Il Liberty e la rivoluzione europea delle arti

Notizia inserita il 12/06/2017

23 giugno 2017 - 7 gennaio 2018 Castello di Miramare

Una grande mostra dedicata al Liberty, il movimento artistico e filosofico che nei decenni a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento influenzò le arti figurative, l'architettura e le arti applicate. Chiamato anche «Art Noveau» in Francia , «Jugendstil» in Germania, «Secessione» in Austria, «Modernismo» in Spagna o «Modern Style» in Gran Bretagna, il Liberty fu un fenomeno culturale che investì tutta l'Europa.

Dall'importantissima collezione del Museo delle Arti Decorative di Praga provengono le oltre 200 opere presentate a Miramare, per ricostruire un universo culturale, un periodo in cui le nuove espressioni artistiche si oppongono allo stile eclettico ottocentesco, nel segno del rinnovamento e della ribellione alla stagnante e sterile figurazione artistica. Un' esplosione di forme curvilinee e sinuose, in continuo movimento, impreziosite da eleganti elementi decorativi, foglie elaborate, fiori ricurvi, steli longilinei, libellule e pavoni, arrivano a caratterizzare non solo le arti tradizionali come la pittura e l'architettura, ma anche tutte le arti applicate: dai vetri alle ceramiche, dalle opere grafiche ai mobili, dall'oreficeria, alla moda e ai modelli di design.

In esposizione non solo le opere di artisti del calibro di Alphonse Mucha, uno dei più importanti rappresentanti dell'Art Nouveau, presente oltre che a Praga nelle grandi capitali europee di Vienna e Parigi, ma anche alcuni esempi delle innovazioni grafiche del viennese Gustav Klimt e del francese Henri de Toulouse-Lautrec, accanto alle innovazioni stilistiche e formali che coinvolsero la produzione dei vetri d'artista come quelli di Emile Gallé e ReneÌ Lalique o ancora di Daum, Nancy e Lötz.

Dalle pitture alle litografie, dai manifesti ai gioielli, dagli stupefacenti vetri alle ceramiche, dai mobili ai tessuti, dall'abbigliamento e dalla biancheria agli oggetti da tavola la mostra di Trieste rievoca il mondo della Belle Epoque e di una borghesia che fa i conti con il progresso, per raccontare un'epoca in cui si cercavano bellezza ed equilibrio, ma soprattutto si puntava all'arte nella vita.

Biglietti:
intero € 10
ridotto € 8 cittadini UE tra i 18 e i 25 anni
gratuito: cittadini UE di età inferiore ai 18 anni

L'accesso al parco è gratuito.

Info e prenotazioni:
tel. (+39) 041 2770470
(lun-ven 9.00-18.00; sabato 9.00-14.00)

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!