Leonor Fini. Da dietro la maschera

Notizia inserita il 16/09/2009

"LEONOR FINI. DA DIETRO LA MASCHERA"
dalla serie PASSEGGERI A TRIESTE

Lettura teatrale su testo di Gianni Fenzi, con Lara Komar e Gualtiero
Giorgini e musiche di Aleksander Ipavec.

Giovedì 17 settembre 2009 alle ore 21
Terrazza del Museo Revoltella (in caso di maltempo Auditorium del Museo)
Ingresso consentito fino ad esaurimento dei posti

Una giovane Leonor Fini rivive nelle parole di Gianni Fenzi nella lettura teatrale "Da dietro la maschera", in scena giovedì 17 settembre alle ore 21 sulla terrazza del Museo Revoltella (in caso di maltempo nell'Auditorium del Museo). Lara Komar, nei panni di Lolò, e Gualtiero Giorgini, nel ruolo del narratore custode, metteranno in scena la pièce tratta dalla serie Passeggeri a Trieste, ideata da Gianni Fenzi, scomparso proprio il 17 settembre di tre anni fa. Gli attori saranno accompagnati dalle musiche del fisamonicista Aleksander Ipavec.

La serata, organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e dal Civico Museo Revoltella nell'ambito della mostra "Leonor Fini. L'Italienne de Paris", è la prima di tre appuntamenti che si dipaneranno tra settembre e ottobre, a seguito della già annunciata proroga dell'esposizione fino a domenica 18 ottobre. Confermata l'apertura serale del Museo fino alle 23 anche per tutti i giovedì di settembre.

La lettura, nasce da una rivisitazione di Gianni Fenzi, dello sceneggiato radiofonico Passeggeri a Trieste, da lui stesso ideato e così intitolato per indicare celebri personaggi che sono passati in città, tra i quali Gustav Mahler e Gabriele D'Annunzio. Non poteva mancare lei, Leonor Fini, che da quella stessa Trieste porterà via con sè malizia, ironia, intelligenza, suggestioni e l'immagine di quella sfinge che a Miramare è a guardia del porticciolo.

Il racconto narra un breve percorso urbano di una diciassettenne Leonor Fini, futura pittrice di fama internazionale, in una fredda notte di Carnevale. Lolò, travestita da luna dai raggi di paillettes, di rientro da un ballo mascherato a Villa Engelmann, attraversa quello scorcio di via Rossetti tra "l'alberata zona borghese e i margini brulli di quella popolare", come scrive Fenzi. La bora, imparziale, la sospinge. Il mantello argenteo si gonfia. Nel suo scendere si imbatte nella Cappella dei morti e nel suo custode. La sua voglia di conoscere e di indagare, la porteranno a confrontarsi, per la prima volta e con gli occhi dei suoi 17 anni, con la "bellezza" della morte. Un momento che non dimenticherà mai.

Il biglietto unico di ingresso al Museo+spettacolo sarà di 6 euro l'intero e di 4 euro il ridotto. Alle 18, alle 21 e alle 21.30, al termine dello spettacolo, saranno abbinate visite guidate alla mostra (prenotazione obbligatoria allo 040 6754350), comprese nel prezzo.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!