I mercoledì del conservatorio. Terzo appuntamento Stagione Inverno-Primavera

Notizia inserita il 25/02/2008

Mercoledì 27 febbraio alle ore 20. 30, presso l'Aula Magna del Conservatorio di Trieste, avrà luogo il terzo appuntamento della Stagione Inverno-Primavera 2008 de I Mercoledì del Conservatorio.

Protagonista della serata sarà la clavicembalista Paola Erdas che, in un programma dal titolo L'alba del Clavicembalo, proporrà brani di Dietrich Buxtehude, Antonio Valente, Monsieur Perrine, Jean-Henry d'Anglebert, Antonio de Cabezon e F.F. Palero.

Paola Erdas

Nata in Sardegna, Paola Erdas si è diplomata in cembalo a Venezia e l'anno successivo ha vinto una borsa di studio per il Mozarteum di Salisburgo, dove è stata allieva di Kenneth Gilbert. Nel 1996, assieme al virtuoso di flauto Lorenzo Cavasanti e alla specialista di teatro e danze storiche Deda Colonna, fonda lo Janas Ensemble, con cui incide i Cd Hermosuras e Lo Specchio Ricomposto proseguendo l'esplorazione dei fecondi rapporti musicali e artistici nell'Europa mediterranea tra Rinascimento e Barocco. Particolarmente interessata alle origini del repertorio cembalistico,supporta la sua attività di esecutrice con approfonditi studi musicologici pubblicando per la casa editrice Ut Orpheus (Perrine, Pieces de Luth; Lebegue, Premiere Livre). I suoi Cd solistici (Perrine, Libro de Cifra Nueva, Il Cembalo Intorno a Gesualdo, Lebegue, D'Anglebert) hanno sempre ricevuto ampi consensi dalla critica internazionale e sono stati registrati su preziosi strumenti storici per meglio avvicinarsi ad un ideale sonoro ed estetico. Nel 2003 Erdas, Cavasanti, Oberlinger e Guerrero fondano il Quadro Janas. Nel 2005 dallo Janas ensemble nasce il progetto Hermosuras. Si tratta di un rinnovato gruppo con il quale la clavicembalista ha debuttato con un concerto a Lione. All'attività concertistica affianca l'altra sua grande passione, l'insegnamento, ricoprendo la cattedra di clavicembalo al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste.

Alle manifestazioni del Conservatorio si accede gratuitamente per invito. Visto il numero limitato di posti è consigliabile prenotare un invito nominativo, anche telefonicamente, presso la Portineria del Conservatorio a partire dal giorno precedente ogni singola manifestazione.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!