Chute(S) - Tre quadri videomusicali, di Paolo Pachin

Notizia inserita il 7/05/2012

I MERCOLEDÌ DEL CONSERVATORIO
INVERNO-PRIMAVERA 2012

MERCOLEDI 9 MAGGIO 2012, ORE 20.30
CHUTE(S) - TRE QUADRI VIDEOMUSICALI, DI PAOLO PACHINI

TRIESTE - Mercoledì 9 maggio, alle 20.30 nell'Aula Magna del Conservatorio per i "Mercoledì inverno - primavera 2012", è in programma "Chute(s)", concerto in tre quadri videomusicali sull'idea di caduta per video a due schermi, ensemble e dispositivo elettroacustico, a cura diPierpaolo Pachini.

Musiche Quadro I, "Charge" di Raphal Cendo; Quadro II, "Tunneling" di Martin Matalon; Quadro III, "Staub" di Michal Jarrell. Concezione e video di Paolo Pachini, performance musicale a cura dell'Ensemble musikFabrik (versione registrata). Informatica video di Stefano Bonetti, informatica musicale di Grame - Lyon, produzione Grame, centre national de création musicale à Lyon e Fondation Royaumont, Voix Nouvelles.

Ultimo episodio di una trilogia di video opere iniziata nel 2003 dal Festival Voix Nouvelles con il videasta e compositore Paolo Pachini, Chute(s), facendo seguito a An Index of Metals (2003, musica di Fausto Romitelli) e Descrizione del Diluvio (2008, musica di Mauro Lanza), riunisce attorno all'artista italiano tre forti personalità e universi musicali: la bellezza ideale di Michal Jarrell, le sonorità lussureggianti di Martin Matalon, le saturazioni furiose di Raphal Cendo. Lo spettacolo, per doppia proiezione video ad alta definizione, ensemble strumentale ed elettronica, illustra tre visioni di un archetipo universale: l'idea di caduta.

Paolo Pachini, dal 2001 docente presso la Scuola di Musica e Nuove Tecnologie del Conservatorio Tartini, è attivo come compositore sia strumentale che elettroacustico dal 1990. Sue composizioni sono state eseguite in Italia e all'estero in contesti quali Il Festival di Nuova Consonanza (Roma), il Teatro Carlo Felice (Genova), il Festival Archipel (Ginevra) e il Festival Wien Modern. È stato vincitore nel 1996 del premio Cemat "Quarant'anni nel duemila" con la composizione Due inverni identici. Dal 2000 è impegnato anche come videoartista. In tale veste ha realizzato la video-opera An Index of Metals (musica di Fausto Romitelli, commissione Fondation Royaumont - Parigi, Ensemble Ictus - Bruxelles, prima esecuzione Parigi 2003); le videoscenografie dell'azione di teatro musicale Un avatar del Diavolo (musica di Roberto Doati, commissione La Biennale di Venezia, prima esecuzione Venezia 2005); la video-opera Descrizione del Diluvio (musica di Mauro Lanza, commissione Fondation Royaumont - Parigi, La Monnaie - Bruxelles, Grame - Lione, prima esecuzione Lione 2008); la video-opera Chute(s), tre quadri sull'idea di caduta(musiche di Raphael Cendo, Martin Matalon, Michael Jarrell, commissione Grame - Lione, Fondation Royaumont - Parigi, musikFabrik - Colonia, prima esecuzione Parigi 2009). "G. Tartini". Per il Tartini coordina il progetto LOLA, dedicato alla realizzazione di sistemi di streaming per applicazioni di produzione e performance musicale a distanza.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!