Vincitori del premio di letteratura Giuseppe Mazzotti

Notizia inserita il 13/10/2010

"PREMIO LETTERARIO GIUSEPPE MAZZOTTI JUNIORES" III EDIZIONE: SUL PODIO ANCHE UNA STUDENTESSA TRIESTINA

Sono stati annunciati Sabato 9 ottobre a Belluno, in occasione della manifestazione "Oltre le Vette" i quattro ragazzi che si sono aggiudicati il podio. Primo e secondo premio a studenti vicentini, medaglia di bronzo a Ilaria Comelli, del liceo socio psico pedagogico "Carducci" di Trieste.

Sono Vittorio Santagostino, Irene Miglioranza, Marylin Moro, Tommaso Bassa ed Elena Dalla Fontana i cinque studenti della classe II B del Liceo Classico "Giacomo Zanella" di Schio (Vicenza) autori del testo "La piazza: palcoscenico dell'umanità", che si è aggiudicato, ex aequo con l'elaborato "La piazza: un "luogo" che sa d'antico", presentato dai compagni di classe Giulio Balestro e Camilla Amendola, ad essersi guadagnati il gradino più alto del podio della III edizione del "Premio Letterario Giuseppe Mazzotti Juniores". Accanto a loro, vincitori del secondo e terzo Premio sono risultati rispettivamente Francesca Trentin, della classe IV del Liceo Scientifico "Giovanni Battista Quadri" di Vicenza, con il lavoro intitolato "Quieto caos", e Ilaria Comelli, appartenente alla classe III B del Liceo Socio Psico Pedagogico "Giusué Carducci" di Trieste.

I quattro vincitori, scelti all'interno di una rosa di ben 93 elaborati, provenienti da 24 Istituti Superiori del Triveneto (Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige), sono stati annunciati dall'Associazione "Premio Letterario Giuseppe Mazzotti" che, all'inizio del precedente anno scolastico, in collaborazione con la Fondazione VENETO BANCA e Associazione Culturale VIVARTE, ha promosso l'iniziativa presso le scuole con l'obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni ad argomenti di grande attualità, legati ai molteplici interessi coltivati con passione e competenza dall'illustre intellettuale trevigiano Giuseppe Mazzotti. Il tema proposto per la terza edizione era la piazza, "il luogo" per eccellenza della città: centro geografico, cuore politico ed economico, ma anche teatro degli eventi che più caratterizzano la vita cittadina sul piano storico, culturale, religioso e turistico, fulcro della quotidianità più tradizionale (il mercato) e degli appuntamenti più diversi, dai concerti alle manifestazioni sportive.

Il compito di analizzare e scegliere gli elaborati di maggior valore è stato affidato ad una qualificata Giuria composta da sette membri che a vario titolo collaborano nella realizzazione del Premio, presieduta da Gian Quinto Perissinotto, Amministratore di VENETO BANCA HOLDING e VENETO BANCA Spa.

La Giuria ha assegnato all'unanimità il primo Premio di 1.500 euro ex aequo a due gruppi della medesima classe. A Vittorio Santagostino, Irene Miglioranza, Marylin Moro, Tommaso Bassa ed Elena Della Fontana della classe II B del Liceo Classico "Giacomo Zanella" di Schio (Vicenza), che hanno presentato l'elaborato "La piazza: palcoscenico dell'umanità", con la seguente motivazione: "Copione teatrale veramente notevole per ideazione, ampiezza, articolazione. Sapiente la costruzione dei dialoghi che denota conoscenze di tecnica teatrale"; a Giulio Balestro e Camilla Amendola, sempre della classe II B del Liceo Classico "Giacomo Zanella" di Schio (Vicenza), autori de "La piazza: un "luogo" che sa di antico", con questa motivazione: "Dopo un'ottima premessa, il racconto si snoda attraverso i vari momenti di vita mattutina della 'piazza ideale' con piglio sicuro, linguaggio descrittivo, analitico e appropriato".

Il secondo Premio, di 1.000 euro, è stato vinto da Francesca Trentin, studentessa della classe IV A del Liceo Scientifico "Giovanni Battista Quadri" di Vicenza, autrice del lavoro intitolato "Quieto caos". La giuria ha così motivato la propria preferenza: "Delizioso reportage di viaggio in cui si percepiscono le atmosfere e gli stimoli sensoriali di una piazza autenticamente vissuta".

Medaglia di bronzo, infine, per Ilaria Comelli della classe III B del Liceo Socio Psico Pedagogico "Giosuè Carducci" di Trieste, alla quale va il premio di 800 euro per l'elaborato dal titolo "Dal diario di una piazza". La motivazione della giuria è la seguente: "Lavoro di grande originalità, una piazza che si racconta nelle varie stagioni con scelte lessicali precise e appropriate".

I vincitori riceveranno il Premio in occasione della cerimonia conclusiva del XXVIII Premio GAMBRINUS "GIUSEPPE MAZZOTTIi", che si svolgerà Sabato 20 novembre 2010 alle ore 17.00 presso il Parco Gambrinus di San Polo di Piave (Treviso).

E' stato inoltre annunciato il bando della quarta edizione 2010/2011 del Premio Giuseppe Mazzotti Juniores. Il tema prescelto è "IL SIGNIFICATO E LA MEMORIA DELL'ACQUA NEI TUOI PAESAGGI E NELLA TUA CITTA'". C'è tempo fino al 31 marzo 2011 per confermare la propria partecipazione al Premio, progetto educativo promosso dall'Associazione "PREMIO LETTERARIO GIUSEPPE MAZZOTTI" in collaborazione con la FONDAZIONE VENETO BANCA e dell'ASSOCIAZIONE CULTURALE VIVARTE.

Il bando di concorso completo è scaricabile anche dal sito
www.premiomazzotti.it

Per informazioni Segreteria del PREMIO GAMBRINUS "GIUSEPPE MAZZOTTI":
tel. 0422 855609 - fax 0422 802070
e-mail message@premiomazzotti.it
www.premiomazzotti.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!