Una finestra sul mondo

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Trieste incontra la Multivisione

La Merlino Multivisioni organizza per venerdì 16 e sabato 17 dicembre, due giornate alla scoperta del mondo e della multivisione.

Le proiezioni si terranno nella Sala Saturnia della Stazione Marittima.

L'ingressso è libero.

Venerdì 16 dicembre 2005 - Ore 21:00

  • BAIO, 8 proiettori, schermo panoramico, durata 12' La Baìo di Sampeyre (valle Varaita - Cuneo) è una festa rituale di origini antichissime che si svolge ogni 5 anni verso la fine dell'inverno, durante il periodo di carnevale. E' una rievocazione storica della cacciata dei Saraceni, avvenuta da un millennio ad opera di alcuni eserciti di montanari confederati. Nella Baìo gli splendidi costumi, il percorso e gran parte del complesso cerimoniale sono fissati dalla tradizione e poco spazio è lasciato all'improvvisazione personale.
  • HIMBA, 4 proiettori, schermo unico, durata 11' "Himba" è un popolo che vive a nord della Namibia. Una popolazione che conduce un'antica vita pastorale percorrendo l'arido territorio semidesertico che il fiume Kunene separa dall'Angola e che segue in continua transumanza, le mandrie dei bovini, loro fonte di ricchezza e orgoglio. Un popolo che ha saputo mantenere intatte le sue tradizioni. Un passato immutato......ma un futuro molto incerto.
  • ATTRAVERSO L' 8C, 6 proiettori, schermo unico, durata 10' E' una storia di boulder, l'arrampicata a pochi metri dal suolo, che consente a Marco Sterni di realizzare una traversata di straordinaria difficoltà sulle pareti della Napoleonica in una sfida costante con le leggi di gravità.
  • LADAKH, il paese degli alti passi, 8 proiettori, schermo panoramico, durata 13' Le immagini ci proiettano nelle atmosfere del "Piccolo Tibet", regione del Nord dell'India, dove le tradizioni della cultura buddista sono ancora integre e autentiche. Attraversiamo il deserto d'alta quota, con i suoi impareggiabili scorci sulle alte vette himalayane e la fertile Valle dell'Indo con gli antichi monasteri. Il momento culminante della Multivisione è rappresentato dalla grandiosa festa di Hemis, in cui i monaci in costumi e maschere tradizionali celebrano le divinità buddiste con musiche e danze sacre.
  • SPAVENTAPASSERI, 4 proiettori, schermo unico, durata 9' Anche gli spaventapasseri, come tutto su questa terra, subiscono continue contaminazioni: vengono deturpati dagli agenti atmosferici fino ad essere distrutti. L'incontro di elementi di diversa natura, provoca inevitabilmente un'alterazione fisica o morale a cui neppure noi, purtroppo, riusciamo a sottrarci.
  • LA DODICESIMA LUNA, 6 proiettori, schermo unico, durata 10' Nella Thailandia di oggi in pieno sviluppo economico, milioni di persone ancora si raccolgono sulle rive dei fiumi nella notte di plenilunio del 12° mese lunare. Un festa per ringraziare ora come 700 anni fa la dea dell'acqua Mae Kongha a cui si offre un dono per farsi perdonare di aver inquinato l'acqua e l'occasione per esprimere desideri e affidarli al Krathong (piccolo vascello fatto con foglie di banano intrecciate ) che, illuminato da una candelina, naviga con altri migliaia nelle acque dei fiumi creando un'atmosfera carica di suggestione.

