Evelyn Schmidt: Linee di confine. Patria perduta

Notizia inserita il 26/10/2011

Giovedì 27 ottobre alle 18, nella Libreria Minerva di via san Nicolò 20 (Trieste), presentazione del romanzo in lingua tedesca di Evelyn Schmidt "Grenzlinien. Verlorene Heimat" (Linee di confine. Patria perduta). L'incontro con l'autrice è organizzato dal Forum Europeo Italo-Austriaco onlus.

Il libro

Durante la Prima guerra mondiale, la famiglia Jordan è costretta a lasciare la Slovenia per andare in cerca di fortuna nella Stiria meridionale. I primi anni sono caratterizzati da povertà e stenti, ma nonostante ciò la famiglia riesce ad impiantare il suo primo vigneto grazie al baratto di fagioli. "Grenzlinien. Verlorene Heimat" è una storia nata da un meticoloso lavoro di ricerca e colloqui con la popolazione autoctona. Dal libro è stato tratto il film "Die Kferbohnenfrau".

L'autrice

Evelyn Schmidt, nata a Graz nel 1950, ha studiato all'Accademia pedagogica e all'università di Klagenfurt. Dal 1993 insegna alla facoltà di Scienze della formazione dell'università di Graz. Ha pubblicato libri per bambini, due musical per bambini, romanzi e ha ottenuto il "premio della letteratura per i giovani" e il "premio per i laboratori di scrittura per i giovani".

Per ulteriori informazioni:

Libreria Minerva
Via San Nicolò 20
34121 trieste

Telefono 040-369340
libreria.minerva@tiscali.it
www.libreria-minerva.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!