Presentazione di una monografia sul pittore Silvano Clavora

Notizia inserita il 13/03/2014

Copertina della biografia per il cinquantennale di pittura di Silvano Clavora

Il 14 marzo al Circolo della Stampa di Trieste i 50 anni di pittura di Silvano Clavora in una monografia

Venerdì 14 marzo alle 18 nella Sala Paolo Alessi del Circolo della Stampa di Trieste (corso Italia 13) avrà luogo la presentazione dell'elegante monografia dedicata al pittore Silvano Clavora, che ripercorre attraverso più di 200 pagine e numerosissime immagini a colori il lungo itinerario creativo e l'inesausta sperimentazione condotta dal '63 al 2013 dall'artista triestino, che in modo del tutto personale ha saputo interpretare lo spirito delle avanguardie del 2o novecento e degli anni 2000.
All'incontro, organizzato e condotto dall'arch. Marianna Accerboni, interverranno il critico Sergio Brossi e Adriano Dugulin dell'Area Cultura e Sport del Comune di Trieste, cui si deve la prefazione del volume, il quale si avvale dei testi inediti di Accerboni e dello stesso Brossi (info 335 6750946).

In una città dalla "scontrosa grazia" di sabiana memoria, esistono a volte in ambito artistico-culturale e scientifico dei gioielli nascosti, che, per riservatezza o desiderio di guardare avanti e di produrre, si celano essi stessi con levità e noncuranza al pubblico - osserva Accerboni - Tra queste personalità, pluridotate e in fondo schive, possiamo collocare l'animo sorridente di Silvano Clavora, pittore poliedrico e artista discreto e fantasioso, che nel corso della sua lunga vita ha sperimentato con passione, curiosità e originalità molteplici aspetti del linguaggio delle avanguardie, conducendo una ricerca a tutto tondo nell'ambito della pittura e transitando con abile leggerezza creativa e consequenzialità da un filone all'altro.
Per ciascuno step, settore o fase d'intervento, Clavora ha proposto interessanti soluzioni spesso inedite e sorprendenti e talvolta inattese, sempre sottolineate da un armonioso estro creativo, da contrappunti cromatici delicatamente vivaci e da una ricerca segnica e da un ritmo svolti secondo i parametri del contemporaneo.

Silvano Clavora, classe 1932, inizialmente autodidatta e successivamente formatosi alla scuola del pittore triestino Saverio Sorbise e con i maestri Nino Perizi e Livio Franceschini, fin dagli esordi ha amato e praticato intensamente anche la musica, particolarmente la fisarmonica e i compositori classici, che ascolta sempre mentre dipinge. Tant'è che diverse sue tecniche miste portano titoli ispirati alle sette note. In particolare, negli anni giovanili aveva suonato in teatro, alla Rai e nel corso di concerti eseguiti in complessi assieme a Vittorio Carniel, figlio di Publio, celebre compositore e musicista triestino, autore di versi famosi quali "Trieste mia" e "Marinaresca".
Introdotto nell'ambiente artistico dalla moglie Livia Richermo, che, di origine torinese, aveva frequentato l'Accademia di Belle Arti di Lubiana e lo aveva incoraggiato a proseguire lungo la difficile strada dell'arte, Clavora era così venuto a contatto con le migliori avanguardie locali, rappresentate all'epoca da personalità tra cui Nino Perizi, Miela Reina, Claudio Palcic, Lauro Crisman ed Enzo Cogno: una realtà particolare quella di Trieste, già di per sè in prima linea nella sperimentazione, poiché gli artisti della città erano tradizionalmente legati alla cultura centro-europea, grazie alla frequentazione delle Accademie di Monaco, Vienna e Berlino, culle delle grandi avanguardie del '900. Non a caso infatti il celebre critico e pittore d'origine triestina Gillo Dorfles, riflettendo sul clima culturale della Trieste degli anni venti e trenta, definisce il capoluogo giuliano "una città che, anche se periferica, era decisamente più centrale rispetto all'Europa, di quanto non lo fosse allora il resto d'Italia": premesse culturali che hanno influenzato non poco l'ispirazione e condizionato positivamente sul piano concettuale una mente giovane e curiosa come quella di Clavora e la sua appassionata ricerca artistica.

DOVE: Sala Paolo Alessi del Circolo della Stampa · corso Italia, 13 · Trieste
QUANDO: 14 marzo 2014
ORARIO: ore 18.00
A CURA DI: Marianna Accerboni
INFO: 335 6750946

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!