"Il sogno positivo", mostra personale di Giovanna Maria Monti

Notizia inserita il 10/03/2009

Si inaugura sabato 14 marzo alle ore 18 presso lo Spazio Espositivo di Linea d'Arte a Trieste in via Lazzaretto Vecchio 19 la mostra personale di Giovanna Maria Monti intitolata IL SOGNO POSITIVO.

Giovanna Maria Monti è una cantastorie che al posto delle parole usa argilla, terre, acrilici, stoffe, colle, glitter, sassi, swarovsky, malte, pietre dure, paste polimeriche, foglia d'oro, plexiglass. Con questi materiali realizza bijoux, quadri e sculture, spesso in connessione tra loro, sempre intreccianti percorsi trasversali tra moda, colori e arte, all'insegna di una creatività anticonvenzionale.

L'artista viterbese propone nello spazio espositivo dell'Associazione Culturale Linea d'Arte, a Trieste, una sintesi dei suoi lavori che si caratterizzano per una concezione di "arte allargata": si tratta di tele e di sculture nelle quali vengono inseriti dei bijoux che sono parte integrante dell'opera, ma che possono essere prelevati, usati nella quotidianità e poi ricollocati nell'opera. L'intenzione di Giovanna Maria Monti è di donare al fruitore qualche cosa di piacevole, di giocoso, di vagamente onirico, nel convincimento che sensazioni tattili più senso visivo creino una emozionalità fonte di sensazioni gioiose, in grado di favorire sogni positivi.

La Monti ama l'idea che si possa usare anche praticamente qualcosa che scaturisce dai sentimenti e dalle emozioni, dalla creatività e concretizza questa sua concezione attraverso una cultura della socialità che forza intenzionalmente i suoi confini materiali e culturali per espandersi nello spazio quotidiano, alla ricerca (realizzata) di una diversa efficacia dell'attività artistica. Ecco che allora i suoi lavori diventano antidoti all'alienazione che colpisce gli individui nell'epoca contemporanea, quasi sotto forma di riappropriazione della complessità della vita e di resistenza all'omologazione dilagante. una espressione artistica declinata indubbiamente al femminile, ma che si inserisce a pieno titolo in una ricerca, oggi presente in Italia, per una più ampia valenza per l'arte, che potrebbe diventare uno strumento importante per ripensare il reale, per aprirlo a nuove comprensioni, per disegnare percorsi condivisi e coinvolgenti verso l'obiettivo di un mondo più libero e più bello.

Giovanna Maria Monti ha frequentato a Viterbo il Liceo Artistico e poi l'Accademia di Belle Arti. Successivamente ha frequentato l'Istituto di Restauro a Firenze e l'Accademia del costume e della moda a Roma. Ha lavorato in Istituzioni teatrali come aiuto costumista e con aziende disegnando abiti.

Ha fondato a Viterbo l'Associazione - Scuola AureArt dove attualmente insegna arti figurative con progetti destinati ai diversamente abili.

La Rassegna è visitabile dal 14 marzo al 4 aprile 2009. Orario: da lunedì a venerdì 17.00 - 20.00 / sabato 10.00 - 13.00.

Informazioni: 347/4278480 - 337/549346

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!