss, ebreo triestino allievo di Freud, che svolse un ruolo centrale nella diffusione della cultura psicanalitica in Italia.

Alle 20.30, al Teatro Rossetti, viale Venti Settembre, concerto in onore di Herbert Pagani a ingresso gratuito. Marco Ferradini ripropone le più belle canzoni del cantautore.

Nel pomeriggio visite guidate gratuite alla Sinagoga e al Cimitero ebraico di via della Pace 4 con partenza alle 15, alle 16 e alle 17.

All'1 circa i momenti più belli della giornata e la realtà ebraica a Trieste saranno in onda su Raidue a "Sorgente di vita", rubrica di vita e di cultura ebraica a cura dell'Ucei. In replica lunedì 3 alla stessa ora e lunedì 10 alle 7.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!