Cinque giorni di cinema all'aperto con #Cinemanordest

Scena del film 'La felicità è un sistema complesso'

Notizia inserita il 09/08/2016

Dal 9 al 13 agosto in piazza Verdi, alle ore 21, una rassegna a cura della Casa del Cinema di Trieste: cinque film girati, prodotti e ambientati nelle Tre Venezie. Ingresso libero.

Il cinema del Nordest, girato, prodotto e ambientato tra i paesaggi umani e fisici delle Tre Venezie, da sempre al centro di incontri e proiezioni organizzate dalle associazioni di cultura cinematografica triestine, è il focus di questa mini-rassegna estiva, il cui programma propone cinque titoli emblematici della produzione più recente.

Il ciclo comincia, come detto, martedì 9 con il lungometraggio di Mimmo Calopresti "Uno per tutti", interamente girato a Trieste grazie alla collaborazione della FVG Film Commission. Un noir che ha per protagonisti tre amici uniti da un segreto, mentre tentano di cambiare il proprio destino. Interpretato da Fabrizio Ferracane, Giorgio Panariello, Thomas Trabacchi, Isabella Ferrari.

La rassegna prosegue mercoledì 10 con "La felicità è un sistema complesso", opera seconda di Gianni Zanasi, girato in gran parte in Trentino tra Trento e Riva del Garda, con un cast composto da Valerio Mastandrea, Hadas Yaron, Giuseppe Battiston. Uno scontro generazionale per evitare lo spostamento di un'azienda italiana all'estero che ruota attorno alla figura di Enrico Giusti, professionista sui generis che avvicina per lavoro dirigenti totalmente incompetenti e irresponsabili che rischiano ogni volta di mandare in rovina le imprese da loro gestite.

Nella serata di giovedì 11 va in scena il più recente film del regista premio Oscar Giuseppe Tornatore (che a Trieste ha ambientato "La sconosciuta" e "La migliore offerta") "La corrispondenza", girato tra Edimburgo, York, Trentino Alto Adige e Piemonte, e interpretato da Jeremy Irons e Olga Kurylenko. Un'indagine molto personale, incentrata attorno a una giovane studentessa universitaria che impiega il tempo libero facendo la controfigura per la televisione e il cinema, e alla scomparsa del professore di astrofisica di cui è profondamente innamorata.

Per venerdì 12 è attesa in Piazza Verdi la presenza del regista Ivan Cotroneo, per la presentazione del suo ultimo film "Un bacio", girato e ambientato in Friuli con la collaborazione della FVG Film Commission. Un film sull'adolescenza, sulle "prime volte", sulla ricerca della felicità, ma anche sul bullismo e sull'omofobia. Protagonisti sono tre ragazzi sedicenni, Lorenzo, Blu e Antonio, che hanno molte cose in comune, ma per motivi diversi finiscono per essere isolati dagli altri coetanei.

Serata conclusiva sabato 13 con un omaggio al regista padovano Carlo Mazzacurati, prematuramente scomparso due anni fa, e la proiezione del suo ultimo film "La sedia della felicità", con Valerio Mastandrea, Isabella Ragonese, Giuseppe Battiston e Katia Ricciarelli. Un tesoro nascosto in una sedia, un'estetista e un tatuatore che, dandogli la caccia, si innamorano, un misterioso prete che incombe su di loro come una minaccia. Dapprima rivali, poi alleati, i tre diventano protagonisti di una rocambolesca avventura che, tra equivoci e colpi di scena, li vedrà lanciati all'inseguimento dai colli alla pianura, dalla laguna veneta alle cime nevose delle Dolomiti.

