Alexis de Tocqueville

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

"Attualità di Alexis de Tocqueville": un convegno sullo storico e filosofo della democrazia moderna, nel secondo centenario della nascita. Realizzato dal Circolo della Cultura e delle Arti in collaborazione con la Provincia di Trieste, è in programma giovedì 24 novembre alle ore 16, presso la Biblioteca Statale di Trieste, in Largo Papa Giovanni XXIII n. 6. Interverranno, come studiosi del pensiero di Tocqueville, i professori Dino Cofrancesco (dell'Università di Genova), Regina Pozzi (dell'Università di Pisa), Gabriella Valera (dell'Università di Trieste) e Simonetta Freschi, del dottorato in filosofia all'Ateneo triestino.

L'iniziativa, a cura dei prof. Giuseppe Trebbi e Gilda Manganaro, è a ingresso libero.

Il saggista francese Alexis de Tocqueville (nato nel 1805 e scomparso nel 1859), conquistò la fama con opere esemplari, come "La democrazia in America", tuttora fondamentale per la comprensione dell'ideologia e della vita sociale degli Stati Uniti, e "L'antico regime e la Rivoluzione", che trasformò radicalmente i criteri interpretativi della Rivoluzione francese. Le due opere sono caratterizzate dall'ampia visione politica di Tocqueville, un liberale incline alla democrazia e, allo stesso tempo, un critico dei suoi mali.

Già all'uscita, nel 1835, del primo volume di "La Democrazia in America" il nome di Alexis de Tocqueville divenne famoso: uomini come il conte di Cavour e John Stuart Mill salutarono il libro come un classico del pensiero politico. Ancora nel '900 l'opera di Tocqueville ha ispirato pensatori come Raymond Aron e storici come François Furet (particolarmente legato, quest'ultimo, al capolavoro storiografico di Tocqueville, cioè «L'Antico Regime e la Rivoluzione»). Scalpore ha s! uscitato , recentemente, il richiamo del presidente americano Bush agli ideali di Tocqueville.

In effetti al centro dell'opera di Tocqueville - sia come sociologo, sia come storico - vi sono problemi attuali anche oggi, come i caratteri della democrazia liberale, le garanzie contro i pericoli del plebiscitarismo e della cosiddetta "tirannide della maggioranza", e temi come il federalismo e il rapporto tra religione e politica.

Come ha osservato Raymond Aron, l'opera "La Democrazia in America" volle rispondere alla domanda: perché in America la società democratica è liberale? "L'Antico Regime e la Rivoluzione" vuole invece rispondere alla questione: perché la Francia e l'Europa continentale hanno fatto tanta fatica, nella loro evoluzione verso la democrazia, a conservare un regime politico di libertà? La ragione della diversità, come scriveva Tocqueville, era che "gli americani costituiscono un popolo democratico che si è sempre occupato direttamente della cosa pubblica, mentre noi siamo un popolo democratico che per lungo tempo ha potuto soltanto pensare al modo migliore di condurla".

Molto originale è, per l'epoca, la valutazione positiva di Tocqueville del ruolo dell'opposizione in un sistema democratico. Come ha osservato lo storico delle dottrine politiche Salvo Mastellone "se si dice che il motivo costante del pensiero di Tocqueville è l'ideale della libertà, bisogna aggiungere che in una democrazia la libertà non è solo rispetto dell'opposizione, ma è anche convincimento del valore positivo delle forme di opposizione".

Su queste tematiche, al convegno di giovedì 24 alla Biblioteca Statale di Trieste, parleranno il prof. Dino Cofrancesco su Tocqueville, Burke e gli intellettuali di fronte alla Rivoluzione francese, la prof.ssa Regina Pozzi su Democrazia e religione in Tocqueville: i fondamenti etico-religiosi della cittadinanza, la prof.ssa Gabriella Valera su Esprit de cité: liberalismo e razionalità "governamentale" fra Europa e 'America', e la dott.ssa Simonetta Freschi su Interpretazioni di Tocqueville in Croce e Aron.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!