I 50 anni dell'Istituto d'Arte

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

L'ISTITUTO D'ARTE DI TRIESTE - 1955-2005

LA MANO L'OCCHIO IL PROGETTO
Museo Revoltella, 18 dicembre 2005 - 28 febbraio 2006

L'ESPERIENZA DEL FARE
Istituto Statale d'Arte "E. e U. Nordio", 18 dicembre 2005 - 31 marzo 2006

Quest'anno l'Istituto d'arte di Trieste ha compiuto cinquant'anni e festeggia questo importante traguardo con due mostre che stanno per aprirsi al Museo Revoltella e negli spazi della scuola, la prima rivolta alla storia e l'altra all'identità di questo istituto.

"La mano, l'occhio, il progetto" è il titolo della mostra voluta dall'Assessorato cultura e sport del Comune, in stretta collaborazione con la Direzione e i docenti della scuola, e allestita nel salone del sesto piano del Museo Revoltella.

Progettata da un comitato scientifico composto da Teodoro Giudice, Maria Masau Dan, Vanja Strukelj, Maria Campitelli e Maurizio Lorber, la mostra ospita una vasta rassegna dei lavori eseguiti nell'ambito dell'attività scolastica dal 1955 in poi (dipinti, tessuti, tappeti, lampade, modelli di mobili e arredi, pannelli didattici, campioni di lavorazione del legno e dei metalli, oggetti d'uso quotidiano, progetti architettonici, plastici) che testimoniano la qualità dell'insegnamento assicurato da questa scuola, fondata essenzialmente per preparare i decoratori navali in un' epoca, dal dopoguerra agli anni sessanta, in cui la cantieristica aveva un ruolo fondamentale nell'economia triestina.

La mostra, tuttavia, si spinge anche oltre e documenta la trasformazione della scuola in un istituto di più ampio respiro, collegato con le tendenze più avanzate degli anni sessanta e attento ad altri campi della creatività, dal design alla comunicazione visiva. Emergono , attravers o questa ampia carrellata di lavori, le figure più rappresentative della classe insegnante (per citarne solo alcuni, Dino Predonzani, Ugo Carà, Enzo Cogno, Maria Hannick, Livio Schiozzi) ma uno spazio apposito - una videoinstallazione chiamata "The box" in omaggio a Miela Reina - è stato riservato agli ex allievi, oltre cento nomi individuati tra coloro che hanno continuato a lavorare nell'ambito dell''arte.

Rientra nel percorso espositivo anche la documentazione relativa al progetto della nuova sede della scuola, inaugurata nel 1975, firmato dall'architetto Dino Tamburini.

Il catalogo pubblicato per l'occasione è corredato da preziosi contributi critici e da riproduzioni fotografiche di diversi archivi tra cui quello di proprietà di Roberto Barocchi, figlio del primo direttore Romano Barocchi.

"L'esperienza del fare", che si può visitare nella sede della scuola, in via Calvola 2, è una suggestiva installazione di cento oggetti scelti sia tra il materiale di archivio che tra quelli di recente realizzazione.

L'idea alla base del progetto parte dall'intenzione di realizzare un "luogo dell'appartenenza" che sia familiare alle generazioni di alunni e insegnanti che hanno frequentato la scuola.

A tal proposito gli elementi della composizione sono realizzati con il legno che da sempre viene utilizzato nei modelli e nei prototipi in architettura.

promotori: Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura, Museo Revoltella, Istituto statale d'arte "E. e U. Nordio", Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

dove: Museo Revoltella, via Diaz 27, Trieste
Istituto statale d'arte "E. e U. Nordio", via di Calvola 2, Trieste

quando: inaugurazione sabato 17 dicembre 2005 ore 11.30 presso l'istituto d'arte
aperta dal 18 dicembre 2005 al 31 marzo 2006
con orario: dal lunedì al sabato dalle 16.00 alle 19.00

quando: inaugurazione sabato 17 dicembre 2005 ore 18.00 presso il Museo Revoltella
aperta dal 18 dicembre 2005 al 28 febbraio 2006
con orario: dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 19.00; domenica dalle 10.00 alle 19.00, martedì chiuso

per informazioni
Museo Revoltella: via Diaz 27, Trieste t +39 040 6754350 f +39 040 6754137 revoltella@comune.trieste.it
Istituto Statale d'arte E.U. Nordio: via di Calvola n°2, Trieste info: 040 300660 308283
Comunicarte: via Palestrina 1, Trieste t +39 040 3728526 f +39 040 3475839 mail@comunicarte.info

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!