Antonio Albanese: Personaggi

Notizia inserita il 5/11/2010

"Antonio Albanese porta in scena per due serate al Teatro Stabile regionale la esilarante e tenera galleria dei suoi Personaggi: questo il titolo del suo nuovo spettacolo atteso per martedì 9 e mercoledì 10 novembre alla Sala Assicurazioni Generali del Politeama Rossetti".

«Vorrei che dopo un mio spettacolo tutti si sentissero un po' meno soli, un po' più allegri, un po' più forti, vorrei abbracciarli tutti. La risata è un abbraccio, un bisogno che ci sarà sempre» spera Antonio Albanese, protagonista alla Sala Assicurazioni Generali dello Stabile regionale di Personaggi il 9 e 10 novembre prossimi.

Antonio Albanese ha una carriera nel mondo dello spettacolo "a 360 gradi": ha espresso la sua creatività e versatilità attraverso moltissimi canali... A partire dalla rinomata scuola del Piccolo Teatro di Milano, per arrivare alla regia lirica, al cinema (da interprete e da regista), ad accalmate trasmissioni tv, alla creazione di documentari, alla scrittura di libri.

Ma - e chi lo ha apprezzato magari dal vivo in Giù al Nord che è stato ospite anche al Politeama Rossetti - è il teatro quello che, forse è più di ogni altro, si rivela il "suo elemento", quello che scatena la sua forza, la sua fantasia, l'espressività. Quello che gli permette di unire umorismo e delicatezza, satira e umana comprensione, una formula che fa di lui non solo un comico di successo, ma un uomo di teatro sensibile e intelligente.

Ne avremo prova in questo nuovo spettacolo, Personaggi, che diverte, racconta e fa riflettere attraverso la galleria di volti e di tipi che Albanese ha al suo attivo, profili noti e nuovi che hanno tutti in comune l'umanità e lo sfondo della contemporaneità.

La realtà diventa teatro infatti attraverso Epifanio, L'Ottimista, il Sommelier, Cetto La Qualunque, Alex Drastico e Perego, maschere e insieme prototipi della nostra società, visi conosciuti che si ritrovano nel vicino di casa, nell'amico del cuore, addirittura - se saremo abbastanza autoironici - in noi stessi.

In Personaggi incontriamo un po'tutti: dall'immigrato che non riesce a inserirsi al Nord, all'imprenditore che lavora 16 ore al giorno, dal sommelier serafico nel decantare il vino, al candidato politico poco onesto, dal visionario Ottimista "abitante di un mondo perfetto" al tenero Epifanio con i suoi sogni internazionali.

Personaggi appunto che in questi anni abbiamo imparato a conoscere e ad amare, e la cui nevrosi, l'alienazione, il soliloquio nei rapporti umani e lo scardinamento affettivo della famiglia, l'ottimismo insensato e il vuoto ideologico contribuiscono a tessere la trama scritta da Michele Serra e Antonio Albanese.

In scena uomini del Sud e del Nord, uomini alti e bassi, grassi e magri, ricchi e poveri, ottimisti e qualunquisti. Maschere irriverenti e grottesche specchio di una realtà guardata con occhio attento a carpirne i difetti, le abitudini e i tic. Una galleria di anti-eroi che svelano un mondo fatto di ossessioni, paure, deliri di onnipotenza e scorciatoie, ma dove alla fine anche la poesia trova posto. Un recital che racconta, con corrosiva comicità e a ritmo serrato, il nostro mondo.

Presentato da BEA, Personaggi si avvale dei testi di Michele Serra, Antonio Albanese collaborazione ai testi di Piero Guerrera, Enzo Santin, Giampiero Solari. Antonio Albanese naturalmente ne è il protagonista assoluto.

Le recite in programma allo Stabile regionale vanno in scena alle ore 20.30 martedì 9 e mercoledì 10 novembre.