Sabato 17 dicembre 2005 - Ore 17:30

  • LUNGO IL FIUME SALATO, 4 proiettori, schermo unico, durata 10' Un viaggio lungo la foce del San Lorenzo, in Canada, dove l'acqua dolce del fiume si mescola con quella salata dell'oceano.
  • L' INDIA DEL BRAHAMAPUTRA, 3 proiettori, schermo unico, durata 12' Si tratta di una regione culturalmente molto diversa dal resto dell'India dove la filosofia tibetana si incrocia con quella birmana, il buddismo lascia spazio all'animismo. Le numerose tribù, isolate per centinaia d'anni, hanno storia, cultura e dialetti fra loro molto diversi . Terra della tigre, del raro rinoceronte unicorno e del mitico mitum.
  • DEDICATO, 7 proiettori, schermo unico, durata 6' L'amore è uno dei sentimenti più forti che l'uomo abbia mai conosciuto. Nella testa, come un'incudine, batte sempre e solo un pensiero. Ti ripeti che non può essere vero, eppure non puoi farci nulla: la verità è lì davanti a te. Talvolta, come per magia, il sentimento nasce per quella persona che da sempre è di fronte a te, eppure non l'hai mai vista sotto quella particolare luce.
  • ALMAZ, la nostalgia del deserto, 6 proiettori, schermo unico, durata 16' C'è un momento del giorno in cui le cose del cielo e della terra brillano di una identica luce. E' il massimo splendore dell'Universo. Poi ogni energia è richiamata alla radice. E' l'ALMAZ momento di mistero in cui i cuori si riempiono di nostalgia di fronte alla nascita della notte.
  • LA MIA ANIMA MI DISSE, 12 proiettori, schermo panoramico, durata 6' Questo lavoro, realizzato in occasione della mostra fotografica di Ferdinando Fasolo, è una attenta analisi fotografica della vita dell'uomo nelle città. Un percorso che denota quanto le distanze, gli spazi e le diversità siano più vicine, se sono dentro di noi.
  • LA STRADA DEL MARE, 9 proiettori, schermo panoramico, durata 7' Percorso spirituale e mistico nel deserto egiziano, tra monasteri copti ed eremiti, alla ricerca di se stessi e della fede, lungo una solitaria strada che diretta conduce al mare, al creato, a Dio.

Sabato 17 dicembre 2005 - Ore 21:00

  • RAJASTHAN, sulle tracce della tigre, 6 proiettori, schermo unico, durata 12' Alla ricerca della signora della giungla nel parco di Ranthambore, un luogo unico, connubio fra storia arte e natura dove si fondono il presente ed il futuro del grande felino. Ma anche un passaggio attraverso il Rajasthan a scoprire le bellezze di una terra luminosa.
  • LE STAGIONI DEL PARADISO, 4 proiettori, schermo unico, durata 12' Il Parco nazionale del Gran Paradiso è stato istituito nel 1922. In tutte le stagioni è possibile ammirare la grande varietà di animali e piante. Una straordinaria immersione nella natura in uno dei parchi più belli d'Europa.
  • MADAGASCAR, 4 proiettori, schermo unico, durata 11' Immagini ed emozioni di un viaggio che inizia dalla capitale Tananarivo fino ad arrivare all'estremo sud a Pourt Dauphin. L'incontro con la festa per la venerazione dei morti. Il bellissimo isalo. La tribù dei pescatori Vezo. I simpatici Lemuri. Un'isola veramente affascinante.
  • AVES, 12 proiettori, schermo panoramico, durata 5' ...colti al volo...
  • LE VECCHIE DELL'OCEANO,12 proiettori, schermo panoramico, durata 7' Sono le donne che hanno trascorso tutta la loro esistenza respirando la salsedine dell'oceano. Sono state prima figlie, poi spose ed infine madri di uomini che hanno lottato contro il mare per la sopravvivenza. Ora sono rimaste sole e continuano a guardare l'oceano rivivendo il loro passato con i ricordi.
  • UN MONDO SCOMPARSO,4 proiettori, schermo unico, durata 13' Memorie di un passato lontano che si tende a dimenticare o che si vuole dimenticare. Ricordi della vita nei paesini Polacchi degli anni '30 e del successivo esodo forzato nella capitale. Una riflessione personale dell'autore su quegli avvenimenti.
  • CANOVA, 18 proiettori, schermo panoramico, durata 5' Si tratta di un lavoro che Phil e Nick hanno realizzato sulla base di un libro ricevuto in regalo dagli organizzatori di Fantadia, il festival biennale di multivisione che li aveva visti protagonisti nell'edizione del 1997. Un modo singolare ma staordinariamente creativo ed artistico di ricambiare una grande amicizia.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!