'Diamoci del tu', con Anna Galiena e Enzo Decaro

Una scena dello spettacolo Diamoci del tu

Notizia inserita il 22/11/2016

25-28 novembre 2016

Appuntamento con "Diamoci del tu" alla Contrada, dal 25 al 28 novembre, insieme a Anna Galiena e Enzo Decaro, noti attori che si dividono tra cinema e tv, senza dimenticare il loro primo amore: il teatro.

In scena alle 20.30 la trama del canadese Foster: una convivenza inconsueta e due solitudini. Un uomo e una donna insieme da anni sotto lo stesso tetto, senza dividere affetti e intimità.

Diamoci del tu è una commedia del 2012 del pluripremiato drammaturgo canadese Norm Foster e racconta un'inusuale convivenza di un uomo e una donna che, pur vivendo sotto lo stesso tetto, non condividono né affetti né intimità. Anna Galiena è la domestica Lucy Hopperstaad mentre Enzo De Caro è lo scrittore David Kilbride.

I personaggi in questione non sono una coppia ma una domestica e il suo datore di lavoro, un romanziere famoso completamente preso da se stesso. Sorprendentemente all'improvviso l'uomo comincia ad interessarsi alla vita di lei, come se volesse recuperare il tempo perduto o avesse semplicemente tempo da perdere, di lei invece a sorprendere è il linguaggio ironico, colto e beffardo. Dopo decenni di sterili "buongiorno" e "buonasera", di incombenze e comandi quotidiani, a scatenarsi sarà un serratissimo dialogo che incuriosirà il pubblico in sala. La casa del protagonista, elegante, fredda e formale sarà la scena in cui il detto e il non detto tesseranno un'avvincente trama. In Diamoci del tu Anna Galiena e Enzo Decaro si mettono in gioco con sensibilità e intelligenza, guidati da una regia che si concentra nel costruire un rapporto in cui progressivamente l'uno dei due protagonisti vivrà sempre più nel respiro dell'altro e viceversa. Lui, in crisi di identità e creatività, improvvisamente, dopo trent'anni anni di soli "buongiorno" e "buonasera", si interessa a lei, una donna apparentemente estranea al suo mondo.

Una comunicazione verbale che appare in una situazione dove prima non c'era. Un serrato dialogo dal ritmo incalzante, in cui lei sta al gioco, tiene testa allo scrittore e si svela, attraverso un linguaggio ironico, colto e beffardo, una donna intelligente. Ma nel testo c'è anche la scoperta dell'ascolto: tematica più che mai attuale. Tutto è giocato utilizzando la chiave della leggerezza e dei sentimenti in un copione che fa ridere, piangere, emozionare e arriva dritto al pubblico grazie allo humour, alla sua godibilità e uno sguardo penetrante sulle avversità della vita.

Il luogo è la casa di lui. Un mondo di ricchezza elegante, fredda, formale, da casa di prestigio ma senza anima. L'anima, il calore ce li regalano le sottili tessiture di sguardi e svelamenti, di bisogni non dichiarati. Una partitura preziosa per due attori che si mettono in gioco con sensibilità e intelligenza, dove la regia si concentra nel costruire un rapporto in cui progressivamente l'uno vive nel respiro dell'altro. Enzo Decaro ed Anna Galiena, brillanti e vivacissimi, sono diretti con essenzialità, leggerezza ed estrema ironia da Emanuela Giordano.

Spettacolo blu in scena fino al 28 novembre, parcheggio gratuito alla Coop Alleanza 3 in Via della Tesa. Biglietti al Teatro Orazio Bobbio dalle 8.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 19. TicketPoint in Corso Italia 6/c.

Informazioni: 040 948471 - 040.390613
contrada@contrada.it
www.contrada.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!