I biglietti rimasti disponibili si possono acquistare presso i consueti punti vendita del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

La Stagione 2010-2011 del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia va in scena grazie al sostegno della Fondazione CRTrieste.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet del Teatro www.ilrossetti.it

Antonio Albanese

Antonio Albanese nasce a Lecco il 10 ottobre 1964. Diplomato alla scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano nel 1991.

Regia lirica:

"Le convenienze ed inconvenienze teatrali", farsa in un atto, di Gaetano Donizetti, libretto di Domenico Gilardoni, direttore Marco Guidarini, regia Antonio Albanese.

Teatro:

"Personaggi" di Antonio Albanese scritto con Michele Serra e con la collaborazione di Piero Guerrera, Enzo Santin e Giampiero Solari.

"Psicoparty" di Antonio Albanese, Michele Serra, scritto con Giampiero Solari, Piero Guerrera, Enzo Santin, regia Giampiero Solari.

"Non c'è problema" di Antonio Albanese, Michele Serra, Andrea Salerno, Piero Guerrera, Enzo Santin, regia Giampiero Solari.

"Buffa Opera" di Stefano Benni, musiche di Luca Francesconi, produzione Piccolo Teatro di Milano.

"Concerto apocalittico per Grilli, Margherite, Blatta e Orchestra" di Stefano Benni, musiche di Ennio Morricone e Luca Francesconi.

"Giù al nord" di Michele Serra, Antonio Albanese, Enzo Santin, regia di Giampiero Solari.

"Uomo" di Antonio Albanese, Fabio Amato, Fabio Modesti, regia di Giampiero Solari.

"Calapranzi" di Harold Pinter, regia di Giampiero Solari.

"Caligola" di Albert Camus, regia di Jesus Carlos Martin.

"Tamburi nella notte" di Bertolt Brecht, regia di Alfonso Santagata e Claudio Morganti.

"Regina Madre" di Eduardo Blanco-Amor, regia di Jesus Carlos Martin.

"Luci di Boheme" di Ramòn de Valle-Inclàn, regia di Jesus Carlos Martin.

"Tre sorelle" di Anton Pavlovic Cechov, regia di Gabriele Vacis.

"Misty" testo e regia di Danio Manfredini.

Cinema:

"Qualunquemente" regia di Giulio Manfredonia.

"Questione di cuore" regia di Francesca Archibugi.

"Giorni e nuvole" regia di Silvio Soldini.

"Manuale d'amore 2" regia di Giovanni Veronesi.

"La seconda notte di nozze" regia di Pupi Avati.

"È già ieri" regia di Giulio Manfredonia.

"Il nostro matrimonio è in crisi" regia di Antonio Albanese.

"La lingua del santo" regia di Carlo Mazzacurati.

"La Fame e la Sete" regia di Antonio Albanese.

"Tu ridi" regia di Paolo e Vittorio Taviani.

"Dead train" regia di Davide Marengo (cortometraggio).

"Uomo d'acqua dolce" regia di Antonio Albanese.

"Vesna va veloce" regia di Carlo Mazzacurati.

"Il viaggiatore cerimonioso" regia di Giuseppe Bertolucci.

Documentari:

"L'uomo flessibile" di Stefano Consiglio, tratto dal "diario postumo di un lavoratore flessibile" di Luciano Gallino.

Televisione:

"Che tempo che fa" Raitre

"Non c'è problema" Raitre

"Mai dire gol" Italia 1

"Su la testa" Raitre

Libri:

"Psicoparty" libro e dvd - edito da BUR

"Personaggi" libro e dvd - edito da Einaudi - collana Stile Libero

"Cchiù pilu pe' tutti" edito da Einaudi - collana Stile Libero

"Giù al Nord" edito da Einaudi - collana Stile Libero

"Diario di un anarchico foggiano" edito da Baldini & Castoldi

"Patapim e Patapam" edito da Baldini &Castoldi

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!