3^ edizione del concorso L'infermiere dell'anno

Notizia inserita il 14/05/2016

Targa del premio Sossi per l'infermiere dell'anno

Nel nome di Florence Nightingale, fondatrice delle Scienze infermieristiche moderne e nume tutelare della figura professionale consacrata al "take care" della persona, il 12 maggio (data di nascita della Nightingale, classe 1820) si festeggia la Giornata mondiale dell'Infermiere.

Anche per questo, per valorizzare a 360 gradi il ruolo e la professione dell'infermiere - ma potremmo anche parlare di una vera e propria 'missione'- Ipasvi promuove la 3^ edizione del "Premio Valentina Sossi, infermiere dell'anno": un riconoscimento che sarà assegnato nel mese di luglio da una commissione dedicata, e al quale possono partecipare - votando dal 15 maggio ed entro il 10 luglio 2016 - tutti i cittadini, indicando il nome dell'infermiere scelto, e iscritto al Collegio Ipasvi di Trieste, nell'apposito form scaricabile dal sito IPASVI.

Capacità tecnica e accuratezza del 'take care', capacità istintiva di relazione umana e di approfondimento nel rapporto infermiere - paziente: doti che rientrano fra le caratteristiche dei possibili vincitori, così come non mancavano a Valentina Sossi, componente del Consiglio direttivo provinciale del Collegio Ipasvi di Trieste sin dal 2001, scomparsa nell'agosto 2013. Il vincitore del "Premio Valentina Sossi, infermiere dell'anno" sarà premiato in occasione della Serata annuale Ipasvi di solidarietà, come di consueto programmata nel mese di luglio 2016. Info Collegio Ipasvi Trieste, tel 040.370122.

Ma le iniziative Ipasvi legate al 12 maggio 2016 non si fermano qui: sabato 14 maggio Ipasvi "invade" il centro citta' con il suo shoot casting. Dalle 10 alle 12.30 sara' allestito un vero e proprio set fotografico (fra piazza della Borsa e piazza Unita') dedicato a chiunque voglia farsi ritrarre in comportamenti "salutari", capaci di trasmettere gesti e quindi indicazioni di educazione e prevenzione sanitaria, legati allo stile di vita, all'alimentazione, all'esercizio fisico, alle abitudini personali.

Ipasvi selezionera' i 12 scatti piu' efficaci per il suo calendario 2017, che sara' presentato il prossimo autunno. Al casting Ipasvi capiterà quindi che i passanti vengano fermati per capire se desiderano partecipare a questi "provini della prevenzione sanitaria" e farsi fotografare mentre mettono in atto comportamenti che "creano salute", per promuovere uno "stile di vita sano"; in questo modo attività banali come scegliere di camminare piuttosto che andare in macchina, mangiare cibi naturali piuttosto che alimenti industriali conservati, lo svolgere una attività fisica come la corsa, per fare alcuni esempi, diventano tutte attività di prevenzione primaria in grado di incidere in modo determinante sulla nostra salute e quindi capaci, se svolte con costanza e regolarità, di allontanare il rischio delle patologie cardiovascolari e tumorali.

Lo shooting, curato da Giuseppe Galati, coinvolgerà grandi e piccini e le immagini più significative saranno parte del calendario 2017 ideato da Ipasvi per visualizzare le abitudini alla base del nostro benessere psicofisico. L'infermiere, dunque, come educatore e di promotore di salute, grazie a un patto di alleanza sempre forte con il cittadino, valore aggiunto della professione.

Per info: sito IPASVI

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Salute, benessere, crescita'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!