Top U29

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Top U29, la nuova installazione fotografica di Renate Bertlmann

E' un graditissimo ritorno quello di Renate Bertlmann allo Studio Tommaseo. Della celebre artista viennese, assente dallo spazio triestino da diversi anni, verrà infatti inaugurata, sabato 7 ottobre alle 18.30, una nuova installazione fotografica intitolata Top U29, comprendente tre cicli fotografici di diverso formato realizzati tra il 2005 e il 2006 a Vienna.

L'esposizione partecipa alla seconda edizione della Giornata del Contemporaneo, promossa il 14 ottobre 2006 dall'Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani (AMACI) e sostenuta dalla Direzione generale per l'architettura e l'arte contemporanee (DARC) del Ministero per i beni e le attività culturali.

Organizzata da Trieste Contemporanea in co-produzione con lo Studio Tommaseo e in collaborazione con cyberlab.at, l'installazione della Bertlmann è il nuovo capitolo di un lavoro rigoroso ed appassionato che da tempo l'artista conduce indagando la tematica della sessualità e i suoi risvolti sociali e politici.

La vicenda della speciale coppia di bambole documentata dalle immagini fotografiche e narrata dall'artista con lucido distacco, ci conduce all'interno di un ambiente familiare che improvvisamente comincia a trasformarsi in altro da sé, assumendo i connotati stranianti di un incubo in cui convivono le paure, i sogni e i desideri dei personaggi. La metamorfosi che investe la coppia, i particolari oggetti che li circonda ed i cibi che vanno a comporsi sotto l'effetto di questo curioso "incantesimo" vengono filtrati con la consueta dose di ironia dall'occhio impietoso della Bertlmann. Nel registrare le fasi salienti di questo progressivo ed ineffabile mutamento e dirottando la normale routine della vita di tutti i giorni in una dimensione sospesa tra il sogno e la profonda inquietudine, l'artista riesce nel difficile compito di far affiorare la contraddizione insita in qualsivoglia pretesa di "normalità".

Nata a Vienna nel 1943, Renate Bertlmann termina gli studi all'Accademia di Belle Arti di Vienna nel 1970. Parallelamente all'attività di docente all'interno della stessa Accademia, dai primi anni '70 inizia una fervida attività espositiva che la porterà all'utilizzo di mezzi espressivi quali il disegno, la pittura, l'installazione, la fotografia, il video, la performance, l'evento multimediale e la scrittura. Nel 1982 abbandona la carriera di docente per dedicarsi esclusivamente a quella di artista. Tra le numerose esposizioni personali e collettive ricordiamo: St. Stephan, Vienna (1975) Galleria Tommaseo, Trieste (1976 e 1978), Kunsthalle, Düsseldorf (1978), Fotobiennale Secession, Vienna (1981), Museum of Modern Art, Vienna (1984), Museum Villa Stuck, München (1986), Austrian Kunstsalon, Graz (1988), AMO ERGO SUM, Secession, Vienna (1989), NGBK, Berlin (1991), Galerie Faber, Vienna (1994) Museum der Wahrnehmung, Graz (1997), Fotogalerie, Wien (2002), Museum Moderner Kunst Stiftung Wörlen, Passau (2004), Frauenbad, Baden (2005).

mostra: Top U29
artista: Renate Bertlmann
organizzatori: Comitato Trieste Contemporanea in co-produzione con lo Studio Tommaseo e in collaborazione con cyberlab.at
testo critico: Laura Safred
luogo: Trieste, Studio Tommaseo (Via del Monte 2/1)
inaugurazione: sabato 7 ottobre, ore 18.30
periodo: 7 ottobre > 3 dicembre 2006
orario: lunedì > sabato: 17.00 > 20.00
ingresso libero

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!