La storia della speleologia attraverso l'evoluzione della comunicazione grafica

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Dal sito della Rete Civica di Trieste.

Promossa dal Comune di Trieste - Assessorato Cultura e Sport in collaborazione con il Club Alpinistico Triestino, la mostra ripercorre le tappe della storia dell'uomo ed il suo rapporto con il mondo sotterraneo (grotte, ipogei artificiali, ecc.), prendendo come filo conduttore l'evoluzione della scrittura e delle testimonianze grafiche (scritture rupestri in grotta, caverne ad uso di culto, funerario, militare, abitativo), che hanno caratterizzato la storia dell'umanità e, nel caso specifico, anche della speleologia. Per raggiungere lo scopo, sono state individuate una serie di testimonianze scritte che, unitamente al materiale storico, portano ad una facile interpretazione del tema trattato.

La mostra inizia da una prima lettura della vita sulla Terra attraverso alcuni resti fossili animali e forme vegetali, che hanno popolato il mondo in epoca preistorica, completati da alcuni calchi di resti umani (lo scheletro di Lucy, il cranio dell'Australopiteco afarensis e quello del boisiei) e da fedeli riproduzioni su lastre di arenaria di famose pitture rupestri. Accanto a questi reperti, il calco del cranio dell'Ursus spelaeus.

Si prosegue, poi, attraverso i Sumeri, i Babilonesi, gli Egiziani, gli Etruschi ed i Romani per arrivare al Medioevo con le sue fantastiche interpretazioni grafiche delle grotte e dei loro immaginari abitatori. Infine, con l'esposizione di libri, incisioni, clichés e caratteri di piombo, si giunge alla nascita della stampa a caratteri mobili e, per finire, alla stampa moderna con macchine e materiali usati per l'offset e per la prima fotocomposizione.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino a tutto il 25 settembre 2005 con orario feriale e festivo dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00 presso la Sala espositiva di Palazzo Costanzi - piazza Piccola, 2.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!