Blam! in scena al Teatro Stabile del Friuli Venezia giulia

Notizia inserita il 26/11/2013

"Blam! alla conquista dei palcoscenici italiani, dopo aver stregato il Festival di Edimburgo. Lo spettacolo creato da Kristján Ingimarsson e interpretato da quattro straordinari performer non usa parole ma tutti gli altri possibili codici espressivi del teatro, compie un percorso narrativo e soprattutto diverte e sorprende. Si parte dalla routine di un ufficio che i protagonisti faranno poi esplodere con la loro fantasia. Al Politeama Rossetti dal 28 novembre all'1 dicembre".

Una scena di Blam!, di Kristján Ingimarsson

Blam!, della compagnia danese Neander Teater, è uno spettacolo di teatro fisico dalle caratteristiche del tutto originali e dal ritmo travolgente. Applaudito da pubblico e critica per due stagioni a Copenaghen, Blam! ha conquistato la ribalta internazionale nell'agosto scorso, divenendo la rivelazione del Festival di Edimburgo 2013: la critica inglese lo ha definito "un capolavoro di comicità" (The Independent) e il pubblico ha tributato ai quattro scatenati artisti, capitanati dall'islandese Kristján Ingimarsson, trionfali accoglienze a ogni singola replica.

Lo spettacolo giunge per la prima volta sui palcoscenici italiani per un breve tour che fa seguito a una notevole permanenza al Sadler's Wells a Londra, e tocca, da giovedì 28 novembre a domenica 1 dicembre il Politeama Rossetti di Trieste.

In scena quattro artisti dalla mimica esilarante e dalle capacità tecniche straordinarie che senza mai parlare riescono a travolgere le platee con divertimento, velocità e continue sorprese. Al confine tra teatro fisico, mimo, parodia, danza urbana, teatro non verbale, questo spettacolo totale è ambientato in un ufficio grigio e noioso, con un capo odioso e invadente: gli impiegati però, prima e curvi sui loro computer, prima timidamente e poi in modo sempre più irruento rivoluzionano quella routine. Reinventando la funzione tavoli da lavoro, bagni e cestini della carta, postit e ogni possibile strumento e oggetto da ufficio, creano una pantomima esilarante in si conduce una lotta senza esclusione di colpi per affermare la propria identità. Gli alter-ego fantastici - vi riconosceremo eroi delle più popolari creazioni cinematografiche - prendono il sopravvento popolando l'ufficio di improbabili ma irresistibili super-eroi mentre oggetti comuni come una puntatrice da ufficio diventano armi letali!

Blam! riesce a mantenere uno svolgimento narrativo utilizzando una molteplicità di codici espressivi e di riferimenti. Il cinema (decine gli ammiccamenti ai grandi film d'azione e avventura) ma anche il mimo, la parodia, l'acrobatica, il teatro fisico, lo slapstick, la danza, il parkour.

Chissà quanti spettatori, dopo Blam! non sapranno più guardare la loro scrivania con la stessa apatia di un tempo, e magari proveranno qualche gag liberatoria... È una sfida che lo Stabile regionale lancia inserendo lo spettacolo nel cartellone Musical ed Eventi internazionali e dedicandolo dunque a un pubblico esigente, che ne saprà apprezzarne l'altissimo standard tecnico e artistico, ma anche a una platea ampia e senza "limiti d'età", perché Blam! sa far ridere, creare meraviglia e anche commuovere, come notano i critici dei maggiori giornali inglesi, tutti unanimemente affascinati dalla formula inedita e coinvolgente dello spettacolo.

«Il momento in cui un boccione d'acqua e due lampade da tavolo sono uniti per formare un robot alieno è mozzafiato - scrive infatti il Daily Express - la scena del destino dell'alieno tremolante che 'muore' sul tavolo operatorio è commovente come la scomparsa di ET su cui si basa. Ma ciò che fa fare il vero salto di qualità a questo spettacolo è l'eccezionale abilità artistica degli interpreti. Lavorando su una colonna sonora fatta di schiocchi, tonfi e sibili, e comprendente il grande successo della musica metal (Highway to Hell degli AC/DC regala un finale da isteria), i performer creano una sorta di videogioco live con arguzia senza pari e un sincronismo da spaccare il secondo. Le sequenze acrobatiche kung-fu non sfigurerebbero in un film di Jackie Chan, le azioni al rallenty sembrano prese da Matrix».

Mentre il recensore del Finacial Times commenta «il graduale venir meno dell'ordine, le feroci esplosioni di fantasia, le parodie cinematografiche, le prodigiose risorse fisiche del cast e la straordinaria inventiva della messinscena sono talmente divertenti che mi hanno lasciato a bocca aperta. Kristian Ingimarsson, Lars Gregerson, Didier Oberlé e Janus Elsig sono i geniali protagonisti. La messinscena è curata da Ingimarsson, che è un genio doppio. Spero che qualcuno filmi lo spettacolo: è un tesoro nazionale danese».

Blam! è uno spettacolo creato da Kristján Ingimarsson/Neander, scritto da Kristján Ingimarsson & Jesper Pedersen, e interpretato da Janus Elsig, Lars Gregersen, Joen Højerslev, Kristján Ingimarsson, Eos Karlsson, Didier Oberle, Kasper Ravnhøj. La scenograï¬a è di Kristian Knudsen, firma il disegno luci Lee Curran, il progetto suono è di Svend E. Kristensen, i costumi di Hanne Mørup. La produzione è di Kristján Ingimarsson//Neander e Glynis Henderson Productions in collaborazione con Bags Entertainment.

Blam! va in scena alla Sala Assicurazioni Generali giovedì 28 novembre alle 20.30, venerdì e sabato replica alle ore 20.30 e sono previste due pomeridiane, con inizio alle 16 nelle giornate di sabato 30 novembre e di domenica 1 dicembre.

Biglietti e info presso i consueti punti vendita dello Stabile regionale, alla Biglietteria del Politeama Rossetti e sul sito del Teatro www.ilrossetti.it. e allo 040-3593511.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!