Presentazione del libro 'Esaedro', raccolta di racconti di Ezio Solvesi

Notizia inserita il 12/12/2015

Copertina del libro Esaedro dello scrittore triestino Ezio Solvesi

Lunedì 14 dicembre alle 18 verrà presentato il libro "Esaedro", raccolta di racconti dello scrittore triestino Ezio Solvesi.

Il libro di racconti

Sei racconti. Sei storie di ambientazione e genere differente, dalla commedia all'orrore, dalla Storia al surreale, con un denominatore comune: il finale a sorpresa che, dopo la lettura dei primi racconti, può essere preceduto, da parte del lettore, da una automatica sospensione d'animo, seppure variabile nell'intensità, nonostante l'apparante normalità iniziale delle avventure descritte.

Narrazioni fluenti, caratterizzate da protagonisti normali in situazioni plausibili, alcuni personaggi ritrovatisi a confronto con tutto quanto non è gestibile dalla persona e altre storie con figure sorprendenti. Una assemblaggio di racconti rappresentabili in modo metaforico come una composizione astratto-geometrica, con sei quadrati di colore differente.

Il libro è la prima esperienza nell'ambito della narrativa - nella raccolta di racconti - dell'autore triestino, che, prima di questa iniziativa editoriale, si è già cimentato nella poesia. Non è necessario cercare un filo conduttore tra i sei racconti, qualcuno dei quali sembra essere un esercizio narrativo orientato a spiazzare il lettore in modo divertente. In altri, in particolare il secondo e il sesto, c'è invece la sensazione, di un singolare e indefinibile sottinteso personale, sebbene sia da evidenziare che in entrambi non vi è nulla di dichiaratamente soggettivo. Come in ogni racconto che possa così definirsi, anche quelli di questo libro hanno una loro compiutezza. La mancanza di denominatore comune potrebbe anche alludere alla volontà dell'autore di destare la curiosità del lettore, facendolo inoltrare nella riflessione circa un possibile collegamento, sequenziale o incrociato, tra i racconti.

Questa caratteristica può anche essere interpretata come il riflesso di un cultura, quella Mitteleuropea, naturale per uno scrittore triestino. I confini della Mitteleuropa - di cui Trieste è una delle Città principali - sebbene in gran parte riconducibili a quelli dell'Impero di Austria-Ungheria, sono sempre stati variabili nella loro definizione storica, paragonabili a una serie di racconti senza un filo conduttore prestabilito che li renda, in modo stabile, parte di un insieme, lasciando così a ogni singolo componente la scelta di ciò che vuole essere, pur rimanendo tutti convergenti verso un unico, implicito, destino.

Prefazione completa del libro, a cura di Ninni Radicini

Libreria Minerva
via San Nicolò 20
34121 Trieste
telefono 040-369340
libreria.minerva@tiscali.it - www.libreria-minerva.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!