Scritture di Frontiera

Notizia inserita il 19/11/2007

“Trieste Scritture di Frontiera 2007”
Premio letterario internazionale Umberto Saba
IX edizione
 
Trieste 15 ottobre – 31 dicembre 2007

L’evento è organizzato dallAssociazione Altamarea
con la collaborazione e il patrocinio di:
Assessorato alle Attività Produttive della Regione Friuli - Venezia Giulia
Provincia di Trieste - Assessorato alla Cultura 

Il concorso internazionale “Trieste Scritture di Frontiera, che giunge nel 2007 alla sua decima edizione, si ripropone, attraverso il linguaggio dell’arte e dei sentimenti, di sviluppare la conoscenza e il dialogo tra culture diverse. Trieste, infatti, offre il retroterra storico adatto ad una sperimentazione che ha già dimostrato nel tempo di saper dare risultati straordinari. L’evento vuole essere un’occasione anche per evidenziare problematiche di valore universale particolarmente sentite nelle terre di confine e nella stessa Trieste, una città che, a partire dall’incontro tra più popoli, ha saputo divenire protagonista di momenti di intenso dialogo fra la cultura italiana e quella europea.

Da Stendhal a Burton, da Slataper a Cankar, da Joyce a Svevo a Kosovel, a Weiss fino a Saba, Giotti, Marin, Tomizza, Pahor e Magris, la Trieste letteraria è un “unicum” di straordinario interesse, un luogo privilegiato che ha tratto ispirazione proprio da una posizione geografica che la colloca in un incrocio tra economie diverse (est-ovest, sud-nord), religioni diverse (cattolica, ortodossa, protestante, ebrea e mussulmana) e culture diverse (latina, slava, germanica, greca). Un luogo diventato un “topos letterario” di fama internazionale proprio grazie alle indimenticabili pagine scritte dagli autori di questa città.

“Trieste Scritture di Frontiera intende rivolgersi anche a scrittori che non compaiono nei grandi circuiti dell’editoria, a quelli cioè che operano in paesi in cui sussiste una maggiore difficoltà ad emergere, oppure, per ragioni diverse, sono oggetto di discriminazioni penalizzanti nella diffusione della loro opera intellettuale. In tal senso il premio fa proprio uno dei principi fondamentali del P.E.N. Club Internazionale, cioè garantire la libertà di parola e schierarsi in difesa di ogni espressione artistica e letteraria.

Bando di concorso 2007

Il Premio Letterario Internazionale

è organizzato con la partecipazione di:

Biblioteca Statale di Trieste

Biblioteca Statale Isontina di Gorizia

Dipartimento di Letterature Straniere, Comparatistica

e Studi Culturali dell’Università degli Studi di Trieste

Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia

P.E.N. Club Trieste

Associazione Giuliani nel Mondo

Ibiskos Editrice Risolo

Lions Club Trieste Alto Adriatico

Libreria Antiquaria Umberto Saba

Associazione Arte&Cultura

Gruppo/Supina 85

e le Associazioni del Gruppo Artistico Triestino

Il concorso a tema libero è articolato in diverse sezioni: inedita (poesia); edita (“scritture di frontiera”, giovani poeti, poesia, narrativa, traduzione). La partecipazione è aperta a tutti gli autori, di qualsiasi nazionalità. Le opere possono essere in lingua italiana o in altre lingue purché accompagnate da una traduzione in italiano.

SEZIONE GIULIANI NEL MONDO

- Sezione dedicata ai Giuliani nel Mondo in collaborazione con l’Associazione Giuliani nel Mondo di Trieste: i giuliani residenti all’estero potranno partecipare a tutte le sezioni del presente concorso letterario, la giuria individuerà la migliore opera pervenuta all’edizione in corso e assegnerà un primo premio assoluto.

La sezione è aperta anche alla partecipazione dei giovani delle nuove generazioni di origine giuliano-dalmata residenti all’estero che potranno inviare le loro opere nella lingua straniera del paese di residenza purché corredate dalla traduzione dei testi in lingua italiana. 

SEZIONE INEDITA: POESIA D’AUTORE

- Sezione poesia inedita. Poesia d’autore. Gli autori non devono spedire le loro opere, la giuria del premio valuterà tra una rosa di poeti quello da premiare , il vincitore avrà la pubblicazione gratuita di una silloge inedita e riceverà la comunicazione del conferimento del premio tramite telegramma.

