Gian Rinaldo Carli e la musica

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Il Circolo della Cultura e delle Arti di Trieste presenta il libro "Osservazioni sulla musica antica e moderna", dello studioso e illuminista capodistriano Gian Rinaldo Carli. L'incontro si terrà mercoledì 19 aprile alle 17.30 alla Biblioteca Statale, di Largo Papa Giovanni XXIII n. 6.
Interverranno il prof. Elvio Guagnini e il musicologo Stefano Bianchi, curatore del volume recentemente edito dall'Istituto Giuliano di Storia, Cultura e Documentazione.

L'ingresso è libero.

È un Gian Rinaldo Carli poco più che ventenne l'autore delle "Osservazioni sulla musica antica e moderna", indirizzate da Venezia nel 1743 al violinista e compositore capodistriano Giuseppe Tartini. (Le stesse verranno re-indirizzate quarant'anni più tardi dall'autore - stabilitosi a Milano - al fratello Conte Stefano Carli, a Capodistria).

Il critico Stefano Bianchi, nella sua prefazione al testo (pubblicato originariamente nella raccolta in XIX volumi delle opere dello studioso istriano), rileva che con le sue "Osservazioni" Gian Rinaldo Carli si schiera "a favore di una serena e criticamente consapevole acquisizione della lezione dei classici, nel rispetto di quei principi di 'semplicità' e di 'naturalità' che percorrono la cultura del Settecento e che costituiscono una sorta di Leitmotiv nella storia del teatro musicale".

Nel corso della conferenza (curata Elvio Guagnini nella veste di direttore della Sezione Lettere del CCA, e da Stefano Bianchi quale responsabile della sezione Musicologia dello stesso Circolo) saranno anche proposti all'ascolto dei brani registrati di musiche di Tartini.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!