Mostra di poesia e pittura degli artisti W. Curini e G. Comelli

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Sabato 15 gennaio 2005 si inaugura, in internet, presso la galleria virtuale www.anforah.artenetwork.net, promossa da F. Boffoli e A. Di Vita, la rassegna di poesie e dipinti "L'Ombra" degli artisti triestini W. Curini e G. Comelli.

L'esposizione, incentrata sul significato di Ombra quale spazio fisico e metafisico originato dal confronto di una fonte di luce con un altro ente non luminoso, si pone criticamente nei confronti di quella Modernitā che, esasperando linguaggi e modelli positivisti, ha cancellato dalle coscienze quel senso riflettente e creativo indispensabile alla vita.

L'iniziativa, che si inquadra in un programma nazionale di rilancio della parola poetica e dell'immagine artistica, si protrarrā in rete fino al 15 febbraio 2005.

Riportiamo, in sintesi, a riguardo degli artisti espositori alcuni cenni dei due curatori critici della mostra:

"Walter Curini, nato a Teramo 52 anni fa, ha compiuto gli studi a Roma e attualmente insegna filosofia nelle scuole superiori di Trieste. Da alcuni anni frequenta poeti e collabora con noti circoli culturali cittadini. Nelle poesie dell'autore si concentrano le tracce di un'esistenza colta nella sua transitorietā e fragilitā. ... Le immagini del poeta costruiscono paesaggi (o piuttosto schegge di paesaggi) solitamente privi della presenza umana; ma č all'esistenza umana che invariabilmente tali immagini riconducono, come un'ombra che accompagna costante il cammino dell'uomo... . - Luigi Cataldi.".

"Pittore, grafico, illustratore, Giuliano Comelli (1951) sa benissimo (insegna materie artistiche all'Istituto d'Arte "Nordio" di Trieste) che lo svolgimento tecnico e fantastico di un'opera d'arte inizia sempre dal disegno, che č la matrice preziosa della ricerca creativa e la premessa di una realtā, che da essa si srotola per incidere nella vitalitā dell'immagine e del conclusivo significato dell'espressione. I disegni in china di Giuliano Comelli, che accompagnano le poesie di Walter Curini, iniziano studiando il contenuto della poesia ed esaminano lo spazio a sua disposizione; egli sa trovare immediatamente i contenuti di entrambi, le entitā e le misure poetiche, ambienta i propri termini di artisticitā e di relazione col deserto del bianco. ... - Eraldo Di Vita.".

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!