SEZIONE SCRITTURE DI FRONTIERA – (EDITA)

- La sezione è aperta a tutti ma si rivolge in particolar modo a quegli autori che risiedono in Friuli Venezia Giulia e nelle vicine Repubbliche di Slovenia , Croazia e Austria, oppure ad autori che sono di queste aree e, pur non abitandovi più, continuano ad avere legami con il territorio di origine; gli autori potranno inviare non più di due opere (o raccolte di testi pubblicati su riviste) esclusivamente di poesia o di prosa, edite e tradotte in lingua italiana, e possibilmente in quattro copie.

SEZIONE GIOVANI POETI – (EDITA)

- E’ una sezione dedicata a poeti under quaranta. Si prega di inserire una breve nota biografica dove si evidenzia l’anno di nascita dell’autore. Inviare 4 copie (o fotocopie) della pubblicazione. A discrezione della giuria verrà decretato un vincitore ed eventuali segnalazioni o menzioni speciali.

SEZIONE EDITA: POESIA, NARRATIVA, TRADUZIONE

- Gli autori non devono spedire le loro opere, la giuria del premio valuterà per ogni sezione le opere da premiare; per cị che riguarda la traduzione letteraria edita la scelta avverrà senza limitazione di generi. Gli autori che verranno decretati vincitori riceveranno la comunicazione del conferimento del premio tramite telegramma. Salvo decisioni diverse la giuria decreterà un vincitore per sezione ed eventuali segnalati.

REGOLAMENTO

- Il materiale dovrà essere consegnato a mano entro il 31 dicembre 2007 oppure spedito in busta chiusa (farà fede il timbro postale) a “Trieste Scritture di Frontiera 2007” c/o Biblioteca Statale di Trieste, Largo Papa Giovanni XXIII, 6, 34100 Trieste

- Attenzione: all’esterno il plico contenente le opere a concorso dovrà indicare a chiare lettere la sezione “Scritture di Frontiera” , “Giuliani nel Mondo” , “Giovani Poeti”;

- Inviare solo le opere per la sezione edita di Scritture di Frontiera ,Giuliani nel Mondo, Giovani Poeti; per le restanti sezioni non inviare opere in quanto la selezione è a cura della giuria del premio.

- Premi. Una giuria di esperti, il cui giudizio è insindacabile, valuterà le opere presentate. Il primo premio per la sezione edita di poesia è di € 1.000; per la sezione edita del racconto è di € 1.000; per la sezione della traduzione letteraria è di € 250,00; per la sezione Scritture di Frontiera - P.E.N. Club Trieste € 1.000; per la sezione Giovani poeti è di € 250,00; per la sezione inedita di poesia d’autore il premio consiste nella pubblicazione di una silloge per il vincitore offerta dalla Ibiskos Editrice Risolo (n. 200 copie con regolare contratto); per le menzioni speciali o le segnalazioni verranno conferite targhe o diplomi;

- Giuliani nel Mondo: il primo premio consiste nell’invitare il vincitore a Trieste, a spese dell’organizzazione dell’Associazione Giuliani nel Mondo, in occasione della cerimonia di premiazione (biglietto aereo di andata e ritorno).

- L’ antologia eventualmente pubblicata da Altamarea conterrà un resoconto del premio, le copie di tutte le opere edite a concorso saranno disponibili per la consultazione presso la Biblioteca Statale di Trieste.

- Ulteriori dettagli coś come il luogo e la data delle premiazioni saranno comunicati a mezzo stampa e lettera.

- Con l’adesione al concorso gli autori acconsentono che le loro opere siano lette, esposte o eseguite in pubblico coś come stampate senza pretese di compenso purché non sia leso il prestigio degli autori e senza acquisire i diritti di esclusiva.

- Nota bene: Valido limitatamente alle sezioni : Giuliani nel Mondo, Sezione Giovani Poeti e Scritture di Frontiera: l’adesione al concorso prevede un contributo di € 35 (a sezione) da versare ad Altamarea con bonifico bancario presso:

Banca Popolare Friuladria – Agenzia di Via Mazzini – Trieste; c/c 68828/33– ABI 5336 – CAB 02207, CIN B, Codice IBAN: IT 22 B053 3602 2070 0000 6882 833 (per coloro che pagano dall’estero).

