Mostra del paesaggio

Notizia inserita il 6/07/2008

MOSTRA DEL PAESAGGIO ALLA SALA UMBERTO VERUDA DI PALAZZO COSTANZI
INAUGURAZIONE LUNEDI' 7 LUGLIO 2008 ORE 18.30
CONFERENZA STAMPA SABATO 5 LUGLIO ORE 11.30 PALAZZO COSTANZI

Si rinnova anche quest'anno il tradizionale appuntamento della Mostra del Paesaggio, giunta alla 43° edizione e promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e dalla Società Artistico Letteraria, fondata nella nostra città nel 1945 dal poeta Marcello Fraulini. La rassegna s'inaugurerà a Trieste lunedì 7 luglio alle ore 18.00 nella Sala Umberto Veruda di palazzo Costanzi (Piazza Piccola, 2) alla presenza dell'Assessore alla Cultura Massimo Greco. L'esposizione rimarrà visitabile fino al 27 luglio tutti i giorni con orario 10.00 - 13.00 / 17.00 - 20.00.

In mostra convergono ogni anno molteplici aspetti del linguaggio artistico contemporaneo, riuniti nella prestigiosa sede messa a disposizione, come anche per l'edizione 2007, dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste. L'articolata rassegna, cui inviano ogni anno i propri lavori numerosi artisti di Trieste, del Friuli Venezia Giulia, di altre regioni italiane e di oltre confine, si propone di offrire un panorama a 360° dell'arte visiva ispirata al tema del paesaggio. Nel corso della mostra, le cui opere sono state selezionate da una giuria composta da Marianna Accerboni, Sergio Brossi (presidente della SAL), Adriano Dugulin ed Enrico Fraulini, sono previste quattro interessanti manifestazioni collaterali: sabato 12 luglio alle ore 17.30 avranno luogo una visita guidata a cura di Sergio Brossi e la presentazione del libro di Gino Pastega intitolato "Per strade sconosciute" (poesie con testo in italiano e rumeno) edito da ICD Press-Bucarest; mercoledì 16 luglio alle ore 17.30, visita guidata di Sergio Brossi e presentazione del volume di Enrico Fraulini "I sogni delle donne", stampato per Franco Rosso Editore (Trieste); mercoledì 23 luglio alle ore 17.30, visita guidata di Sergio Brossi e presentazione di Romana De Carli Szabados, autrice di "L'enigma di Rodolfo d'Asburgo". A conclusione della rassegna, sabato 26 luglio alle ore 21.00 avrà luogo a Palazzo Costanzi un evento di luce firmato da Marianna Accerboni.

La Mostra del Paesaggio rappresenta ormai uno storico e atteso appuntamento per gli artisti e per il pubblico triestino e della Regione. Le sue origini risalgono infatti alla fine del 1960, quando il professor Marcello Fraulini, fondatore della Società Artistico Letteraria - SAL intuì che la pittura di paesaggio era tutt'altro che morta, ma che anzi in essa andavano ritrovate le origini dell'arte moderna. Così tra il 1960 e il 1961 nella sede triestina dell'USIS si tenne la prima edizione della Mostra del Paesaggio, cui parteciparono i più bei nomi dell'arte locale dell'epoca. Di sede in sede, dal Circolo Italsider al Bastione Fiorito del Castello di San Giusto, agli spazi al pianoterra del Palazzo del Lloyd della Presidenza della Regione, alla Biblioteca Statale di Palazzo Morpurgo la prestigiosa iniziativa, uno degli appuntamenti espositivi più riusciti e frequentati dell'anno per qualità delle opere e numero degli artisti partecipanti, è infine approdata a Palazzo Costanzi nella sala recentemente dedicata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste al pittore Umberto Veruda.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!