Mostra personale dell'artista colombiano Orlando Zuņiga Taborda

Notizia inserita il 30/06/2008

PERSONALE DEL COLOMBIANO ORLANDO ZUŅIGA TABORDA
Da Linea d'Arte in via Lazzaretto Vecchio 19 a Trieste
Inaugurazione venerdė 4 luglio alle ore 18.30

Nello spazio espositivo di Via Lazzaretto Vecchio 19, a Trieste, l'Associazione culturale Linea d'Arte propone dal 4 al 26 luglio una Mostra personale dell'artista colombiano Orlando Zuņiga Taborda, intitolata "Colores de Colombia".

La rassegna č stata organizzata con il patrocinio istituzionale dell'Ambasciata di Colombia in Italia e del Consolato onorario a Trieste, in collaborazione con il Comitato del FVG dell'Associazione di Amicizia Italia - Colombia.

Orlando Zuņiga Taborda č nato in Colombia, a Tuluā Valle, nel 1960 e all'Universitā di Cali ha conseguito il titolo di "Disegnatore di architettura e arredamento"; successivamente ha frequentato corsi universitari di disegno e pittura per poi emigrare nel 1989 in Germania (dove ha frequentato diversi corsi di pittura) e in un secondo momento in Italia. Espone dal 1993 ed ha allestito mostre personali in Colombia, Germania e Italia.

Malgrado la conformazione del territorio che naturalmente favorirebbe la divisione delle popolazioni e dei gruppi locali, in Colombia č maturato nel tempo una sintesi di tre culture molto diverse tra di loro: quella autoctona dei Chibcha; l'europea dei colonialisti spagnoli e l'africana degli schiavi negri. Questa compenetrazione di tradizioni e di stili si č manifestata nel folklore ma anche nell'espressione artistica e in quella artigianale, ben sintetizzata dalle sculture in pietra e terracotta a dagli oggetti di oreficeria. Ma soprattutto nell'arte figurativa č emersa una sorta di realismo epico popolare, esemplificata da Taborda che ne declina una versione contemporanea ma pur sempre inserita in quel filone storico-artistico dell'arte sudamericana i cui protagonisti si riveleranno capaci di coinvolgere la vitalitā espressionista di un popolo, facendone emergere i valori di una tradizione millenaria. Una pittura capace di parlare alle masse con la forza delle immagini e che Taborda fa propria attraverso opere che recuperano la cultura e la figurativitā locale, una pittura semplice e primitiva, ma audace nell'uso dei colori. L'artista colombiano propone nei suoi quadri una investigazione dolce delle piccole abitudini quotidiane , spesso lasciano trasparire un vago senso di mistero e solitudine. Ma l'attenzione meticolosa alle scene di vita popolare diviene anche un'occasione di ricerca sul colore e sullo sviluppo delle figure, con un linguaggio a cavallo dell'espressionismo e del naif che sempre -perō- trasmette un messaggio di serenitā interiore.

Sicuramente Taborda puō essere annoverato tra quei pittori che oggi vengono definiti"semplici", che imitano l'aspetto della natura cogliendo l'estetica dell'empirismo e della sensibilitā. E proprio perché colombiano, il messaggio di Taborda diventa pių persuasivo in un'epoca artisticamente caratterizzata dall'incertezza e dal disorientamento, sottolineando come il sentimento dell'oggettivitā e della concretezza riviva e ridiventi un'esperienza fondamentale che reclama una rappresentazione, nella riscoperta del piacere della concretizzazione in pittura. Taborda ci ricorda che solo un mondo concretizzato fino alla tangibilitā trasmette il sentimento artistico dell'esistenza, e che spesso non si č ingenui per difetto, ma per eccesso di sapienza.

La rassegna sarā inaugurata venerdė 4 luglio e sarā visitabile fino al 26 luglio con orario:
da lun a ven 17.00 - 20.00 e sabato 10.00 - 13.00.

Domenica 20 luglio alle ore 11 nella ricorrenza della proclamazione della Repubblica di Colombia verrā organizzata una lettura di poesie sudamericane a cura dei poeti Manlio Visintini e Gaetano Longo.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!