La ricevuta del versamento deve essere allegata alla documentazione; non saranno accettate modalità di versamento diverse da quelle indicate salvo esigenze particolari e previo accordo telefonico con l’organizzazione.

Per ulteriori informazioni e per ricevere il bando di concorso: Altamarea – Rina Anna Rusconi tel./fax 040/569234, cell. 347/2112218; e-mail: rinaanna.rusconi@tiscalinet.it; sito web: www.altamareatrieste.eu 

Il bando è inserito anche nel sito della Biblioteca Statale di Trieste

inoltre è reperibile nel sito: www.bekar.net

e presso: Trieste Arte&Cultura, Piazza Giotti n. 1, 34100 Trieste, tel. 767075, fax 040/767440, e-mail info@artecultura.it

COMITATO D’ONORE E GIURIA

Enzo Bettiza, Cristina Benussi, Maurizio Cucchi, Renzo Crivelli, Giuliana Dalla Fior, Luciano Erba, Silvio Ferrari, Claudio Grisancich, Gilda Kramarsich, Claudio Magris, Mariastella Malafronte, Claudio H. Martelli, Predrag Matvejevic, Juan Octavio Prenz , Rina Anna Rusconi, Fulvio Salimbeni, Marina Silvestri , Mary Barbara Tolusso, Gianmario Villalta, Irene Visintini, Patrizia Vascotto

Presentazione

Altamarea, che nel 1998 dà vita al Premio Neruda con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e dell’Azienda di Promozione Turistica, ha saputo rafforzare il concorso con un susseguirsi di eventi che creavano via via una cornice sempre più completa.

Fin dalla prima edizione Hammerle Editori in Trieste stampa le antologie che raccolgono la selezione dei migliori componimenti presentati al concorso; l’Ateneo locale ospita le opere a concorso in un settore apposito della biblioteca del Dipartimento di Lingue e Letterature dei Paesi del Mediterraneo; le istituzioni – Provincia e Regione, si affiancano ai primi patrocinatori – sostengono l’iniziativa offrendo anche un supporto finanziario che permette di passare dai semplici riconoscimenti in forma di targhe a premi in denaro; l’interesse della stampa nazionale fa approdare il concorso, nel frattempo denominato Trieste Etniepoesie per sottolineare il carattere multiculturale della città che ospita il premio, ad una diretta televisiva di Rai 2 con la trasmissione “Quelli che il calcio..” in occasione di un torneo internazionale di poesia tenutosi a Trieste e successivamente alla partecipazione alle premiazioni di altri protagonisti del celebre programma domenicale; infine il premio, diffuso nei paesi limitrofi tramite la stampa, le università e gli Istituti Italiani di Cultura, viene registrato nel catalogo nazionale dei premi letterari italiani.

Il crescente successo dell’iniziativa induce quindi Altamarea ad ampliare le sezioni a concorso. Oltre a prosa e poesia, già presenti fin dalla seconda edizione, nel 2001 vengono aperte anche la sezione teatrale, di traduzione letteraria e quella dedicata ai Giuliani nel Mondo.

Dall’edizione 2004, il premio prevede una sezione dedicata alle Scritture di Frontiera e rivolta in particolar modo (senza per questo escludere la partecipazione di autori provenienti da luoghi diversi) agli autori provenienti dal Friuli Venezia – Giulia e paesi limitrofi.

Si rinnovano le modalità di partecipazione della Sezione Edita e della sezione di Poesia Inedita che diventano uno strumento di valorizzazione e diffusione di opere provenienti da ogni parte del mondo. Infatti gli autori non devono inviare i loro libri né le loro sillogi inedite in quanto la giuria, perseguendo nella valutazione delle pubblicazioni la finalità di sostenere il lavoro letterario al di là delle opportunità e delle possibilità di promozione di cui i singoli autori possano disporre, sceglierà coloro ai quali verrà conferito il riconoscimento.

Parallelamente al premio vengono organizzate kermesse letterarie con letture di poesie, dibattiti e tavole rotonde, mostre e concerti e rappresentazioni teatrali, affinché non si tratti soltanto di un evento che chiama a raccolta gli artisti una sola volta in un anno, benś di un momento collegato ad una più vasta ed articolata attività artistica che si leghi a Trieste intesa come uno spazio geografico e come meta culturale.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!