Queen of Europe

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Videoinstallazione di Paolo Ravalico Scerri

16 dicembre 2006 - 25 febbraio 2007

Inaugurazione venerdì 15 dicembre
Castello di Miramare, Sala del Trono
ore 17.00

Promotori:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio, per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico del Friuli Venezia Giulia, Museo Storico del Castello di Miramare Comune di Trieste - Assessorato alla Cultura Associazione Cizerouno

In collaborazione con:
Nuova Icona
Gruppo 78

Sponsor:
Garden Service

Intervento video diretto e prodotto da Paolo Ravalico Scerri 2004/2006 con la partecipazione di: Maria Scerri (la regina), Laura Antonaz (soprano), Alastair MacLennan (il re), Elena Ravalico (la regina bambina).

Venerdì 15 dicembre, alle ore 17, presso la Sala del Trono del Castello di Miramare, sarà inaugurata la videoinstallazione di Paolo Ravalico Scerri intitolata "Queen of Europe" (16 dicembre 2006-25 febbraio 2007).

Il progetto audiovisivo intende sensibilizzare lo spettatore sui temi della pace, della convivenza e della solidarietà tra i popoli e le genti di culture diverse con l'obiettivo di valorizzare una cultura di pace e tolleranza.

L'idea è partita da Trieste, luogo di confluenza di diverse matrici etnico-religiose e città dal passato complesso.

L'intervento, ideato cinque anni fa, nasce all'interno del Parco del Castello di Miramare di Trieste e si è concluso, ampliandosi, dopo una residenza di Ravalico Scerri a Belfast, presso l'Ulster University, ed un soggiorno a Dublino (estate 2003).

La videoinstallazione é stata presentata in anteprima europea alla Gallery of Photography di Dublino in Irlanda, sede nel primo semestre del 2004 della Presidenza Europea e, parallelamente, a Belfast presso l'Ulster University of Belfast.

Ora viene presentata al Castello di Miramare grazie alla collaborazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed all'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste.

Si riportano dei brani di Maria Campitelli e di Paolo Ravalico Scerri redatti in occasione dell'uscita del volume Queen of Europe (Comunicarte edizioni):

(...) E´ un lavoro che ha avuto una lunga gestazione. Imperniato su un video che può espandersi in dilatata video-installazione, è nato più di due anni fa come affermazione, sull´onda di comuni aspirazioni, della necessità di un´Europa unita, in cui i vari popoli si fondono nel reciproco riconoscimento e rispetto delle diversità, nel concetto fondante ed universale di libertà. E´ un omaggio ad una nuova Europa, che guardando al passato - dove un impero Austro-Ungarico già aveva raccolto sotto la propria egida, popolazioni di diversa etnia, religione, cultura, garantendo una possibile convivenza - si proietta nel futuro auspicando quella caduta di confini, non solo geografici, oggi già in atto. Tutto questo accade nella favola del viaggio di un´anziana signora, metaforica regina, che s´aggira, nostalgica ma volitiva, nel mitico parco di Miramare, luogo di passati fasti della storia. Ma le proiezioni sono molteplici, c´è un re senza trono, c´è l´apparizione di una regina bambina, in una magica serra, rigogliosa di verdi piante, dell´Orto botanico di Belfast, in Irlanda. Lo scambio e l´intreccio tra realtà e temporalità diverse si attua nel video di Scerri con la consueta e distaccata magia che contraddistingue il suo lavoro; il sogno s´innesta nella realtà, la musica, con la voce suadente ed imperiosa di un soprano, attraversa il racconto che simbolicamente condensa le alterità per un futuro regno della pace. (Maria Campitelli, 2004)

La regina d'europa: un simbolico viaggio tra i ricordi e i sogni di una sovrana, una anziana signora si aggira curiosa nel parco di un castello.

Sguardi interiori e ricordi panoramici..... un ironico invito, un inno al nuovo volto dell' Europa che sta nascendo, dalla carta dei diritti dei cittadini europei alla nuova costituzione europea: quando i popoli vivevano o vivranno uniti in un unico "regno" rispettando le differenze etniche, religiose, culturali e sessuali degli individui....un canto di donna unisce diverse scene; il re osserva lentamente. Passato e futuro si mescolano assieme. Realtà e utopia politica ....

Principale location è il parco del Castello di Miramare visitato dalla anziana signora o regina spodestata. Si tratta di un viaggio tra il passato e il futuro di un Europa fantasiosa o irreale o forse meravigliosa?

Un nuovo personaggio la regina bambina compare nella location del greenhouse dell'orto botanico di Belfast. forse l'Europa ha una nuova speranza? ( Paolo Ravalico Scerri 2004 )

Queen Of Europe - 16/12/2006 - 25/02/2007
Museo Storico del Castello di Miramare,Viale Miramare, 1, 34014 Trieste t +39040224143, f +39040224220 - www.castello-miramare.it - info@castello-miramare.it

Orari: tutti i giorni dell'anno 9.00-19.00 (chiusura biglietteria ore 18,30) ufficio stampa: Comunicarte t. 040 372 85 26 - fax 040 347 58 39 -staff@comunicarte.info

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!