Alla libreria Minerva, tre presentazioni di libri

Notizia inserita il 21/11/2017

23-25 novembre 2017
c/o Libreria Minerva, via San Nicolò 20, Trieste

Giovedì 23 novembre alle 18, nella sala di lettura della Libreria Minerva di via san Nicolò 20 a Trieste, verrà presentata la raccolta di poesie di Virginia Gattegno "Pensieri nella vecchiaia", pubblicata da "L'orto della cultura casa editrice". Letture di Donatella Cipolato, figlia dell'autrice. Presentazione di Lia Tagliacozzo e Daniela Rossi.

L'autrice Virginia Gattegno nasce a Roma nel 1923. La famiglia si trasferisce a Rodi dove viene arrestata dai nazifascisti nel 1944. Dopo un lungo viaggio durato 15 giorni viene internata ad Auschwitz dove rimane fino alla liberazione da parte dell'esercito russo. Tutta la famiglia viene sterminata, con lei sopravvive solo la sorella maggiore Lea, oggi a Bruxelles. Virginia si sposa con un italiano e ha due figlie, Raffaella e Donatella. Si trasferisce in Congo e ritorna in Italia dove rimane vedova giovanissima. Recupera quindi il diploma di maestra che aveva conseguito a Rodi prima della deportazione e insegna alle scuole elementari del Lido di Venezia fino alla pensione. Oggi vive a Venezia, da alcuni anni ospite della Casa di Riposo Israelitica.

Venerdì 24 novembre alle 18 il giornalista e scrittore Alessandro Marzo Magno presenterà il libro "Gli ultimi dieci mesi di Massimiliano. I ricordi del suo medico" di Samuel von Basch, pubblicato da Mgs Press.

Il libro: Massimiliano, imperatore del Messico per soli tre anni, sa bene che sta andando tutto a rotoli, ma non abbandona il paese che è diventato la sua nuova patria, e il popolo che ha imparato a conoscere e apprezzare con la curiosità che da sempre lo contraddistingue. Anche il medico che lo accompagna nei suoi ultimi dieci mesi di vita è altrettanto curioso, seppur più disincantato dopo aver conosciuto le persone che circondano il suo illustre paziente. Il dottor Basch ripercorre quel periodo con ritmo incalzante, riportando le pagine del suo diario e facendoci rivivere in presa diretta, giorno dopo giorno, le fasi di avvicinamento alla fine. Nonostante il fato incombente, sia il dottore sia l'imperatore non perdono mai il senso dell'umorismo e riescono sempre a trovare il lato divertente di ogni situazione. E così vediamo Massimiliano col retino seguire il direttore del Museo di storia naturale a caccia di insetti, mentre gioca a birilli o si allena al tiro al bersaglio, o disegna progetti per il parco di Miramar, oppure si trova a dover rivedere i dettami dell'etichetta di Corte davanti a uomini che non si tolgono il sombrero o si presentano in maniche di camicia. E quando la situazione si aggrava si dedica anima e corpo ai suoi soldati, messicani per la maggior parte, preoccupandosi che mangino bene e siano pagati; al popolo, a cui deve chiedere sacrifici; agli stranieri, francesi compresi, per aiutarli a rimpatriare; agli stessi prigionieri, affinché abbiano un trattamento umano.

L'autore: Samuel Siegfried Karl von Basch (Praga, 1837 - Vienna, 1905) è passato alla storia per aver inventato lo sfigmomanometro, lo strumento che ancora oggi usiamo per misurare la pressione arteriosa. Dopo aver studiato medicina a Praga e a Vienna, nel 1866 andò volontariamente in Messico, dove operò come capo chirurgo in un ospedale militare prima di venir chiamato dall'imperatore Massimiliano a Corte, per diventare suo medico personale, nonché, in breve tempo, suo confidente privilegiato. Tornato in patria con la salma di Massimiliano, nel 1867, Basch proseguì nei suoi studi e nella carriera medica. Nel 1878 fu nominato professore straordinario di patologia sperimentale. Pubblicò parecchi testi e articoli, ma la sua opera principale rimane "Fisiopatologia e patologia della circolazione" del 1892.

Sabato 25 novembre alle 17.30 verrà presentato "Lettere dai Mari del Sud. Il viaggio di Laperouse attorno al mondo 1785-1788" di Vezio Vascotto, pubblicato da Antipodes. L'autore sarà presentato da Valentino Sani.

Il libro: Concepita come la risposta francese ai viaggi d'esplorazione dell'inglese James Cook, una spedizione scientifica voluta da Luigi XVI percorse tra il 1785 e il 1788 l'Oceano Pacifico, dal Cile all'Alaska, dalla California alla Cina, dalla Siberia russa all'Australia. Ne ebbe il comando Jean-Francois Laperouse, del quale é narrata la vita, trascorsa tra audaci navigazioni in mari sconosciuti e controverse vicende sentimentali. La tragica conclusione del suo viaggio rimase sconosciuta per quasi quarant'anni finché una fortuita serie di circostanze non dette inizio ad una lunga serie di spedizioni di ricerca che non ne hanno svelato forse tutti i misteri.

L'autore: In Marina dal 1958, Vezio Vascotto, triestino, ha alternato imbarchi su sommergibili e navi di superficie con incarichi in comandi nazionali ed alleati. Lasciato il servizio col grado di ammiraglio, si é dedicato a studi di strategia e di storia navale, curando tra l'altro l'edizione italiana delle "Teorie strategiche dell'ammiraglio Raoul Castex" e l'edizione digitale del "Giornale di bordo 1785-89 di Lapérouse. Collabora con alcuni periodici ed ha pubblicato "Due marine in guerra - Le forze navali francesi tra Londra e Vichy". E' membro dell'Associazione Lapérouse di Albi, Francia.

Libreria Minerva
via San Nicolò 20
34121 Trieste
telefono 040-369340
libreria.minerva@tiscali.it - www.libreria-minerva.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!