Nello scrigno della storia, mostra illustrativa sul basso Medioevo

Notizia inserita il 8/02/2008

Mostra illustrativa degli eventi più salienti della storia triestina del basso Medioevo

Dettagli: www.13casade.com/pag/2008.htm

Presentata nel Municipio di Trieste "Nello Scrigno della Storia", iniziativa didattica dell'Associazione Culturale Tredici Casade comprendente una mostra illustrativa degli usi e costumi e degli avvenimenti salienti della storia triestina del medioevo, un convegno sul dialetto più antico parlato in città, il "tergestino" e un incontro tematico sulle vicissitudini locali, che portarono alla dedizione al duca d'Austria, corredato da un filmato inedito in costume e un concerto de I Cantori delle Tredici Casade.

E' stata presentata venerdì 8 febbraio 2008 presso la Sala Matrimoni del Comune di Trieste, che ha patrocinato l'evento assieme all'Ufficio Scolastico Provinciale di Trieste, il progetto didattico "Nello Scrigno della Storia" promosso dall'Associazione Culturale Tredici Casade Onlus. Per il Comune di Trieste, a cui vanno i ringraziamenti dell'Associazione per il sostegno riservato a questa iniziativa delle 13 Casade, era presente il consigliere Piero Camber in rappresentanza del Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza. Il progetto, che consta di tre diverse sezioni, è stato illustrato dal presidente dell'Associazione, Edda Vidiz, e dal vicepresidente, Renzo Arcon. La manifestazione, denominata "Nello Scrigno della Storia", prevede una mostra illustrativa degli usi e costumi e degli avvenimenti salienti della storia triestina del basso medioevo, aperta dall'11 febbraio al 14 marzo, un convegno sul dialetto più antico della città - chiamato dagli storici "tergestino" - in programma il 18 febbraio presso la Biblioteca Statale, e un incontro tematico sulla "grande svolta" con la proiezione in anteprima del filmato "Il privilegio di Leopoldo" il 5 marzo nell'Aula Magna della Scuola Superiore di Lingue Moderne, alla presenza de I Cantori delle Tredici Casade che eseguiranno un repertorio tratto dalla colonna sonora.

L'iniziativa, che come detto si rivolge in prima battuta alle scuole, ma è naturalmente aperta a tutta la cittadinanza, presenta un'importante novità: le brochure e i cartelloni esplicativi della rassegna espositiva sono tradotti anche in lingua slovena, per facilitare la comprensione e favorire l'accesso anche agli studenti non di madrelingua italiana.

Il presidente dell'Associazione Tredici Casade, Edda Vidiz, presente assieme al vicepresidente Renzo Arcon in veste di rappresentanti del sodalizio e di curatori della Mostra, ha ribadito infatti che "si tratta di un progetto didattico rivolto alle scuole, ma la mostra è stata allestita anche per tutti coloro che vogliono approfondire, oltre alla cognizioni della "grande storia", la conoscenza della storia triestina". Vidiz ha voluto ringraziare per il patrocinio il Comune di Trieste e l'Ufficio Scolastico Provinciale di Trieste e la Banca di Credito Cooperativo del Carso "per il contributo che ci ha permesso di far tradurre gli "spiegoni" della Mostra in lingua slovena, dando così l'opportunità agli studenti di tutte le scuole del territorio di poter conoscere alcuni punti salienti della storia di Trieste".

Entrando nel dettaglio delle iniziative - in programma fino al 14 marzo 2008 - il ciclo si apre con la mostra "Nello Scrigno della Storia", rassegna illustrativa degli usi e costumi e degli avvenimenti salienti della storia triestina del medioevo, aperta dall'11 febbraio al 14 marzo 2008 presso l'Agenzia Mittelnet, in via San Giorgio 7/A (adiacente a Piazza Hortis). La mostra, che sarà inaugurata lunedì 11 febbraio alle ore 11.00, sarà aperta ogni giorno dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00 con ingresso libero. Per le scolaresche la prenotazione è gentilmente richiesta. Sono previste visite alla mostra con introduzione storica di un esperto. L'esposizione è corredata da una edizione speciale sottotitolata in sloveno del filmato storico-didattico sulle vicissitudini che portarono alla dedizione di Trieste all'Austria .

Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

Anno 1202 Tergeste sulla Rotta della IV Crociata

Passaggio dei Crociati capeggiati dal Doge Enrico Dandolo e conseguente atto di sottomissione alla Serenissima.

Anno 1246 La Confraternita dei Nobili ossia delle Tredici Casade

Struttura sociale di Tergeste e della classe oligarchica preminente nel libero Comune.

Anno 1368-69 L' assedio di Venezia

Strenua resistenza dei tergestini, e loro resa per fame, all'assedio dei Veneziani.

Anno 1382 Il privilegio di Leopoldo

Conseguenze della pace di Torino e dedizione di Trieste al Duca Leopoldo d'Austria.

Si prosegue lunedì 18 febbraio alle ore 17.30 quando l'Associazione Tredici Casade propone presso la Biblioteca Statale un incontro tematico sul dialetto più antico della città chiamato dagli storici "tergestino". Relatore sarà Renzo Arcon, il quale tratterrà della "parlata dei tergestini dai documenti trecenteschi dell'Archivio Diplomatico". Saranno lette inoltre alcune parti trascritte agli inizi del 1800 da Giuseppe Mainati.

Mercoledì 5 marzo alle ore 20.30 presso l'Aula Magna della Scuola Superiore di Lingue Moderne l'Associazione Tredici Casade in collaborazione con il CRUT propone la serata tematica sulla "grande svolta", presentando in anteprima il filmato "Il privilegio di Leopoldo" (Per il lodevole intervento di Ugone di Duino). Relatori della serata Renzo Arcon e Andrea Gilli, Presidente del Forum Europeo Italo-Austriaco. I Cantori delle Tredici Casade eseguiranno un repertorio tratto dalla colonna sonora della pellicola. "Per ridestare al meglio la cognizione storica - ha detto ancora Edda Vidiz - è stato prodotto un filmato realizzato da Edda Vidiz e Oscar Volpi, con la sceneggiatura di Edda Vidiz e Renzo Arcon e la partecipazione di un cast di 55 persone tra attori (interprete principale Andrea Binetti nelle vesti di Ugone di Duino) e figuranti in costume d'epoca. Il filmato presenta personaggi e vicende reali e attinenti alle ricerche storiche effettuate sui documenti conservati presso l' Archivio Diplomatico della Biblioteca Civica di Trieste. Altre peculiarità di questo lavoro - ha concluso il presidente delle Tredici Casade - sono i costumi originali su disegni d'epoca e le musiche originali interpretate dai Cantori delle Tredici Casade sulla base delle ricerche del M.° Pino Botta sul repertorio medioevale e tutte già incise su cd dall'Associazione Tredici Casade.

Ma i progetti delle Tredici Casade per il 2008 non si esauriscono qui.

E' stato illustrato a margine della conferenza anche il percorso didattico per gli alunni delle scuole primarie e secondarie "Sui passi delle Tredici Casade", in programma dal 7 aprile al 31 maggio 2008 e dal 22 settembre al 31 ottobre 2008.

Il percorso si sviluppa attraverso le vestigia medioevali della Cittavecchia in compagnia di una guida specializzata che, strada facendo, illustrerà le condizioni economico-sociali e la vita quotidiana dei tergestini del XIII e XIV secolo. Gli alunni avranno a disposizione delle schede didattiche, mediante le quali non solo potranno interagire con la guida, ma verranno anche coinvolti attivamente nell'apprendimento delle nozioni impartite. L'escursione, della durata di circa due ore, sarà effettuata in lingua italiana nelle mattinate dal lunedì al venerdì, previa prenotazione.

L'Associazione si sta infine impegnando nella realizzazione di un progetto relativo alla celebrazione dei novant'anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale, con un Festival trilingue, il "Festspiel della Malaguerra" che intende presentare spettacoli ed eventi teatrali e musicali in italiano, sloveno e tedesco. Non una manifestazione "alla memoria" ma uno spunto di riflessione culturale e spirituale - da trasmettere soprattutto alle giovani generazioni che spesso hanno una concezione lacunosa della storia - sulla inderogabile necessità di adoperarsi per la pace tra i popoli, nel rispetto di ogni diversità etnica, linguistica e culturale.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!