SCHEDE DEI FILM

martedì 9 agosto - ore 21.00
UNO PER TUTTI (Italia, 2015, 85'), regia Mimmo Calopresti
con Fabrizio Ferracane, Giorgio Panariello, Thomas Trabacchi, Isabella Ferrari, Lorenzo Baroni

Tre amici uniti da un segreto tentano di cambiare il proprio destino. Un ragazzo di buona famiglia riduce in fin di vita un suo coetaneo, che ora lotta tra la vita e la morte. Il cerchio che si era rotto molti anni prima, ora si riapre drammaticamente. Un'azione che riunisce, dopo trent'anni di lontananza, tre persone chiamate a saldare i conti con il proprio passato, inchiodate alle proprie responsabilità dal padre del giovane indagato che presenta il conto ai suoi (ex) amici. Un noir coinvolgente che descrive i segreti più oscuri dei protagonisti e li illumina di speranza e di perdono. Il film è stato interamente girato a Trieste, grazie alla collaborazione della FVG Film Commission.

mercoledì 10 agosto - ore 21.00
LA FELICITÀ È UN SISTEMA COMPLESSO (Italia, 2015, 117'), regia Gianni Zanasi
con Valerio Mastandrea, Hadas Yaron, Giuseppe Battiston

Enrico Giusti avvicina per lavoro dirigenti totalmente incompetenti e irresponsabili che rischiano ogni volta di mandare in rovina le imprese che gestiscono; li frequenta, diventa loro amico e infine li convince ad andarsene evitando così il fallimento delle aziende e la conseguente perdita di migliaia di posti di lavoro. E' il lavoro più strano e utile che potesse inventarsi e non sbaglia un colpo, mai. Ma una mattina un' auto cade in un lago e tutto cambia. Filippo e Camilla, due fratelli di 18 e 13 anni, rimangono orfani di un'importante coppia di imprenditori... Il film è stato girato in gran parte in Trentino tra Trento e Riva del Garda.

giovedì 11 agosto - ore 21.00
LA CORRISPONDENZA (Italia, 2015, 116'), regia Giuseppe Tornatore
con Jeremy Irons, Olga Kurylenko, Simon Anthony Johns, James Warren, Shauna Macdonald

Una giovane studentessa universitaria impiega il tempo libero facendo la controfigura per la televisione e il cinema. La sua specialità sono le scene d'azione, le acrobazie cariche di suspense, le situazioni di pericolo che nelle storie di finzione si concludono fatalmente con la morte del suo doppio. Ma un giorno il professore di astrofisica di cui è profondamente innamorata sembra svanire nel nulla. È fuggito? Per quale ragione? E perché lui continua a inviarle messaggi in ogni istante della giornata? Un'indagine molto personale, per la regia del premio Oscar Tornatore (che a Trieste ha ambientato "La sconosciuta" e "La migliore offerta"), in un film girato tra Edimburgo, York, Trentino Alto Adige e Piemonte.

venerdì 12 agosto - ore 21.00
UN BACIO (Italia, 2016, 101'), regia Ivan Cotroneo
con Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani, Leonardo Pazzagli

"Un bacio", prodotto da Indigo Film e Titanus con Rai Cinema con il sostegno di FVG Film Commission, ha come protagonisti tre ragazzi sedicenni, Lorenzo, Blu e Antonio, che hanno molte cose in comune: frequentano la stessa classe del liceo in una piccola città del nord est, hanno ciascuno una famiglia che li ama, e tutti e tre, anche se per motivi differenti, finiscono col venire isolati dagli altri coetanei. Un film sull'adolescenza, sulle prime volte, sulla ricerca della felicità; ma anche sul bullismo e sull'omofobia; sui modelli e sugli schemi che impediscono, soprattutto ai ragazzi, di trovare la strada della loro singola, particolare, personale felicità.

sabato 13 agosto - ore 21.00
LA SEDIA DELLA FELICITÀ (Italia, 2014, 90'), regia Carlo Mazzacurati
con Valerio Mastandrea, Isabella Ragonese, Giuseppe Battiston, Katia Ricciarelli, Raul Cremona

Un tesoro nascosto in una sedia, un'estetista e un tatuatore che, dandogli la caccia, si innamorano, un misterioso prete che incombe su di loro come una minaccia. Dapprima rivali, poi alleati, i tre diventano protagonisti di una rocambolesca avventura che, tra equivoci e colpi di scena, li vedrà lanciati all'inseguimento dai colli alla pianura, dalla laguna veneta alle cime nevose delle Dolomiti, dove in una sperduta valle vivono un orso e due fratelli. Ultimo film del regista padovano Mazzacurati, scomparso prematuramente due anni fa, massimo cantore della vita e dei paesaggi umani e fisici del nordest d'Italia.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!