Sorge a Duino agenzia per aggiornamento insegnanti

Notizia inserita il 29/04/2008

C'è bisogno di innovazione nel mondo della Scuola Secondaria Superiore e di rivedere i singoli sistemi scolastici nazionali alla luce del processo di integrazione Europea. I ritardi sono notevoli, il ruolo degli insegnanti determinante per migliorare la qualità, anche all'interno dei programmi esistenti. Questi alcuni dei temi emersi durante il Convegno di presentazione dell'Agenzia per la Cooperazione nell'Istruzione Secondaria, organizzato dal Collegio del Mondo Unito lo scorso 16 aprile nel Castello di Duino.

L'Agenzia unirà paesi dell'Ue agli stati non membri Ue dell'Europa sud-orientale, nel comune intento di ridare dignità alla scuola ed alla professione degli insegnanti, favorire l'internazionalizzazione dei piani formativi, promuovere la mobilità (per studenti ed insegnanti) e l'eccellenza attraverso la condivisione di buone pratiche come quella del Collegio di Duino.

Principali promotori l'Università Ca' Foscari di Venezia (il pro-Rettore Umberto Margiotta), il Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico e il Collegio del Mondo Unito di Mostar. Il progetto di istituzione dell'Agenzia è stato finanziato con fondi Interreg Adriatico, CARDS e PHARE.

Durante il Convegno hanno ricevuto il certificato di accreditamento i primi 23 insegnanti provenienti da Italia Bosnia Erzegovina e Croazia (nello specifico dalle regioni post conflitto di Mostar, Banja Luka e Vukovar) che hanno partecipato al primo percorso di formazione pilota dell'Agenzia. Il certificato è stato rilasciato dall'Università di Venezia ed è spendibile in termini di crediti formativi in Italia e nello spazio Europeo dell'Istruzione Superiore.

Proprio questi 23 insegnanti sono i co-autori della pubblicazione curata dal Collegio del Mondo Unito "Il Progetto PACE, una storia di innovazione nelle Scuole dell'Adriatico" che rappresenta un utile punto di riferimento per tutti quegli insegnanti che cercano di rispondere alle sfide dei cambiamenti in atto. Nella pubblicazione gli insegnanti mettono a disposizione del lettore il materiale didattico da loro ideato e sperimentato durante il corso di formazione.

L'interesse per l'iniziativa è stato dimostrato dalla presenza di numerosi rappresentanti dei Ministeri dell'Istruzione che hanno presentato le linee di sviluppo e riforma nei propri paesi e hanno ricevuto un documento "Educazione per il Futuro" contenente le proposte di studenti di 16 paesi. (Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Italia, Macedonia, Montenegro, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina).

Tre gli appuntamenti previsti per i prossimi mesi, due Seminari di formazione organizzati presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e presso la Provincia di Forlì-Cesena e un incontro ristretto a giugno per la costituzione del Comitato Promotore dell'Agenzia.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!