Mostra fotografica (comunicato stampa del comune di Trieste)

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

"I VOLTI DELLA VITA. IL FOTOGRAFO MARIO MAGAJNA E LA SUA GENTE"

APERTA DA OGGI (E FINO AL 1° MAGGIO) A PALAZZO COSTANZI LA MOSTRA SUGLI ANTICHI MESTIERI DI TRIESTE NEGLI SCATTI DI UN NOSTRANO MAESTRO DELL'ARTE FOTOGRAFICA

E' aperta da oggi (venerdì 8 aprile) presso la sala espositiva di Palazzo Costanzi (Piazza Piccola 2) la mostra "I volti della vita. Il fotografo Mario Magajna e la sua gente", dedicata agli antichi mestieri di Trieste e del Carso "fissati" negli scatti di uno tra i più valenti nostrani maestri dell'arte fotografica.

La mostra, promossa dal Comune di Trieste e realizzata dalla PRAE s.r.l.-Primorski dnevnik, dal Museo etnografico sloveno di Lubiana e dalla Biblioteca nazionale slovena di Trieste, sarà visitabile fino al 1° maggio, con orario 10-13 e 17-20.

Il fotoreporter Mario Magajna è nato a Trieste il 12 ottobre 1916 e si incontrò ben presto con la fotografia. A dodici anni prese in mano una "scatola" Kodak e iniziò a scattare: in casa, nel cortile, in occasioni solenni. A quattordici anni comperò una macchina fotografica migliore che, come una prolunga del braccio destro, continua a rimanergli vicina e lo accompagna ancora oggi alla bella età di quasi 89 anni.

La sua vita di fotoreporter è legata al quotidiano di lingua slovena Primorski dnevnik di Trieste al servizio del quale trascorse gran parte della sua vita, dal 1946 fino agli anni '80. Frutto del suo lavoro, centinaia di migliaia di fotografie, in gran parte (circa 350 mila) custodite oggi dalla Sezione storica presso la Biblioteca nazionale slovena e degli studi di Trieste.

La prima presentazione dell'opera di Magajna si è avuta con la pubblicazione del libro "Trieste in bianconero, cronaca fotografica 1945-1980" (Trieste 1983); successivamente con il catalogo "Mario Magajna fotoreporter, Dela 1944-1955" (Mario Magajna fotoreporter, opere 1944-1955 - Ljubljana 1996, Museo dell' architettura); la terza volta venne proposto al pubblico con la mostra, corredata dal catalogo, a carattere etnologico "I volti della vita-Obrazi ¡ivljenja-Faces of Life" realizzata dal Museo etnografico sloveno di Lubiana in collaborazione con la Biblioteca nazionale slovena di Trieste; la quarta volta, nel novembre 2003 nel Palazzo delle Poste a Trieste, "I colori dell'infanzia in bianco e nero", per iniziativa dell'Associazione dei circoli culturali sloveni in Italia, della Biblioteca nazionale slovena e degli studi di Trieste, catalogo edito dalla Editoriale stampa triestina (EST).

Mario Magajna è uno dei personaggi più amati di Trieste, si può dire che lo conoscono tutti. E' un fotoreporter con la F maiuscola, ma è anche una persona sensibile che sa cogliere i momenti della vita quotidiana e che vive con la gente.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!