Teatro Miela - Calendario di gennaio-marzo 2017

Hindizahra

Notizia inserita il 14/01/2017

Il calendario Miela/Bonawentura 2017 è dedicato alla nostra amica e direttrice artistica Rosella Pisciotta che per 25 è stata l'anima di questo Teatro con la sua fantasia e il suo entusiasmo. Ecco il calendario di gennaio, febbraio e marzo ricchi di proposte come sempre curiose, gustose e soprattutto multidisciplinari.

ON/OFF Teatro

Riparte stasera il 12 gennaio la nostra rassegna teatrale ON/OFF con Not I e Rockaby di Samuel Beckett per la produzione di Narramondo/TeatroAltrove di Genova. Due monologhi che raccontano la straordinaria poetica dell'autore simbolo del tetro dell'assurdo. Due atti unici fulminei sull'esistenza, sul trascorrere di una vita, sull'attesa, sullo straboccante desiderio di incontrare l'altro, di comunicare, di 'essere'.

E la nostra rassegna teatrale dei "giovedì della prosa curiosa" proseguirà ospitando molti nomi nuovi o insoliti per i palcoscenici nostrani. il 19 gennaio le Nina's Drag Queen, che da anni esplorano il mondo degli spettacoli en travesti, portano a Trieste NINA'S RADIO NIGHT. Ambientato nel 2222 in un mondo dove ormai da secoli le radio non esistono più, in un futuro super digitalizzato la comunicazione passa attraverso altri canali. Uno spettacolo fantasmagorico pieno di musica e allegria.

Il 2 febbraio avremo Daniele Parisi con AB HOC ET AB HAC lo spettacolo pluripremiato dall'eccentrico e attore e autore che racconta un universo assurdo, un mondo decaduto, che di fronte alla malattia smarrisce il suo principio razionale, divenendo inconsapevolmente ridicolo.

La stagione proseguirà con volti più noti e personaggi del calibro di Emanuela Grimalda (la brava ed eclettica attrice triestina nota al grande pubblico per il personaggio di Ave della serie "Un medico in famiglia") e di Giorgio Montanini (lo stand up comedian dalla comicità cinica e corrosiva di "Nemico pubblico" e "Nemo-Nessuno escluso).

Purtroppo, per sopravvenuti e improrogabili impegni dell'attore, lo spettacolo di Antonio Cornacchione verrà presentato nel mese di aprile.

Con il 2017 abbiamo ristrutturato e rinnovato con l'architetto Dambrosi, il nuovo "ridottino" del Miela, una sala adatta ad un ascolto attento e raccolto che ci darà la possibilità di ampliare ancora di più le nostre proposte di spettacoli e non solo. Il 6,7 e 8 febbraio l'attrice triestina Sara Alzetta inaugurerà lo spazio con il monologo La Maria Farrar di Manlio Marinelli un lavoro tragicomico e provocatorio sulla vicenda dell'infanticida rinchiusa in carcere e a cui Bertolt Brecht dedicò una delle sue poesie più belle. In marzo presenteremo anche CIK PAUSA "ovvero viaggio tra molteplici e complesse personalità in pausa sigaretta" di e con Laura Bussani uno dei nuovi appuntamenti di produzione Bonawentura del 2017 .

Sempre per la prosa ospiteremo anche quest'anno Il Rossetti Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia con la sua rassegna di drammaturgia contemporanea. "Altri percorsi". Quest'anno saranno le donne a fare la parte delle leonesse e con e i nuovi spettacoli di Giuliana Musso e di Piera Degli Esposti e in aprile Ottavia Piccolo.

Oltre alle ospitalità il Teatro Miela propone le proprie produzioni come il classico appuntamento del Pupkin Kabarett, il reading musicale Mastica e sputa tratto dall'ultimo libro di Pino Roveredo, un viaggio strampalato e bellissimo di musica, parole e emozioni e Barbablù di Amélie Nothomb, tratto da un folgorante romanzo che indaga i meccanismi dell'amore, il cannibalismo sentimentale e la doppiezza della natura umana.

Ad aprile inoltre debutterà al Rossetti l'Orlando Furioso in Jazz - L'Orlando Furioso raccontato da Italo Calvino tra giullari, poesia e... soap-opera!, prodotto da Bonawentura con la collaborazione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia (di e con la compagnia Pupkin Kabarett e la compagnia Mamarogi). Mentre proprio in questi giorni andrà in scena lo spettacolo 'sui confini e di confine' Sem Pa Tja - Qua e e là di Ödön Von Horvàt, per la regia di Neda R.Bric con la coproduzione e la compagnia "mista" di Bonawentura e del Teatro Stabile Sloveno.

Miela Music Live, Cinema e Moda e tanto altro ancora

Molti altri eventi non teatrali costelleranno i prossimi tre mesi della stagione del Miela, teatro orgogliosamente instabile. Risuoneranno al Miela le note della rassegna Miela Music-Live con i concerti di Lou Rhodes (l'affascinante voce dei Lamb) sabato 14 gennaio. E poi con di Kyle Eastwood musicista jazz, attore e compositore di colonne sonore e con Hindi Zahra e la sua voce calda, sinuosa e inconfondibile per un concerto di vera world music senza confini tra le radici musicali del Marocco, accenni blues e pop e ritmi gitani. Si proseguirà con lil gruppo storico della New Wave italiana dei Diaframma e con Giorgieness e gli España Circo Este, in una rassegna di musiche "da tutto il mondo e per tutto il mondo" che è ormai uno dei fiori all'occhiello delle stagioni del Miela e che attrae un folto pubblico sia dalla regione che da oltreconfine, con le sue proposte di qualità e sempre all'avanguardia.

Lo schermo del Miela si illuminerà di nuovo con gli sfavillanti colori della rassegna dedicata a Cinema e moda con film e docu-fashion su geniali personalità come Lagerfeld Jacobs e McQueen e molto altro attenderà il nostro pubblico tra eventi collaterali e produzioni te proposte targate Bonawentura.

Info: www.miela.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!