Space Art, l'Universo in mostra

Notizia inserita il 26/10/2008

Da domenica 26 ottobre l'Universo in mostra al Science Centre

Immaginario Scientifico di Trieste

Paolo Salucci, astrofisico della Sissa: «Unendo la cosmologia al mondo delle arti, presentiamo la bellezza dell'Universo»

Space Art, l'Universo in mostra. Aprirà i battenti domenica 26 ottobre e sarà visitabile ogni domenica dalle 10 alle 20 fino al 28 dicembre, presso il Science Centre Immaginario Scientifico di Trieste, museo della scienza interattivo e multimediale del Friuli Venezia Giulia.

L'esposizione multimediale è organizzata dalla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati in collaborazione con l'Osservatorio astronomico di Trieste, il Dipartimento di astrofisica dell'Università degli Studi di Trieste e l'Università di Durham.

Immagini straordinarie dell'Universo, ottenute mediante i grandi telescopi situati sia a terra sia nello spazio, e spettacolari simulazioni delle strutture cosmiche documentano le più recenti scoperte nel campo dell'astrofisica accompagnando i visitatori in un viaggio affascinante tra arte e scienza.

«Space Art - illustra il curatore scientifico Paolo Salucci, astrofisico della Sissa - presenta i misteri dell'Universo sotto una nuova luce, unendo arte e cosmologia. Gli autori delle videoinstallazioni sono alcuni tra gli oltre 80 scienziati del calibro internazionale, provenienti dalle più importanti università italiane e straniere, presenti a Trieste, alla Sissa, in occasione del workshop Novicosmo 2008: The Impact of Simulations in Cosmology and Galaxy Formation. E proprio a conclusione del workshop abbiamo voluto inaugurare l'esposizione, che aprirà al pubblico da domenica prossima fino al 28 dicembre».

«Attraverso la mostra - continua Salucci - desideriamo far incontrare scienza e società attraverso la bellezza del Cosmo e la capacità di simulare l'Universo».

Il percorso della mostra prevede l'immersione del visitatore in un'atmosfera suggestiva, creata dalle simulazioni cosmologiche, mentre il Wide World Telescope lo guiderà alla scoperta del misterioso fenomeno della materia oscura.

«L'obiettivo - conclude Salucci - è incuriosire, affascinare e coinvolgere un pubblico eterogeneo: lo studente e l'appassionato di cosmologia per il valore e l'accuratezza scientifica della mostra, bambini e adulti che potranno osservare il cosmo con occhi diversi e divertirsi in maniera intelligente, l'artista che potrà farsi sedurre dall'incomparabile bellezza dell'Universo in un gioco di luci e colori che si sussegue lungo l'intero percorso».

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!